Etnomediterranea Libere sponde Mediterranee Italia Libera Civile e Garibaldina

Curriculum Vitae Claudio Paterna


Claudio Paterna
Tel.: 340.0744734
E-Mail: claupaterna@tin.

Claudio Paterna, discendente di una antica famiglia di Maestri Paratori palermitani, dopo aver collaborato sia con l’Istituto di Scienze Antropologiche della Facoltà di Magistero(Prof. Rigoli), che con l’Istituto di Scienze Antropologiche e Geografiche della Facoltà di Lettere e Filosofia (Prof. Buttitta) dell’Università di Palermo, ha conseguito l’ammissione al Dottorato di Ricerca in Etnoantropologia presso l’Università di Cosenza(1984). Successivamente è stato vincitore di concorso per Dirigente Tecnico -Esperto Laureato nei ruoli dell’Assessorato Regionale ai Beni Culturali, Ambientali e Pubblica Istruzione(1988) presso il quale ha ideato l’Ufficio Tecnico per le sezioni didattiche museali, realizzando nell’ambito dei FES la “mappatura degli spazi didattici museali” , “Il progetto: museo- scuola-territorio/Museo Diffuso” e il “progetto: aula didatticomuseale multiuso”. Nei ruoli dell’Assessorato regionale alla Cooperazione ha organizzato la Prima Conferenza Regionale sull’Apprendistato(1991) e “La mappa delle scuole di artigianato d’arte in Sicilia”(1992). Contemporaneamente ha svolto attività di giornalista pubblicista, prima presso i quotidiani L’Ora e Giornale di Sicilia di Palermo(1979-1994) e successivamente presso la redazione del Mediterraneo, Cronache Parlamentari Siciliane e dal 2006 a “Repubblica” , edizione di Palermo. Nella veste di giornalista pubblicista ha intervistato numerosi personaggi della cultura tra cui: Furio Jesi, Mircea Eliade, Karl Popper, Diego Carpitella, Roberto Leydi, Paul K. Feyerabent, Philippe Aries, Jean Couseiner, Giovanni Pettinato, Antonio la Pergola, Giulio Argan , Ignazio Buttitta sr. , Danilo Dolci, Vasco Pratolini, Vittorio Schiraldi, Folco Qulici, Luigi Di Gianni ed altri. Ha pubblicato saggi sulla catalogazione, e bibliografia ragionata delle “Eredità Immateriali”in Sicilia e studi(taluni tradotti in inglese) di carattere antropologico- culturale sull’artigianato artistico, sui miti e le fiabe siciliane, sull’educazione alla Legalità e ai Beni culturali nella Scuola , sul sincretismo religioso-festivo in area mediterranea, sulla tutela dei beni naturalistici. Ha vinto il Premio giornalistico “Cefalù”(1982); Ha avuto la “Menzione d’onore” al Premio letterario Orazio Strano di Giarre(1978) ,al Convegno sulle minoranze alloglotte di Roccadipapa degli Albani(1990) e al Convegno sul recupero del dialetto siciliano a Santa Maria di Licodia(2002). Con Gaetano Gullo ha ideato il progetto regionale “Scuola-Museo” per lo sviluppo della didattica museale(1992), e con Assunta Lupo ha organizzato numerosi convegni con gli ex distretti scolastici(LR 66/75). Ha diretto la casa-Museo Verga di Catania negli anni 2000-2001 e il Servizio storico-artistico ed Etnoantropologico della Soprintendenza BBCCAA di Enna(2002-2008). Attualmente nei ruoli regionali si occupa di “Politiche di settore e musealità diffusa”. Per anni componente del Comitato Tecnico-consultivo per le attività di Educazione Permanente ,del Comitato tecnico per le Università della terza Età(ULITE), della Giuria del Concorso “Conosci il tuo Museo” , è stato sempre vicino al mondo della scuola quale ex docente di ruolo di Storia e Filosofia nei Licei e tutt’oggi dirige il periodico trimestrale “Scuola e Cultura Antimafia”.

 

Elenco delle pubblicazioni a stampa in ordine cronologico:

 

1) ELEMENTI PER UNA INDAGINE STRATIFICATA DEL CULTO DI SAN GIOVANNI BATTISTA A MARSALA,sta in ATTI 4° seminario di studi sul folklore siciliano a cura della FIATP,svoltosi a Mazara del Vallo(1979 ).Trapani,1980,pagg.93- Ripubblicato come Estratti nel 1991, Grafiche Renna,Palermo.

 

2) “Feste autunnali in Sicilia”, ARTICOLI DAL QUOTIDIANO L’ORA DI PALERMO Settembre-nov. 1978: Mito e feste popolari, 7-9-78. Feste di settembre in Sicilia, 27-9-78. Feste d’autunno dei pescatori, 4-10-78, Cosa rimane dei miti e dei riti della vendemmia, 11-10-78, Feste della semina, 25-10-78. Riti e miti della raccolta delle olive, 17-11-78.

2)“I morti - Il Carnevale - San Giuseppe – 1° Aprile”, articoli tratti dal quotidiano L’ORA di Palermo, nov. 1978 - ago. 1980 (Perché la festa dei morti è in ribasso? 1-11-78. Dietro le maschere palermitane orge di cibo e di sesso.23-2-79. San Giuseppe/e domani grandi vampe, 17-3-79, Pesce d’Aprile: la tradizione, 3 1-3-79. Pasqua, in città, in provincia, 2-4-80. Processione di bimbi: un po’ gioco, un po’ rito, 2 1-8-80. La via della grazia è tutta in salita, 30-8-80.

 

3):LE ADDOLORATE DEL VENERDI’ SANTO IN SICILIA.Sta in Atti VII Congresso Internaz.di studi Antropologici- Il Dolore:pratiche e segni.,svoltosi a Palermo 11-13 dicembre 1986..Quaderni del circolo semiologico siciliano, nn.32-33,pagg.247-…Palermo,1989.. Ripubbl.come Estratti nel 1991.Grafiche Renna.Palermo.

 

4)TRADIZIONI POPOLARI D’ITALIA.BIBLIOGRAFIA DI GIUSEPPE PITRÈ. Tomo I..a cura di Giuseppe D’Anna.Parti I,II,III,IV,V.Con la collaborazione di Annamaria Amitrano Savarese e Valeria Velez. .Edikronos.Palermo.1985.Ripubbl.come estratti nel 1991.Grafiche Renna.Palermo.

 

5) LE TRADIZIONI DELLA SIBILLA NEL MITO E NEL FOLKLORE.Sta in “ Segno.simbolo e riuso” a cura di G.La Monica-Cattedra Caratteri Stilistici e Costruttivi dei Monumenti,1983.Facoltà di Architettura,Palermo.Ripubbl.come Estratti nel 1991.Grafiche Renna.Palermo.

 

6)” Feste Popolari in Sicilia”, ARTICOLI .PER IL PERIODICO MENSILE SICILIA TEMPO DI PALERMO,novembre 1989-ottobre 1990 :Le feste dei Morti,le feste del Natale,le feste dell’Epifania,le Feste del Carnevale,le feste di san Giuseppe,le feste della Pasqua,le Feste di Maggio,le Feste del Raccolto,le Feste patronali,le feste di Mezz’agosto,le feste di Bacco,le feste della Semina.

 

7) LA SCHEDATURA SCIENTIFICA DELLE FESTE POPOLARI SICILIANE.In Atti III Colloquio europeo sulla Museografia etnoantropologica:Gibellina(TP).1984.Ripubbl. come Estratti nel 1991,Grafiche Renna Palermo. (Presentazione delle Schede-censimento dei Beni etnoantropologici-Feste tradizionali(n.3) per conto del Servizio Museografico Facoltà di Lettere e Filosofia. La rilevazione riguarda le feste tradizionali di Salemi,Marsala(prov.TP) Sambuca,San Giov.Gemini,Agrigento,Casteltermini(prov.AG) Castellana,Monreale,Pollina,San Gius.Jato,Marineo,Trappeto,Gangi,Caltavuturo(prov.di PA).Le schede sono attualmente in dotazione del Centro Regionale per il Catalogo e l’Inventariazione dei Beni culturali della Regione Siciliana.

 

8)CEFALU’-LA GUIDA DE L’ESPRESSO 1982.pagg.166-175, E.E.A.,MILANO,1981. Primo Premio ex-aequo concorso internazionale di giornalismo “Cefalù”(28 sett.1982) Ripubbl. come Estratti nel 1991,Grafiche Renna Palermo.

 

9)”LA SETTIMANA SANTA NELLE MADONIE-LE PROCESSIONI DI PALERMO-IL VENERDÌ SANTO A ENNA”In LE FESTE DI PASQUA/EASTER IN SICILY di A.Buttitta alle pagg.89,149,157. STS,Palermo,1990 .Ripubbl. come Estratti nel 1991,Grafiche Renna Palermo.

 

10)”L’artigianato artistico in Sicilia:Scuole e mappa delle attività” ,in “IMPRESA ARTIGIANA E ARTIGIANATO D’ARTE IN SICILIA,alle pagg.145-276 ISAS,Palermo,1992 (Le scuole dell’artigianato siciliano-La Mappa delle attività di artigianato d’arte in Sicilia-La bibliografia dell’artigianato artistico in Sicilia..Con articoli tratti dalle riviste CIAO SICILIA:dicembre 1990-febbraio 1992,con particolare riferimento al mestiere del puparo,dello scalpellino,del viminaro,del corallaio,del ceramista,dell’intagliatore dei Nebrodi..Da PALERMO SCUOLA:Marzo 1991-marzo 1992.Da LE VOCI DELL’ECONOMIA SICILIANA,pp.2732,1992..Da C.A.S.A.notizie 1990-1992). Ripubbl. come Estratti nel 2005 per “Museo Diffuso Ennese-Laboratori artistico-didattici a Enna,Nicosia e Piazza Armerina”,alle pagg.65-79,.Novagraf,Assoro(EN).

