Etnomediterranea Libere sponde Mediterranee Italia Libera Civile e Garibaldina

HAWASS A PALERMO PER PARLARCI DI CIVILTA´ EGIZIA



HAWASS A PALERMO PER PARLARCI DI CIVILTA´ EGIZIA

25/01/2019 18:30:56

Sollecitato da vari amici,tra cui il prof.Tommaso Romano,ad approfondire la riflessione espressa in occasione della visita del grande egittologo Hawass,invitato a Palermo dagli amici di BCSicilia,ovvero sperare che l'esimio egittologo possa trovare una cattedra all'universita' panormitana al fine di bilanciare l'assoluto predominio della classicita' greca nella nostra didattica archeologica....ho sottolineato che in Sicilia non mancano gli studi a riguardo:dal grande Donadoni... a Bent Parodi,da Sfameni-Gasparro a Vincenzo e Sebastiano Tusa,da Elisa Chiara Portale a Ivana Inferrera,da Pietro Militello a M.Martinez,da G.Manganaro a V.Giustolisi ed altri ancora.Il discorso cade ovviamente sulla civilta' minoica di Creta ,che e' ormai accertato sia stata fortemente influenzata dall'Egitto faraonico fin dal III Millennio ac.,e quindi Cipro,Malta e la Sicilia che hanno visto solcare i propri mari dai primi micenei (fortemente influenzati dalla civilta' minoica) e probabilmente da navi egizie oltre quelle fenicie!Il punto di frattura con i grecisti rimane tuttavia il sorgere della civilta' dorico-ellenica attorno il IX sec.ac.che loro sostengono essere autoctona o di provenienza sarmatico-indoeuropea e da li' la solennita' e severita' della loro arte-architettura.Sono problemi enormi che sarebbe ridicolo trattare con perizia sullo spazio fb,tuttavia posso solo rilevare alla luce degli studi recenti del Barnal e della sua scuola che fino agli inizi del 700' la cultura greco-minoica-micenea era assimilata a quella piu' raffinata egizia e da Winckelmann in poi si e' prodotto il concetto di classicita' greca cosi come oggi e' predominante il.concetto di aver ereditato dai Dori e poi dai romani la cultura occidentale!La questione richiede approfondimenti che confinano con lo studio delle correnti del pensiero antropologico(diffusionismo,relativismo culturale,strutturalismo,il materialismo culturale di Harris e Childe),ma un contributo non secondario ci hanno offerto negli anni passati i convegni di Siracusa e Trapani,col volume edito dal Pepoli che presento con la copertina!Collezioni egizie sono sparse al.museo Cordici di Erice,al Salinas di Palermo con la famosissima "Pietra"(che al museo egizio di Torino occupa una intera stanza nel rilievo tridimensionale),al museo di Mozia e a Catania(dove peraltro si e' ipotizzato di fare una sezione del museo egizio di Torino).E allora proviamo a occuparci anche di testimonianze egizie nel mediterraneo occidentale e soprattutto proviamo a uscire dalla monocultura greco-romana:le realta' locali si aprono a un mondo in.evoluzione e le culture hanno intrecci impensabili fino a pochi decenni fa!

Questa Notizia Ŕ stata letta 16 volte



© 2019 Etnomediterranea - Area Riservata