 

11) IL CONCETTO DI “AMICIZIA” E “SOLIDARIETA” IN UNA RIVISTA MISSIONARIA,sta in Atti V congresso di studi antropologici –L’Amicizia e le amicizie”,svoltosi a Palermo il 24-26 novembre 1983,Quaderni del circolo semiologico siciliano, Palermo,1986. Ripubbl. come Estratti nel 1991,Grafiche Renna Palermo.

 

12) SAGGIO DI BIBLIOGRAFIA RAGIONATA SULLE FESTE RELIGIOSE SICILIANE(1950-1980),In Atti “La ricerca etnoantropologica in Sicilia”(1950-80).Prima Mappa/Le feste.. Svoltosi a Palermo il 20-22 maggio 1982.A cura di A.Rigoli e A.M.Savarese-Amitrano per l’Edikronos,1983,Palermo. Ripubbl.come Estratti nel 1991,Grafiche Renna Palermo. In fase di pubblicaz.nuova edizione completa e aggiornata 1950-2005 in “edicole votive in provincia di Enna”-Novagraf, Assoro,2007.

 

13) LE TRADIZIONI MARINARE NELLA SICILIA ORIENTALE,in “MARE DI SICILIA”,pagg.29-35,edizioni Marevivo,Grafoeditor Messina,1991.A cura di Rocco Sisci e Mario Cavalieri.

 

14) LA STORIA DELL’ARMA DEI CARABINIERI NELL’ENNESE TRA FATTI DI CRONACA E VICENDE DEL TERRITORIO,IN “UN SECOLO DI MAGNANIME VIRTU’(I Carabinieri negli archivi siciliani)”.Assessorato regionale Beni Culturali,ambientali e P.I. Pagg.165-173..Servizio storico-artistico ed etnoantropologico della Soprintendenza Beni Culturali e ambientali di Enna.A cura della Presidenza della Regione Siciliana,Palermo,2002. (Presentazioni,la storia,inventario e precatalogazione dei cimeli recuperati,n.33 schede monografiche). Grafiche Ajello.

 

15) L’EDUCAZIONE AI BENI CULTURALI-Il ruolo dei Musei nella programmazione scolastica,in SCUOLA-MUSEO,progetti di Educazione Permanente al museo archeologico di Palermo(1995),alla galleria regionale di palazzo Abatellis di Palermo(1994),alla Soprintendenza Beni Culturali e ambientali di Caltanissetta(1996) su deliberazione del Comitato Tecnico-consultivo per le attività di Promozione Culturale ed Educazione Permanente,Palermo 15,dicembre,1992.stampato da Graphicadue –Palermo (cap.fin.37652 del Gruppo IX –Educazione Permanente-Direzione regionale beni culturali,ambientali ed educazione permanente-Assessorato reg.le Beni Culturali,ambientali e P.I.).

 

16)”Storia,ambiente e tradizioni popolari di alcuni centri del palermitano:Sciara,Santa Flavia,Polizzi,Corleone,Marineo,Bagheria..”Sta in PAESI NOSTRI, periodico del CIRPE, Palermo,1984,nn.6 fascicoli.(reperibile nelle biblioteche comunali dei singoli centri)

 

17) MINORANZE IN SICILIA ,articoli per Sicilia Tempo,periodico mensile,Palermo,Febbraio 1986-novembre 1988.(nei dodici articoli vengono presi in esame le seguenti comunità siciliane: Nicosia,Contessa Entellina,Ustica,Acquedolci,Pantelleria,Randazzo,Vittoria,Mazara del Vallo,Favignana,Lampedusa,Caltagirone,Novara di Sicilia,Piana degli Albanesi).

 

18) ATTIVITA’ di EDUCAZIONE PERMANENTE NELL’AMBITO DEI PROGETTI DISTRETTUALI PER LA VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI-L’E.P. e la FRUIZIONE DIDATTICA DELLE SCOPERTE ARCHEOLOGICHE,Sta in CONOSCENZA E VALORIZZAZIONE DELLE STRUTTURE CULTURALI LOCALI:VOL.I.pagg.5-11 e 66-68, a cura di V.Cudia,A.Bombagini,M.G.DI Martino per il Distretto Scolastico 7/45-Bagheria,1996. LE VILLE STORICHE DI BAGHERIA:UN ITINERARIO DI EDUCAZIONE PERMANENTE,in Vol.II-CONOSCENZA E VALORIZZAZIONE STRUTTURE CULTURALI LOCALI,pagg.97-102,a cura di A.Bombagini e M.G.Di Martino per il Distretto Scolastico 7/45Bagheria,1997.

 

 

19) DALLE FOTO STORICHE DELL’ATLANTE ETNOLINGUISTICO DI G.ROHLFS ALLE EREDITÀ IMMATERIALI DELLE CULTURE MINORI,sta in “Eredità Immateriali dei centri ennesi”(dalle etnofotografie di Gehrard Rohlfs alle favole in dialetto galloitalico di Nicosia),pagg.9-13.In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio(25-26 settembre,2005).Ministero dei BBCC-Regione Siciliana,Assessorato Beni Culturali.Il Lunario. Assoro(EN),2006.(a cura di Salvatore Lo Pinzino con 30 immagini d’epoca ritrovate). In appendice :Miti e Fiabe in Sicilia-Una bibliografia ragionata,pagg.101-105.A cura di C.Paterna(bibliografia generale aggiornata al 2000 su “miti e fiabe”-bibliografia particolare aggiornata al 1980 su “La Sicilia e i miti”).

 

20)GIUSEPPE PATERNO’ CASTELLO:UN VIAGGIATORE D’ALTRI TEMPI,sta in NICOSIA-Raccolta di immagini d’epoca e pagine disperse.Pagg.6-8.La Memoria Ritrovata III.Il Lunario.Assoro(EN),2006 ( a cura di Salvatore Lo Pinzino con 55 immagini d’epoca ritrovate)

 

21) SAN LUCA CASALE: OLTRE L’AGIOGRAFIA ALTOMEDIEVALE,sta in SAN LUCA CASALE NICOSIENSIS a cura di Salvatore Lo Pinzino e Filippo Costa.Pagg.9-14.Il Lunario.Assoro(EN),2005.

 

22) SULLE TRACCE DI FRA FELICE DA NICOSIA,sta in SAN FELICE DA NICOSIA(Immagini devozionali e rassegna bibliografica),pagg.9-11.In occasione della santificazione di fra Felice,cappuccino da Nicosia.Il Lunario.Assoro(EN),2005.A cura di Salvatore Lo Pinzino.

 

23) PER UN SISTEMA REGIONALE DEI SERVIZI EDUCATIVO-CULTURALI:PARTE I-IV,sta in “Scuola e Cultura Antimafia-periodico Quadrimestrale”,Anno XXII,n.2/2005.Anno XXIII,nn.1-2-3/2006.Associazione Scuola e Cultura Antimafia,Palermo 2005/2006,Olimpiagrafica.

 

24)SCENOGRAFIE SACRE COME CODICI DI COMUNICAZIONE ,sta in LA CASAZZA di NICOSIA del canonico Santo De Luca,pagg.7-9,a cura di Salvatore Lo Pinzino e Giovanni D’Urso.Novagraf,Assoro(EN)2006.

 

25) FIABE E FAVOLE RACCOLTE NEL TERRITORIO DI NICOSIA DA SIGISMUNDO CASTROGIOVANNI :UN MODELLO NARRATIVO NEL CONTESTO DEI MITI E FIABE IN SICILIA,sta in “Eredità Immateriali dei centri ennesi II”(le favole in dialetto galloitalico di Nicosia di Sigismundo Castrogiovanni),pagg.9-15.Novagraf,Assoro(EN),2006. (a cura di Salvatore Lo Pinzino con 25 immagini d’epoca ritrovate

 

26)IL CICLO DELLE FESTE DI MARZO e GLI “ARTARA” di SAN GIUSE’ A LEONFORTE, sta alle pp.55-62 AA.VV.-Gli Artara di San Giuseppe a Leonforte.Miti,riti,simboli. A cura di I.E.Buttitta e G.Algozino.Palermo,2007,pp.139

 

27)”ARCHITETTURE FEDERICIANE NELLA SICILIA CENTRO-MERIDIONALE: ITINERARIO PER IMMAGINI”. Album fotografico tratto dall’Archivio del Servizio Beni Architettonici della Soprintendenza BB.CC.AA. di Enna. 86 immagini in bianco & nero. Edizioni Rocca di Cerere snr, Enna.2007. Tipolitografia Paruzzo Caltanissetta. Impaginazione Pubblimaac Enna.

 

28) IL COSTUME POPOLARE COME ELEMENTO SCENOGRAFICO E DI IDENTITA’. A cura di Salvatore Lo Pinzino( 150 foto di repertorio). Testi di Claudio Paterna e Vittorio Vicari. pp.120. edizioni Novagraf Assoro,giugno 2008.

 

29) IL CICLO DEL GRANO COME FASCIO DI RELAZIONI ECONOMICHE,SOCIALI e SIMBOLICHE DELL’AGRICOLTORE, sta in “S. Scalisi-C. Paterna: Il Ciclo del Grano nella terra di Demetra”pp.110 + 75 foto. Impaginazione Pubblimaac Enna, dicembre 2007. Edizioni della Soc. Cons. a R.L. Rocca di Cerere.Tipolitografia Paruzzo Caltanissetta.

 

30) La CULTURA, il PATRIMONIO d’ARTE, la CATALOGAZIONE dei BENI dei CONVENTI dei CAPPUCCINI in PROVINCIA di ENNA, sta in “Francescanesimo e Cultura nelle province di Enna e Caltanissetta. pp.265-271. Atti del convegno di studio svoltosi dal 27 al 29 ottobre 2005, a cura di Carolina Miceli. Giugno 2008, edizioni Biblioteca Francescana-Officina di studi Medievali Palermo. Fotograf di Spedale dr. Paola, Palermo.

 

31) LE ATTIVITA’ ARTIGIANE TRADIZIONALI NELLA TERRA DI DEMETRA(forme del lavoro, arte popolare- simboli e iconografia-artigianato artistico in Sicilia. Scuole e formazione. Foto e schede etnoantropologiche a cura di Salvatore Lo Pinzino. Pp.112+ 198foto Edizioni Soc. Cons. a R.L. Rocca di Cerere. Dicembre 2008.Tipolitografia Paruzzo Caltanissetta.

 

32) L’EDUCAZIONE AI BENI CULTURALI. Aggiornamento e bibliografia. Sta in “Tesori d’arte nella terra di Cerere”- Museo diffuso ennese(a cura del Servizio storico-artistico ed etnoantropologico della Soprintendenza beni culturali di Enna. Schede etnoantropologiche a cura di C. Paterna. Pp. 148. edizioni Novagraf Assoro, aprile 2008

 

33)DIDATTICA MUSEALE COME ESPERIENZA DI PEDAGOGIA DEMOCRATICA,pp.53-56, sta in Quaderni del museo archeologico A.Salinas,n.7-2001 Palermo .Suppl.”La scuola e il Museo: esperienze e prospettive.

 

34)PERCORSI DIDATTICI A PALAZZO ABATELLIS: INTRODUZIONE, sta in Quaderni di Palazzo Abatellis-Corso di aggiornamento per gli insegnanti. a cura di E.d’Amico,.2004. Palermo.

 

35)DECODIFICARE E LEGGERE IL TERRITORIO-Riediz. “L’educazione ai Beni Culturali”sta in Progetto Scuola-museo-MUSEO DIFFUSO ENNESE,2007-Assoro(in fase di pubblicazione).

 

-La festa di Maria SS.della Vittoria a a Piazza Armerina” sta in catalogo mostra S.M. della Vittoria(2009)

 

36)PERSISTENZE E RITUALITA’ ARCAICHE NELL’ENTROTERRA.Resistenze culturali in Sicilia tra forme di mimetismo simbolico e residui di memoria collettiva.Novagraf,Assoro,2010,pp.317.

 

-37)SICILIA RISORGIMENTALE,2011,2 voll.PP.290.(a cura di C.Paterna),Bonanno editore,Catania.

 

38)TRA MITI E CREDENZE :PATRONAGE GIUSEPPINO NELLE CONTRADE SICILIANE sta in ”Dalla Sicilia alla Puglia,LA FESTA DI SAN GIUSEPPE”,Talmus Art editore.2012,San Marzano di S.G.(Taranto),pp.15.

 

39)”Teatri arcaici,santuari ellenistici e preesistenze sacrali autonome” sta in “Akrai e Ferento”,Quaderni del CRPR,2012.Palermo.

 

40)VALORI E IDEALI RISORGIMENTALI NELL’EMIGRAZIONE ITALIANA DAL 1870-1900,Quaderni dell’Accademia Templare,EDITORE YOUCANPRINT,Tricase(Le),2013,pp.82

 

41)“Testi arcaici,santuari ellenistici e preesistenze sacrali autonome nella Sicilia tra il Vi e il IV sec.a.c.”.sta in LE RAGIONI DELLA CULTURA per il ventennale della ULITE di Palermo,2014,Luxograph,pp.12.

 

42)“Il sostegno britannico alle istanze risorgimentali italiane:il caso Sicilia,un patrimonio storico da recuperare”.Sta in :1800-IL SECOLO DEL PATRIOTTISMO RISORGIMENTALE,Quaderni dell’Accademia templare,CPR tipolitografica,Palermo,2015,pp.23

 

43)”Il lavoro degli emigrati siciliani nelle costruzioni e murature in pietra.Grandi opere di ingegno e arte”.sta In Merica,Merica..viaggio verso il nuovo mondo.Sciascia editore,Cl-Roma, 2015.

 

44)“Il museo e il territorio:attivita’ culturali e didattiche della Galleria Abatellis nel contesto del quartiere storico della kalsa”pp.10.Sta in Quaderno di Arca dei suoni n.4,CRICD,Palermo,2015.

 

45)“Poesia popolare e poesia d’arte nell’indagine della scuola antropologica siciliana”, Sta in LA MUSA SOTTO LA ROCCA DI MARINEO.Convegno di studi e simposio di poesia siciliana.SETA edizioni,Marineo,2015.

 

46)“L’attivita’ didattica e il laboratorio di restauro”,sta in :1954-2014,Sessantanni della Galleria e delle sue collezioni a Palazzo Abatellis,Magika edizioni,Palermo,2015

 

47)“Appunti su La Danza del Ragno di Domenico Scapati.Contributo alla lettura”.Sta in “La Danza del Ragno di D.Scapati,Romagnoli edizioni,2016

 

48)LA FIABA E IL MITO NELLA RACCOLTA DI GIUSEPPE PITRE’(in fase di pubblicazione)

 

49)LE MASSERIE DELL’ENNESE in H.Bresc(in fase di pubblicazione)

 

50)CIBO E RITUALITA’ NELLE FESTE SICILIANE.Presentato all’Expo’ di Milano(in fase di pubblicazione)

 

51)A PROPOSITO DEL VOLUME DI DOMENICO SCAPATI E DELLA SUA ATTUALITA’ ANTROPOLOGICA.sta In “Storia del tarantismo”,Saladino editore,Palermo,2017.

 

52)IL RUOLO DI PAOLO AMATO NELLA DIFFUSIONE DEI CARRI TRIONFALI E DEGLI ARTEFATTI CERIMONIALI NELLE FESTE RELIGIOSE DELLA FINE DEL XVII SEC.Sta In “Paolo Amato il genio di Ciminna nella Felicissima Panormus,Ciminna,2017

 

Altre ricerche in fase di pubblicazione:

41)Miti mediterranei della dea madre(“ “)

42)LA NASCITA DEL DISSIDIO TRA CHIESA E MASSONERIA:il Regno di Sicilia( “ “)

43)IL MANCATO SVILUPPO ECONOMICO DELLA SICILIA IN EPOCA BORBONICA( “ “)

44)LA PARTECIPAZIONE Dei VOLONTARI ESTERI ALL’IMPRESA DEI MILLE.( “ “)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

33) Introduzione agli opuscoli della serie NOVAGRAF -Alla riscoperta dell’ambiente rupestre nei territori urbani di Nicosia e Sperlinga.Istituto Comprensivo dante Alighieri di Nicosia.Progetto di educazione permanente,pp.32 a.s. 2002-2003 -Viaggiando nell’incanto dei castelli.I castelli della provincia di Enna..I° Circolo didattico E.De Amicis-Enna.Progetto di educazione Permanente,pp.64.a.s.2003-2004. -I Beni librari a Nicosia.Omaggio a Gregorio Speciale. Istituto Comprensivo dante alighieri di nicosia.Progetto di educazione permanente.pp.64.A.s. 2003/2004. -Nicosia,alla riscoperta della città. Il quartiere di Santa Maria Maggiore tra vie,vicoli ,chiassi e cortili.”° circolo Didattico “San Domenico” di nicosia.Progetto di Curricolo locale.pp.48 a.s. 2004/2005.Testi di Alda Di Cataldo. -Nicosia,vita quotidiana nei palazzi baronali.Istituto comprensivo L.Pirandello di Nicosia.Progetto di educazione permanente.A.s. 2004/2005.pp.48.Testi di Fortunata Sottosanti, -Valguarnera tra feste,tradizioni e cultura.Scuola media statale “Lanza-Pavone” di Valguarnera.Progetto di educazione permanente,pp.32.A.s. 2004/2005

 

 

36)”articoli quotidiano-LA REPUBBLICA-Edizione di Palermo

-21.1.07:” Nicosia, la scoperta di un paese.” -25.3.07:”L’Ennese culla d’arte.” -3.6.07.”Associazioni e scuole per aprire i musei” -14.6.07:”San Michele nuovo a Troina:Il monastero sepolto dai ruderi.” -3.7.07:”Pietraperzia-Le fornaci nella valle di gesso.” -3.8.07:”Nicosia pacificata da due Crocifissi”. -13.10.07:”Intervista a Giovanni Pettinato sul patrimonio archeologico ennese”. -mar 2008”Recensione architetture federiciane nella Sicilia centro-meridionale” -6.5.08. “Recensione il ciclo del grano nelle Terre di Demetra” -Sett. 2008” Il Battimento di Aidone”. -21.10.08. “Sperlinga, i tesori sotto il castello” -5.11.08. “Recensione il costume come elemento scenografico e di identità” -16.12.08. “I misteri di Agira la città di Ercole”. -2.1.09. “Riaffiora a Erice il mito di Venere”.

 

37) Pagine neorisorgimentali ” ARTICOLI TRATTI DAL PERIODICO CAMICIA ROSSAFIRENZE e DAL QUOTIDIANO IL MEDITERRANEO-PALERMO(La Resistenza comincia a Castiglione di Sicilia-Camicia Rossa,n.1 febb.apr.2002;Le falsità su Bronte-Camicia Rossa,n.4 nov.2001; Il Poema dei Mille di Vito Mercadante Sr.,Cam. Ros…….. La Resistenza al nazifascismo nacque in Sicilia.Cam. Ros…….. Risposta ai neoborbonici-

Articoli per Il quotidiano il Mediterraneo :La grande battaglia di Imera La battaglia delle Egadi ,2000

 

38)“Pagine Mediterranee”-Rivista Cronache Parlamentari Siciliane-Fondazione Federico II

 

-Progetto e documentazione storica per la realizzazione di un sito internet su “Civiltà e culture mediterranee”,2000

 

 

39) “Articoli Giornale di Sicilia”

 

 

40)”Articoli giornale L’ORA”

 

 

32)”Articoli giornale AVANTI!”

 

 

41)”Articoli tutela del paesaggio”

TREMILA ANNI DI ENOLOGIA in Vini & Liquori,giugno,1990,pag.102-103 LA GUIDA VERDE-SICILIA,1990,1991,1998,1999 ETNA/MADONIE:Una palestra per il geologo… PAPYR WWFnotizie SICILIA VERDE

 

42)”Coordinamento Mostre”

-Stand Casa-Museo Verga di Catania alla Rass.”Casedellamemoria”-Certaldo(AR)2000 -Pannelli per “Verga e Pitrè” in occasione della festa di sant’Agata,Catania,casamuseo Verga,2001 -Pannelli e teche per “Il centenario del marchese di Roccaverdina di L.Capuana”,Casa-museo Verga Catania,2001 -Pannelli “I mulini ad acqua in provincia di Enna”,salone Soprintendenza di Enna,2002 -Pannelli e teche per “Un secolo di Magnanime Virtu’-Salone civico p.zza Scelfo-Enna,2003 -Pannelli per “Dimore in grotta a Enna”,salone Soprintendenza Enna,2003. -Pannelli e teche per “Scuola,museo e artigianato”-salone civico p.zza Scelfo-Enna,2005 -Pannelli e volumi d’epoca per “Centenario di G.Mazzini a Enna”,Atrio della Prefettura di Enna 2006 -Pannelli fotografici mostra “L’Architettura federiciana nella Sicilia centro-meridionale”. Enna, salone Soprintendenza, 2007 -Pannelli gigantografici mostra “Il ciclo del grano nella terra di demetra”.Enna, salone Camera di Commercio.2008

-Schede illustrate de “Tesori d’arte nella terra di Cerere”.Enna, salone soprintendenza,2008 -Pannelli gigantografici mostra “Le attività artigiane tradizionali nella terra di Demetra”.Sala Cerere,2008

 

43)”Recensioni,presentazioni,interviste,relazioni a convegni,articoli altre riviste e periodici…….

 

 

IN FASE DI PUBBLICAZIONE:

 

-“LE EDICOLE VOTIVE A ENNA E NICOSIA” e in appendice”Una bibliografia ragionata sulle feste religiose in Sicilia(1950-2000) e sulla pubblicistica didattica sulle feste popolari(1975-2005).

 

-SOPRAVVIVENZE PRECRISTIANE NELLE FESTE RELIGIOSE SICILIANE, sta in: IL FUTURO DELLA MEMORIA.Atti del convegno svoltosi a Nicosia nel 2007 su Greci e Siculi

CURRICULUM  VITAE  COMPLETO  DI  CLAUDIO PATERNA(1972-2017)

Claudio Paterna è nato a Palermo. La famiglia d'origine(sec.XVIII) discende dai Maestri Artigiani "Paratori" palermitani, già  famosi a metà  ottocento per l'addobbo coreografico dei carri del "Festino di Santa Rosalia". La famiglia ha posto assegnato tra i confrati della Congregazione dei  SS. Angeli Custodi in via Carrettieri a Palermo. Il nonno Eugenio,gia’ premiato all’Esposizione nazionale del 1891, e il padre Vincenzo,allestimenti e arredi, avevano  le proprie sedi aziendali nel quartiere  "Porta di Termini".

L'infanzia di Claudio è trascorsa tra Palermo e Reggio Emilia, (da dove proviene la madre Wally) e in lui è rimasto un profondo attaccamento al dialetto e alle tradizioni emiliane.Ha frequentato la Facolta’ di Sociologia a Roma(1972)Magistero e Filosofia a Palermo.

2017

La secondo Parte del XVII Ciclo,da genn.a giugno 2017,inizia col convegno su "interventi forestali di recupero dopo l'incendio di Monte Pellegrino",convegno promosso dalla fac.d'Agraria e in particolare dal prof.G.Barbera,che fara' il punto sulle tecniche e i materiali da impiegare nella strategia di restauro e recupero dei beni forestali.Questa prima settimana di eventi comprendera' la relazione su "Gli altri itinerari arabo-normanni in Sicilia" all'ULITE lun.16,la presentazione di due nuove esperienze di Alternanza Scuola-lavoro al Liceo artist. di piazza Turba e al Finocchiaro Aprile,il 17-18 gennaio.Gli eventi proseguiranno in collaborazione con la Soc.Sicil. di storia patria e l'Ist. per la storia del risorgimento,la Soc.Sicil.per l'Amicizia dei popoli,il CRPR,il corso di laurea in conservaz. e rest. dei BB.CC.,il Centro int. di Etnostoria,L'Univ. popolare Ulite,il GOI,ed altri soggetti culturali via via comunicati come eventi su Fb o nel profilo di Claudio Paterna.

IL CALENDARIO DEGLI EVENTI E DEGLI INCONTRI DEL XVII° CICLO E I TEMI AFFRONTATI nella I parte(OTTOBRE-DICEMBRE 2016)

Per Beni Culturali Antropologici-secondo.l'interpretazione di vari antropologi culturali e in particolare di Marinella Carosso.che per prima ha introdotto all'Universita' di Torino(1990) corsi di specializzazione sull'argomento.-s'intende lo studio dei beni culturali sotto il profilo della MATERIALITA' d'essi ovvero dei SAPERI MANUALI E INTELLETTUALI IMPIEGATI NELLA LORO REALIZZAZIONE.Da questa visione viene esclusa l'interpretazione monotematica religioso-sacrale del Bene,o quella esclusivamente estetico-artistica,o quella turistico-ricreativa, psico-pedagogico,simbolico-iconografica

.LA CULTURA MATERIALE E' IL PUNTO NECESSARIO DI RIFERIMENTO attraversando orizzontalmente tutte le tipologie di beni culturali tutelati:Storici,Artististici,etnoantropologici,architettonici,paesaggistici,archeologici e archivistici ma anche non escludendo un riferimento alle altre interpretazioni del BENE Culturale!

I TESTI CONSIGLIATI PER lNTRODURRE AL TEMA DEL CICLO D'INCONTRI DI QUEST'ANNO SONO STATI:
1)A.SANTONI-RUGIU "BREVE STORIA DELL'EDUCAZIONE ARTIGIANA",ROMA,2008;
2)M.GIMBUTAS "IL LINGUAGGIO DELLA DEA",ROMA,2015;
3)AA.VV."LA CARTA DEI SERVIZI DEL CENTRO REGIONALE PER LA PROGETTAZIONE E IL RESTAURO",PALERMO,2013;
4)C.PATERNA:LE FIABE DI G.PITRE' E I MITI DEL MONDO CLASSICO"(IN FASE DI PUBBLICAZIONE).

Questi quattro testi sono stati scelti per comprendere anzitutto il valore dell'Educazione/didattica del lavoro manuale(artigiano),e successivamente dedicarsi allo studio iconografico di un argomento,in questo caso la statuaria primitiva/classica della figura femminile materna,che serve ad elaborare tecniche d'interpretazione semiche e cromatiche.Da questa fase si e' passati a individuare gli strumenti di lavoro adottati in un centro di progettazione e restauro di opere d'arte e infine dedicarsi a “scoprire sul campo” attraverso la tradizione orale(le fiabe)quali relazioni con l'argomento iconografico prescelto(la figura femminile primitiva/classica)

LE VERIFICHE SUGLI EVENTI HANNO TENUTO CONTO:

  1. DEL NUMERO DEI PARTECIPANTI;
  2. DELLE INIZIATIVE PIU' SPECIFICAMENTE DIDATTICHE( CON LE SCUOLE E GLI STUDENTI)
  3. DELLE CONDIVISIONI NEI SOCIAL


ECCO L'ELENCO DEGLI INCONTRI E DEGLI EVENTI di cui lo scrivente e' stato organizzatore o relatore.

OGNI EVENTO SI CONFIGURA CON UN ARGOMENTO RELATIVO ALLA “COSTRUZIONE” DEL TEMA MONOGRAFICO SCELTO QUEST'ANNO:" Dall'Educazione artigiana alle tecniche d'interpretazione e conservazione dei Beni della cultura materiale":

 

  • il 12 ottobre la Comm.Didattica dell'ULITE di Palermo ha presentato il calendario didattico delle conferenze su Scienze e Cultura, con l'inaugurazione dell'anno accademico il 14 novembre nel salone di Storia Patria(CULTURA SCIENTIFICA E CULTURA UMANISTICA*)
  • *la programmazione didattica dell'Universita' Popolare deve sapientemente conciliare gli aspetti scientifici e gli aspetti umanistici,senza dare alcuna preminenza all'una o all'altra disciplina,in una visione complessiva della Cultura(si consulti “le Due culture” di Charles P.Snow,1959),non contrapponendole nella cultura italiana, come nel passato( idealismo gentiliano-crociano),piuttosto seguendo il “percorso” gia' avviato dalle filosofie empiriste e illuministe,proseguito nella pedagogia pragmatista e attivista, e piu' recentemente rivolto alla “societa' della conoscenza” in chiave di Educazione Permanente(dall'eta' scolare alla terza eta').In questo senso va ripercorso il cammino teorizzato da N.Grundtvig con “le alte scuole popolari(1844),M.Knowles e per l'Italia F.L.Pulle',C.Doglio,L.Borghi,D.Dolci e F.De Bartolomeis,considerando antropologicamente la “scuola popolare” come livello educativo non-formale.

  • - dal 14 ottobre la Soc.Sicil.di Storia Patria ha riaperto alle visite gratuite di venerdì,,in occasione delle "vie dei tesori", non senza il sostegno dei lavoratori in ASU che sono coordinati dal referente del Dipartim.regle BBCC(LA CONSERVAZIONE DEI BENI CULTURALI IN AMBIENTI CONFINATI*).
  • *Iniziativa di respiro interistituzionale quella delle “Vie dei tesori” che mette assieme tutte le istituzioni che gestiscono musei,fenomeno raro:Storia Patria-che da poco ha riaperto il Museo del risorgimento e la Biblioteca-sala Pitre',e' un esempio di efficienza culturale poiche' coniuga sapientemente risorse istituzionali regionali(come il personale ASU messo a disposizione)e la passione dei Soci,del Presidente Puglisi e del direttore Savoia.I cimeli e le opere raccolte sono centinaia,buona parte esposte,buona parte nei depositi ,in parte restaurati dal CRPR.Sono prevalentemente donazioni private di famiglie protagoniste della stagione museale.Segnalo il volume di A.Cirese:”Oggetti,segni,musei”(1980)per introdurre all'argomento degli ambienti “confinati”,ma ottima pubblicazione su questo museo mi pare la dispensa a schede realizzata dal CRICD nel 2006 che segue i principi della catalogazione dei beni etnoantropologici.
  • il 13 ottobre all'istituto Platone si e' inaugurato l'anno sociale della Soc.Sicil.per l'Amicizia dei Popoli con la conferenza :"Gli altri itinerari arabo-normanni in Sicilia"nel segno della cooperazione e interscambio tra e culture mediterranee(MAESTRANZE ARABE E MONUMENTI CRISTIANIi)*
  • *Per u na associazione che agisce prevalentemente nella cooperazione culturale mediterranea l'argomento degli Itinerari “Arabo-normanni”e' certamente degno di significato poiche' nell'acronimo vengono identificati sinteticamente sia i popoli del nordafrica e medioriente(Arabi,Berberi,Ebrei,Copti cristiani,Sunniti,Sciti e Ismaeliti mussulmani,Sabei,Giovanniti,Drusi,e altre minoranze religiose)sia i popoli del nordeuropa(Normanni,Anglosassoni,Frisoni,Gallo-italici,ecc.),sacrificando i “bizantini” che rientrano nella cultura greco-ortodossa.Gli “Altri” itinerari ,in giro per la Sicilia,e non solo Palermo,Monreale e Cefalu',sono quelli studiati da Francesco Giunta,appunto i monasteri basiliani,da Giuseppe Bellafiore,le reminiscenze arabo-mussulmane, e quelli studiati da G.Spatrisano e G.Agnello,i monumenti di origine romanico-gotica,che insieme formano quell'ibrido architettonico-artistico “arabo-normanno”.Ma tutto questo rientra nel Sapere delle maestranze del lapideo,dai maestri comacini ai maestri delle Jama'a islamiche.

 

 

-19 ottobre consegna alla direttrice del museo regionale di Palazzo Mirto dei volumi settecenteschi restaurati dal Centro reg.le per il restauro,che saranno oggetto di una mostra specifica (DALLA PRODUZIONE ARTGIANALE DELLA CARTA AL RESTAURO DEI LIBRI)*

*tra le discipline del restauro,quello della “carta” occupa un posto a se',tenuto conto che in quest'anno accademico non si e' attivato la specifica disciplina di laurea all'interno del corso magistrale quinquennale in “conservazione e restauro dei BB.CC.” dell'Universita' di Palermo.Esistevano in Sicilia “cartiere” fin dal medioevo(vedi il manoscritto su carta di Adelasia alla Biblioteca centrale della Regione).A Palermo fino al XVIII sec.esisteva la via dei Cartai ,con fabbriche dislocate lungo il fiume Oreto,e ancora funziona la cartiera dei fratelli.......Buon testo da consultare “AA.VV:La cultura materiale in Sicilia-i Mestieri”(1980)con studi specifici sull'argomento .Vanno pure citati C.Trasselli e G.Cancila sull'industria della carta in Sicilia.Tutt'oggi si restaurano libri di valore al monastero di San Martino delle Scale(Abadir)e a quello basiliano di Mezzojuso.Non rari i piccoli laboratori privati di restauro.


-19 ottobre presentazione nella sala del Trionfo della Morte della Galleria Abatellis del volume di G.Prestigiacomo sull'opera dell'antiquario De Ciccio.Tra le opere esposte nel sottocoro alcuni Beni restaurati a scopo didattico dal CRPR e altri citati che saranno esposti nella grande mostra su Serpotta(DAI MOBILIERI ALL'ANTIQUARIATO )*

*Esiste il nobile mestiere dell'antiquario, e sebbene il settore sia recentemente inflazionato da “rigattieri” e improvvisati venditori d'anticaglie,la citta' di Palermo vanta personaggi come il sig.De Ciccio,”fornitore” antiquario delle principali casate nobiliari siciliane(almeno fino al secondo dopoguerra).G.Prestigiacomo nel suo ultimo libro,ne ha tracciato un profilo sia dal punto di vista della sapienza del gusto antiquario sia dal punto di vista del mecenatismo.In effetti il De Ciccio ha realizzato non poche donazioni ai musei, e in particolare all'Abatellis.Il Centro reg.le Restauro,in collaborazione col corso di laurea in Conservaz. E Restauro dei BB.CC. ha realizzato negli anni piccoli cantieri di restauro,culminati nell'anno accademico 2011-12,in cui e' prevalso il restauro del legno e in particolare dei mobili,anche con l'aiuto del laboratorio di falegnameria dell'Abatellis condotto dai sigg.Sciortino e La Porta.Ottimi tutor del restauro del legno(Caramanna,Fazio ecc.)messi a disposizione degli studenti da parte del corso di laurea,ma la loro e' anche sapienza della “Cultura materiale”.


-Il 20 ottobre nel salone del Centro di studi filosofici e teosofici di Palazzo Montaperto-Raffadali di P.tta Speciale,si e' discusso di Hiram e degli architetti che parteciparano alla costruzione del tempio di Salomone a Gerusalemme(SEGRETI E SAPERI DEI COSTRUTTORI DI TEMPLI)*

*Argomento principe sulle origini della “liberamuratoria”(venivano chiamati “liberi” fin dall'VIII sec. d.c.per editto del Papa e del re Longobardo Rotari,-che li esentavano dalle dogane- gli artigiani costruttori delle cattedrali e delle chiese cristiane).Piu' tardi chiamata framassoneria operativa(da distinguere da quella “speculativa” dal 1717 in poi),questa confraternita che teneva per se' i segreti delle grandi costruzioni,pare abbia origini nel X sec.a.c. Al tempio della costruzione del tempio di Gerusalemme ad opera dell'architetto fenicio Hiram Abif di Tiro,ma che la Bibbia cita di origini egizie,su commissione del re Salomone d'Israele.La leggenda della sua morte,per mano di “compagni” di lavoro che pretendevano di conoscere i suoi segreti costruttivi,sarebbe all'origine della confraternita dei costruttori che trovera' seguaci in Persia e India,in Grecia, a Roma, e a Bisanzio.La confraternita aveva a disposizione una serie di strumenti di lavoro che acquistarono nel tempo anche un significato simbolico(si veda,tra gli altri autori di studi antropologici sull'argomento,Guenon,Ries,.........).

-il 27 ottobre e' stato dato avvio all'anno accademico 2016/17,secondo la Convenzione tra il CRPR e il Corso di laurea in Conservazione e restauro dei BB.CC(DALLA DIDATTICA DI LIVELLO UNIVERSITARIO AI SAPERI DELLA MANUALITA') *

*La Convenzione firmata nel 2013 scadra' nel 2018 ,tuttavia ogni anno accademico presenta delle innovazioni, a partire dai nuovi cantieri di restauro,in luoghi diversi della Sicilia o nei laboratori del CRPR.La filosofia di base di questo corso di laurea e' l'attivita' di tirocinio pratico sulle opere d'arte prestate da musei pubblici o Collezioni private.Ovviamente si svolgono ore di lezioni teoriche sia alla Facolta' di Lettere che di Scienze,poiche' come abbiamo detto all'inizio dei seminari ,discipine umanistiche e scientifiche formano un sapere comune,spesso legato dalla Storia,dalla scrittura letteraria e dalla Semiotica.I tirocinii pratici formano ai saperi della manualita' e va da se' che socio-antropologi come Durkheim,Mauss e Levi-Strauss hanno piu' volte ribadito che il sapere integrale,il superamento della “divisione del lavoro” avviene superando il dualismo teorica/pratica,sapere intellettuale e sapere manuale.Questa e' la formazione “integrale2 che il corso di laurea affida ai nuovi laureati abilitati al restauro.

 

-26 ottobre sopralluogo del CRPR sui cantieri dei restauri che si stanno conducendo al Duomo di Monreale sul portale e la tomba di Guglielmo II ,con l'impegno diretto dei docenti del corso di laurea(SAPERI STORICI E CULTURA MATERIALE)*

Il prof.G.Milazzo tutor del primo anno del corso di laurea in restauro ha illustrato ai tecnici del CRPR le fasi diagnostiche dell'intervento sulla tomba di Guglielmo II il re normanno(la tomba attuale risale al XVII sec. e ivi il corpo e' stato traslato da un precedente sarcofago)e le fasi conclusive dell'intervento sui rilievi lapidei e sui mosaici del “portale” dell'ingresso principale posto a levante(si illumina un fascio di luce il 24 giugno).Storia e Diagnostica-intervento si amalgano positivamente allorche' si scopre che tutte le opere del duomo(mosaici,rilievi,statue)hanno una loro ragion d'essere e collocazione perche' orientate verso la luce(si veda Fulcanelli e ...)ma anche un significato iniziatico-cristiano per l'uomo di fede che vuole capire di piu' della devozione di Guglielmo verso la ritualita' mariana(cui la chiesa e' dedicata).Utile il volume miscellaneo.......


-25 ottobre inizio stesura digitale, con la collab.dello studio Fuca' ,del testo in versione Ital./Sicil.delle "Fiabe scelte da G.Pitre:'tra mondo popolare e mondo classico"(EREDITA' IMMATERIALI E SOCIETA' MATERIALE)*

*Perche' eredita' immateriali?Perche' le fiabe popolari raccolte da Pitre' piu' di un secolo fa erano elementi della lingua parlata,avevano uno scopo educativo(vedi C.Gatto-Trocchi)e contenevano informazioni simbolico-segniche su ritualita' iniziatiche scomparse(vedi Propp).Questo lavoro pur essendo stato presentato in febbraio all'Universita' libera di Trapani non e' stato ancora pubblicato ,ma l'intreccio tra i Saperi Materiali e Immateriali e' evidente poiche' i riti,i costumi,le descrizioni metodicamente ricercate ci parlano di societa' materiali con al centro una figura femminile,trasformatasi in epoca patriarcale-politeista e in epoca monoteista(si veda Gjmbutas),e in ogni caso si tratta di societa' al limite della storia scritta,fasi protostoriche dell'umanita' evidenziate da formule magiche o utilizzo di semplici materiali(l'acqua,la pietra,il legno,i colori vegetali,ecc.)che sono alla base delle prime riproduzioni grafiche(Douvignaud).

Il 3 novembre i tecnici del CRPR si sono recati in sopralluogo alla Villa Romana del Casale di Piazza Armerina sia per programmare una attivita' di manutenzione ordinaria dei mosaici,sia per incontrare una delegazione di tecnici del'IAA israeliana per uno scambio di informazioni tecnico-scientifiche(CULTURA MATERIALE E SCAMBIO DEI SAPERI)*

*tra i compiti assegnati al crpr ,che ha curato il progetto e il restauro della villa romana,vi e' ora quello di curare la manutenzione dei mosaici e delle pareti intonacate-affrescate che negli ultimi tempi risultano attaccati da umidita' che provoca sollevamento delle “tessere”.E' stato realizzato un progetto di manutenzione ordinaria dall'esperta in materiale lapideo,Lorella Pellegrino,del CRPR,la stessa che ha illustrato agli archeologi israeliani dell'Accademia Archeologica(IAA)la struttura lignea realizzata come copertura della villa e i sistemi di drenaggio che dovrebbero allontanare pericolose alluvioni che sono la causa principale dei guoai del passato.

E' evidente lo scambio dei Saperi tra le due delegazioni,la siciliana e l'israeliana,poiche' le condizioni sabbioso-calcaree del terreno sono molto simili a quelle d'Israele.La “cultura materiale” in questo caso rappresentata da tecniche di conservazione semplice(pulitura mirata delle tessere,uso di collanti naturali,e resine alle pareti,pulitura del guano dei piccioni,ecc.)e l'utilizzo di manovalanza del luogo, possono essere un ottimo deterrente,ma occorrono dei sensori per il monitoraggio continuo delle parti piu' critiche!Tra gli studiosi di queste tecniche di conservazione segnalerei Piero Sampaolesi il quale, mette in crisi le posizioni del restauro critico che impostava la sua teoria sull'artisticità del bene oggetto delle opere restaurative, e porta ad aumentare l'interesse per la conservazione materiale oltre che formale degli oggetti tutelati, che elabora metodi per il consolidamento dei materiali lapidei.


-Il 4 novembre si e' tenuto un incontro alla Curia arcivescovile di Monreale per avviare un progetto di valorizzazione degli attuali restauri condotti nella cattedrale e per visitare i preziosi depositi sapientemente ordinati(LA CONSERVAZIONE DEI BENI CULTURALI IN AMBIENTI CONFINATI)*

*la guida straordinaria del vescovo Pennisi nei depositi interni del duomo di Monreale ha fatto conoscere tecniche avanzate di conservazione in luoghi confinati di opere d'arte che presentano tipologie diverse(tessuti,lapidei,tele-tavole,ceramica,materiali preziosi).Questa riorganizzazione dei depositi ad opera di un esperto francese,va divulgata agli altri musei siciliani, e in particolare all'Abatellis ove sono le stesse tipologie e un gran numero di depositi esterni(90).Si possono consultare gli studi di Cirese,”Oggetti,segni e musei”,ma la lazione che viene dal convegno svoltosi all'oratorio dei Bianchi nel..., proprio ad opera del CRPR,gettano uno sguardo nuovo sui depositi,non piu' concepiti come magazzini di scarto ma vere e proprie parti visibili del museo,come recentemente sperimentato alla GAM di Palermo che ha aperto al pubblico le sale ove sono conservate opere minori su tela ancora non classificate!indubbiamente la museografia etnonatropologica gia' sperimentata a partire dagli anni settanta in Sicilia/CONVEGNI DI GIBELLINA,ha tracciato molti sentieri e ne vogliamo dare atto al Servizio Museografico della Facolta' di Lettere ,diretto da Jeanne Vibaek-Pasqualino.

Il 5 novembre si e' aperta al Palazzo Reale di Palermo la mostra
"Mirabilia maris" che vede in co-partenariato la fondazione Federico II ,la Soprintendenza del Mare e lo stesso CRPR per la valorizzazione del patrimonio sommerso,tra cui il relitto della nave punica di Marsala,oggetto di recenti sopralluoghi e interventi(LA CULTURA MATERIALE DAL MONDO SOMMERSO)*

*Il laboratorio di Chimica del CRPR conserva numerosi reperti di archeologia marina perche' inizialmente la Regione stabili che ivi dovesse nascere la sezione di “archeologia subacquea”.Successivamente con la nascita della Soprintendenza del mare diretta da Sebastiano Tusa le competenze sono state accorpate,compreso il padiglione al Roosevelt dell'Addaura, e la sede dell'Arsenale.In occasione della mostra al Palazzo Reale,cui e' spettato all'arch. Stefano Biondo,attuale direttore del CRPR,occuparsi dell'allestimento museografico,sono stati posti all'attenzione del pubblico i reperti restaurati del museo Lilybeo di Marsala e la documentazione relativa alla scoperta del relitto della nave punica allo Stagnone di Marsala,con gli aggiornamenti espositivi che si stanno realizzando nello stesso museo col contributo del CRPR, con l'equipe diretta da Lorella Pellegrino insieme ai laureati del corso di restauro in materiale lapideo.Non si puo' non parlare degli studi dell'archeologa inglese Frost che e' stata “capostipite” degli interventi sui relitti di Marsala. L'intervento museografico di Marsala e' stato realizzato con uno sponsor privato locale.Quanto emerge dai relitti punici e dalle anfore ritrovate di carico,lo Stagnone era sicuramente un approdo commerciale e non militare.

-il 7 novembre al Centro Restauro di via Arsenale riapertura delle attivita' di tirocinio pratico degli studenti del Corso di laurea in PFP1- "lapideo" e PFP2 "tele e tavole"(DALLA DIDATTICA DI LIVELLO UNIVERSITARIO AI SAPERI DELLA MANUALITA')*

*Non possiamo in questo caso ripensare le figure di teorici del restauro quali Piero Sampaolesi,ma anche Carlo Ginsburg e Castelnuovo per i beni etnoantropologici e in genere l'arte popolare,R.Bianchi-Bandinelli e Carandini per l'Archeologia...I Tirocinii pensati per gli allievi del corso di laurea in Conservazione e Restauro dei beni Culturali sono stati elementi innovativi come gia' avevano capito all'Opificio delle pietre Dure di Firenze e in parte all'Ist.Centr. Del restauro(ora ISCR)di Roma.La differenza in questo caso l'hanno fatta i Tutor dei Tirocinanti,restauratori di mestiere che anche in Sicilia,dai laboratori privati e da quelli pubblici(molti musei regionali hanno laboratori di restauro)hanno fatto esperienza riversando il proprio sapere su questi studenti,la cui laurea e' abilitante ora, alla professione.

Torniamo allora al superamento della dicotomia teoria/pratica ,come ci ha piu' volte ricordato Snow,ma il cambiamento deve essere nella testa degli operatori che devono fare lo sforzo di non eccedere nello specialismo esclusivo(sia esso la diagnostica o l'intervento di restauro o la storia dell'arte)


-1 novembre proclamati tre "dottori" in restauro e manutenzione dei Beni culturali nell'aula magna di Palazzo Montalbo.La cerimonia delle lauree non si svolgeva al CRPR da 4 anni(ELOGIO DELL'INIZIAZIONE AI SAPERI DELLA MANUALITA') *

Sicuramente e' un elogio all'iniziazione verso un mestiere che riserva un patrimonio esclusivo di conoscenze:i nuovi restauratori raccolgono i saperi dei loro maestri tutor ma anche i segreti della diagnostica e della scoperta iconografica....


-9 novembre sopralluogo del CRPR al museo archeologico Griffo di Agrigento per la verifica della stato di consistenza della statuaria in marmo da tempo oggetto di monitoraggio scientifico.Sopralluogo alla "Valle delle pietre Dipinte di Campobello di Licata(CONSERVAZIONE E MONITORAGGIO DEI BB.CC. NEGLI AMBIENTI CONFINATI)

-16 novembre sopralluogo congiunto del CRPR e Corso di laurea in Restauro allla Fontana di Paride presso l'Orto Botanico di Palermo ,per la realizzazione di un cantiere di tirocinio di restauro(CONSERVAZIONE E RESTAURO BENI OPEN)*

*E’ proprio la fontana lapidea originale di B.Civiletti.Mentre quella nei magazzini dell’Orto Botanico e’ solo una copia.Qui’ dovranno fare tirocinio i ragazzi del V° anno del corso di laurea in restauro.Ma chi l’avrebbe detto che si trattava di marmo siciliano?Chi avrebbe pensato a un soggetto mitologico della “guerra di Troia” all’Orto Botanico?Paride era solo un soggetto omerico o il suo significato esoterico all’interno dei viali di un giardino “misterico” acquista altro significato?Certo noi dobbiamo occuparci di beni culturali lapidei attaccati dal muschio e dal calcare e un restauro all’aperto comporta dei rischi.Ma perche’ non capire la collocazione qui’ di questa fontana?Penso che Paolo…quando formulo’ le sue teorie sul restauro a partire dai beni lapidei avesse presente il significato della collocazione di un bene..e questo lo spinse a rendere un po’ piu’ accessibile il bene ai “comuni motali” anziche’ ritenerlo solo un tocco di Genialita’dell’artista come sempre ci hanno detto da Croce in poi.

 


-18 novembre sopralluogo congiunto del CRPR e dell'Ass.Salvare Palermo alla "Fontana dei draghi" in Corso Calatafimi,oggetto peraltro di una presentazione del progetto il 16 novembre all'Universita',via Archirafi.(PROGETTAZIONE E RESTAURO IN AMBIENTI OPEN)*

*Allo Stebicef di via Archirafi si sono incontrati gli esperti del Corso di laurea in restauro dei BB.CC.,del CRPR,di Salvare Palermo per il progetto di restauro della “fontana dei draghi” di fronte l'Albergo dei Poveri in corso Calatafimi.

La Fontana e' una delle poche che rimane del grande tracciato decorativo che univa il vialone da Porta Nuova a Monreale la cui magnificenza e' ancora visibile nel tratto terminale della salita dalla Rocca a Monreale.In questo caso la progettazione dell'intervento proposto da Salvare palermo,con autorizzazione della Soprintendenza,viene presentato dall'arch.Manlio Corselli.Anche in questo caso come nel precedente relativo alla Fontana di Paride si tratta di un bene “open” ,all'aperto,la cui fruizione e' causa del suo degrado ma anche causa della sua fortuna e notorieta'. “Certo-anche in questo caso- noi dobbiamo occuparci di beni culturali lapidei attaccati dal muschio e dal calcare e un restauro all’aperto comporta dei rischi.Ma perche’ non capire la collocazione qui’ di questa fontana?Penso che Paolo Sampaolesi…quando formulo’ le sue teorie sul restauro a partire dai beni lapidei avesse presente il significato della collocazione di un bene..in un luogo e perche' in quel luogo.
- il 14 novembre apertura dell'anno accademico dell'ULITE nel salone della Societa' Siciliana di Storia Patria in occasione del convegno sul Bicentenario della scomparsa del Regno di Sicilia nel 1816,con la presenza del prof.Carlo Ricotti.(STORIA,ETNOFONTI E LUOGHI MATERIALI DEGLI EVENTI)

-Dal 23 al 26 novembre a Palermo il convegno dedicato a Pitre' e Salomone-Marino,durante il quale il direttore del Museo Pitre' ha tra l'altro accennato( il 26/11) a un protocollo d'intesa per salvaguardare i numerosi etnoreperti ormai centenari e in stato precario(SALVAGUARDIA DEI BENI ETNOANTROPOLOGICI IN LUOGHI CONFINATI).
-Il 23 novembre,durante l'inauguraz. del convegno alla sala Gialla dell'ARS, si e' svolta una breve vista guidata del prof.Ingui',tutor di restauro al CRPR,alla cappella Palatina,gioiello dell'arte medievale isolana,con l'illustrazione del lavoro dei giovani tirocinanti del corso di laurea .(CULTURA MATERIALE E SAPERI DELL'ARTE COSTRUTTIVA)
-Il 25 nov. sono stati restituiti, restaurati dai tecnici dei laboratori del CRPR alla Galleria Abatellis, i preziosi beni pittorici,tessili,ceramici che saranno oggetto di una prossima mostra,speriamo ampiamente visitata a Natale!(CONSERVAZIONE E SAPERI DEL RESTAURO)

-Il 30 nov. al Museo archeologico Salinas di Palermo convegno sulle tecniche di restauro adottate nel recupero della statua di Zeus proveniente da Solunto,con particolare attenzione al lavoro dei docenti del corso di laurea in restauro convenzionati col CRPR.(LA PIETRA CALCAREA E IL SUO USO ARTISTICO)
- Il 28 novembre al Vittoriano di Roma, l'ISRI(Ist.Stor.Risorg.) ha comunicato ai presidenti delle sez. locali riuniti nella Consulta, che svolgera' contemporaneamente la sua attivita' come centro permanente di esposiz.internaz.d'arte,come promozione dei musei locali di Storia,come supporto agli altri istituti storici nazionali ed europei(STORIA,ARTE E DIVERSITA' DELLE FONTI)
-Il 1 dicembre,l'ULITE,Univ.Lib.Itinerante di Palermo ,ha presentato un volume di Storia locale del prof.S.Lombino "Un Paese al crocevia" ,che dalle cosiddette "microstorie" compone una visione di "macrostoria" del territorio siciliano !(STORIA LOCALE MATERIALE TRA ARCHIVI ED ETNFONTI)
-il 14 dicembre si e' svolta presso l'Istituto Gabelli una conferenza sugli Itinerari arabo-normanni non compresi nell'Itinerario UNESCO,puntando soprattutto sull'integrazione tra le culture artistiche del nordafrica-medioriente ed Europa(LA CULTURA MATERIALE E IL SINCRETISMO DELE ARTI).
-Il 15 dicembre nell'ambito dei seminari del circolo di studi filosofici e teosofici di Palazzo Montaperto-Raffadali di p.tta Speciale una conversazione su Erasmo da Rotterdam e l'Elogio della Follia come ricerca della diversita' nel comunicare(APPRENDERE,SPERIMENTARE,COMUNICARE).
-il 14 dicembre a conclusione della prima parte del XVII Ciclo degli incontri 2016/17 un sopralluogo alla GAM per lo studio partecipato di una pittura in acrilico d'arte contemporanea e al Palazzo Reale,sede dell'ARS,per una proposta d'intervento sulle decorazioni parietali(OSSERVARE,APPRENDERE,PROGETTARE)

 

CALENDARIO DEGLI EVENTI E DEGLI INCONTRI DELLA II PARTE DEL XVII CICLO.DAL 16 GENNAIO AL 24 GIUGNO 2017.

-il 18 gennaio al CRPR Convegno su "interventi forestali di recupero dopo l'incendio di Monte Pellegrino",convegno promosso dalla fac.d'Agraria e in particolare dal prof.G.Barbera,che fatto il punto sulle tecniche e i materiali da impiegare nella strategia di restauro e recupero dei beni forestali.(IL RESTAURO BENI FORESTALII E LA CULTURA MATERIALE).
Questa prima settimana di eventi ha compreso la relazione su "Gli altri itinerari arabo-normanni in Sicilia" all'ULITE lun.16(L'OFFERTA DI ITINERARI DI STORIA E INTERCULTURALITA'),e la presentazione di due nuove esperienze di Alternanza Scuola-lavoro al Liceo artist. di piazza Turba e al Finocchiaro Aprile,il 17-18 gennaio(SUPERAMENTO DELLA DIVISIONE TRA LAVORO INTELLETTUALE E LAVORO MANUALE)

-Le feste popolari tradizionali ,talune singolari e multietniche come ad esempio quelle che abbiamo descritto il 26 gennaio alla Soc.Sicil.per l'Amicizia dei popoli a Palermo(e' uscito pure un inserto speciale del GdS in vista della festa di S.Agata e del "Mandorlo in fiore"ad Ag)(L'OFFERTA DI ITINERARI DI STORIA E INTERCULTURALITA').
-;ma e' soprattutto al recupero dei centri storici minori che bisogna guardare,valorizzando le opere d'arte contro le "ricostruzioni" basate sul cemento(si veda la trasferta del 27 gennaio a Menfi(Ag) del CRPR ).(FAR RIVIVERE LA CULTURA NEI SUOI BENI ORIGINALI)
-E non sia del tutto aliena da questa prospettiva l'impegno delle istituzioni per i progetti di "alternanza scuola-lavoro" che avvicinano i giovani al mondo del lavoro produttivo(due esempi citati nel mio profilo il 25-26 gennaio per un liceo artistico e un liceo delle scienze Umane).(SUPERAMENTO DELLA DIVISIONE TRA LAVORO INTELLLETTUALE E LAVORO MANUALE)

- l'incremento delle piccole imprese turistiche;degli sponsor privati a Marsala per la riconversione di un "mulino a vento" e la creazione di un museo degli arazzi(soprall.dei tecnici del CRPR il 30 gennaio(LA MANUALITA E IL RESTAURO DEL TESSILE)
-;Ma anche degli impegni istituzionali presi dal Comune di Palermo per il recupero della statuaria delle ville(Giardino Inglese,Villa Trabia ecc.)Soprall.congiunto il 1 febb(MATERIALE LAPIDEO E RESTAURO MATERIALE). -dibattito sul ruolo dei primi statuti delle corporazioni artigiano-muratorie,svoltosi al circolo filosofico-teologico di Palazzo Raffadali di Montaperto(2 febb.)(CORPORAZIONI E GILDE ARTIGIANE)

- l'impegno del Corso di Laurea in Conservazione e Restauro dei beni culturali(in convenzione col CRPR) che ha tenuto dal 6 al 10 febbraio la "Welcome week" per illustrare gli scopi e finalita' della laurea abilitante in restauro(VALORIZZAZIONE DELLE ABILITA' NEL RESTAURO DEI bb.cc.)
- il varo dal 6 febbraio dei progetti di Educazione Permanente dell'Ass.to reg.le BBCC(tra cui quello gia' segnalato su questo profilo al CRPR),(L'EDUCAZ.PERMANENTE TRA LAV.INTELLLETTUALE E LAV.MANUALE). -il "Protocollo d'intesa"siglato il 7 febbraio, tra lo stesso CRPR e l'Accademia di Belle Arti per una maggiore sinergia nella didattica.(VERSO UNA DIDATTICA DEL RESTAURO DELLE ARTI).

-Esempi di questi giorni, relativamente all'impegno dei giovani e delle start up e' il programma dei restauri del prossimo semestre del Corso di laurea in conservazione e restauro dei BB.CC:il 15 febbraio sono arrivate nei laborat. del CRPR opere che arrivano persino dall'Ass.to reg.le all'Agricoltura(FASI PRELIMINARI ALLA MANUALITA' DEL RESTAURO)
-,la probabile riapertura del corso di restauro del "tessile" con le deliberazioni del Cons..Corso di laurea del 16 febbraio(DELOCALIZZARE I LABORATORI SCIENTIFICI DI RESTAURO).
-infine la realizzazione il 18 febbraio di una mappa al CRPR dei cantieri di restauro in tutta l'isola,tra cui progetti per la manutenzione di mosaici e zone archeologiche d'alta affluenza(DELOCALIZZARE I CANTIERI SCIENTIFICI DI RESTAURO)

-Ma altre realta'di volontariato culturale sono in movimento per far conoscere i nostri Beni:Le Universita' Libere,ad esempio,come quella di Trapani che il 21 febbraio presenta una raccolta di Eredita' Immateriali dal territorio(EREDITA' IMMATERIALI E INTERVENTO NEL TERRITORIO)
-Il 22 febb. L'Universita' statale di Catania chiama i tecnici della Soprintendenza e del CRPR alla salvaguardia dei preziosi mosaici romani nei sotterranei dei Benedettini(COME SI SVOLGE UN SOPRALLUOGO TECNICO)
-IL24 febb. le confraternite religiose(anche loro detentrici di beni) come quella dei Cocchieri a Palermo lanciano un appello affinche' venga tutelata dal Corso di laurea in Conservaz. e Restauro una preziosa tela raffigurante la Madonna dell'Itria(I BENI DELLE CONFRATERNITE RELIGIOSE E LA MANUTENZIONE DEI BENI)

-il 27 febbraio il CRPR(Centro reg.le Restauro) comunica di aver raggiunto un protocollo d'intesa con lo Stebicef(Dipartim. Scienze e Tecnolog. Biologiche Chimiche e Farmaceut.) per indagini specifiche sulle opere d'arte(LA TECNOLOGIA AL SERVIZIO DELLA MANUALITA' ARTISTICA);
-il 28 febbraio l'Ass.Salvare Palermo predispone un calendario di incontri sulla divulgazione dei piu' recenti e significativi restaur(L'ASSOCIAZIONISMO E LA DIVULGAZIONE)i
-il 2 marzo l'Universita' Libera e Itinerante(Ulite)di Palermo organizza un seminario sulle "Eredita' Immateriali" nell'opera di G.Pitre'(EREDITA' IMMATERIALI E STORICITA' DEL REIS).

:il 6 marzo l'avvio di una collaborazione tra il Comune di Palermo-Ufficio Citta' Storica e il CRPR(Centro reg.le Restauro)per la cura del parco statuario nei giardini storici(MATERIALE LAPIDEO E STATUARIA).
;-l'8 marzo l'avvio di un progetto di "laboratori ambientali" nel territorio al confine tra le province di Trapani e Palermo,con centro operativo all'ist.tecn. di Castellamare del Golfo(LA SCUOLA DIGITALE E IL TERRITORIO)
- il 9 marzo un pomeriggio di studi all'Istituto Platone di Palermo sul ruolo odierno delle "eredita' immateriali" attraverso la riscoperta dei gerghi e i linguaggi tramandati dall'opera di Giuseppe.Pitre'(EREDITA' IMMATERIALI E FORMAZIONE DI UN REGISTRO)

-Il 16 marzo la soc.Sicil.Amicizia tra i popoli ha presentato ,il nuovo direttore dell'Ufficio euromediterraneo dell'ICCN,Natale Giordano,dopo la positiva esperienza della VI Assemblea mondiale dell'ICCN(Intercity-intangible Cultural Cooperation Network) svoltasi in occasione del festival internazionale del "Mandorlo in fiore" nella Valle dei templi di Agrigento.(EREDITA' IMMATERIALI IN UNA DIMENSIONE EUROMEDITERRANEA)
-il 13 marzo il CRPR(Centro reg.le per il Restauro)ha inviato al Polo museale di Enna il piano di manutenzione ordinaria dei mosaici della Villa romana del Casale di Piazza Armerina, per arginare tempestivamente il degrado continuo degli stessi dopo il restauro effettuato dallo stesso CRPR(LA MANUTENZIONE PROGRAMMATA DEI RESTAURI).
-il 17 marzo e' stato effettuato un sopralluogo da parte dei vertici del corso di laurea in Conservazione e Restauro dei BB.CC.per verificare la possibilita'di inserire nel programma didattico di restauro importanti opere d'arte della chiesa di s.Maria dell'Itria a Palermo,nell'ipotesi di ampliamento dei laboratori autorizzati dal Ministero(CANTIERI DIDATTICI DI RESTAURO FUORI DALL'AULA)

-E se Istituzioni e Volontariato vanno insieme nell'educare al patrimonio non ci sfugge l'impegno della "didattica museale" il cui sito Fb ha raccolto al 26 marzo oltre 1730 membri da tutta Italia per parlare delle piu' importanti inziative di valorizzazione(DIDATTICA MUSEALE E INIZIATIVE DIVULGATIVE). -l'Universita' di Palermo sabato 25 ha presentato la nuova casa editrice che divulghera' le attivita' dell'Osservatorio delle Arti Minori , insieme la rete dei nuovi musei didattici dell'Universita'(UNA RETE MUSEALE PER LE ARTI MINORI).
-Il Dipartimento beni culturali Sicilia insieme alla Scuola di Scienze di Base dell'Universita' di Palermo, il 22 marzo,ha presentato al CRPR di un intervento conservativo a scopo didattico su un opera d'arte contemporanea, interamente realizzata con colori acrilici.(LA MANUALITA' NELL'ARTE CONTEMPORANEA)

-il 27 marzo abbiamo appreso che il Dipartim.BB.CC.Sicilia ha autorizzato sia i poli museali al prelievo del 30%degli incassi dei musei per finanziare le spese urgenti,sia la Commissione del REIS(Registro Eredita' Immateriali)a esaminare le istanze dei Comuni.(LA COMMISSIONE DEL REIS).
-il 29 marzo e' stato effettuato un sopralluogo del CRPR(Centro Restauro)al museo archeologico A.Salinas per verificare alcuni restauri (a cura degli studenti del Corso di laurea)e per avviare un progetto di recupero di importanti volumi storici della biblioteca archeologica(IL RESTAURO MANUALE DEI VOLUMI ANTICHI)
- al 1 aprile Il sito Etnomediterranea.org ha raggiunto 6200 visitatori da tutto il mondo e particolarmente da USA,Brasile ed EU.Mentre il gruppo Fb "Sponde mediterranee" ha raggiunto in un anno 250 iscritti(STRUMENTI SOCIAL E DIVULGAZIONE)

-la settimana dal 3 all'8 aprile si sono effettuate le riprese del TGS/TV per la trasmissione "simboli" sul tema "il diavolo nelle tradizioni popolari siciliane.La trasmissione continuera' con altre tematiche quali "il culto dei morti","Le feste popolari","la festa di san giovanni e il solstizio"(DIVULGAZIONE ED EREDITA' IMMATERIALI;
-Mi e' stata conferita da parte dell'Ordine dei Giornalistì la targa dei 35 anni di iscrizione all'Albo:mi sono occupato soprattutto di scrivere di beni culturali e lotte ambientaliste(IL GIORNALISMO E L'INFORMAZIONE NEI BENI CULTURALI);
-8 aprile Convegno all'Istituto Platone sulla valorizzazione dei monumenti arabo-normanni nell'opera dello scrittore e saggista Claudio Alessandri.(SAGGISTICA E NARRATIVA NEL RECUPERO DEI MONUMENTI).

DAL10 AL 22 APRILE PAUSA PASQUALE........................

27 aprile: l'Ulite di Palermo,ha organizzato un incontro sulle lotte contadine del dopoguerra in Sicilia, culminanti nella strage di Portella delle Ginestre(DIVULGAZIONE STORICA NON ISTITUZIONALE).
22 aprile: il RSI(Rito simbolico italiano)a Messina ha trattato l'argomento della "riproduzione umana" tra scienza e miti mediterranei(OLTRE LA DIVISIONE TRA SCIENZA E LETTERE)
3 maggio: l'Accademia Templare alla sala di S.Mattia ai Crociferi ha voluto trattare della mancata industrializzazione della Sicilia prima e dopo il Risorgimento,1816-1866(MATERIALI PER L'ETNOSTORIA)

l'8 maggio un bel convegno a Storia Patria su aspetti meno conosciuti della Prima Guerra Mondiale( EREDITA' IMMATERIALI E AVVENIMENTI STORICI)
-il 10 maggio si e' riunita dopo un anno la nuova commissione regionale del REIS per valutare le nuove istanze da inserire nel Registro delle Eredita' Immateriali.(IL CONCETTO DI EREDITA' IMMATERIALE)
iL 13 maggio la rubrica di Telegiornale di Sicilia "Simboli" ha riproposto nella terza puntata "il mito della Trinacria"(MITI DI RIFONDAZIONE)

il 15 maggio il comune di Ciminna ha iniziato la distribuzione del volume sul grande architetto Paolo Amato,ciminnese di nascita ma costruttore di artefatti cerimoniali d'epoca barocca e rococò a Palermo(LA DIFFUSIONE DELL'ARCHETIPO CERIMONIALE)
-il 18 maggio al circolo di studi teosofici-filosofici di palazzo Raffadali di Montaperto e' stato affrontato il tema controverso "Chiesa ed esoterismo"(ESOTERISMO ED ESSOTERISMO NELLA DIVULGAZIONE)
il 19 maggio e' la rubrica "Simboli" di TGS ad affrontare un altro tema controverso "Le architetture difensive e le tradizioni orali".
(SCUOLE NON_FORMALI PER L'ELEVAZIONE CULTURALE)

il 22 maggio All'Oratorio della Carita' di S.Pietro,,in occasione del convegno dell'Accademia Templare e del Comitato dell'Ist. storia del Risorgimento,dedicato alla figura dell'eroe nazionale romeno N.Balcescu,i palermitani hanno riscoperto gli affreschi del Borremans da tempo interdetti al pubblico(l'ALTRA STORIA:DALLE FIGURAZIONI ALLE MEMORIE)
.Il 23 maggio nella Giornata dedicata a Falcone tecnici del Centro reg.le Restauro,del Mibact e volontari dell'Associaz.Carabinieri hanno partecipato all'allestimento della mostra "Fidelis" ovvero dei capolavori ritrovati Dall'arma dei Carabinieri.(MONITORAGGIO DEGLI AMBIENTI ESPOSITIVI)
- il 25 maggio all'Universita' popolare di Palermo(Ulite)il prof.Vincenzo Giambanco ha presentato uno studio iconografico-comparativo sull'evoluzione storica del concetto di "vecchiaia" al femminile.(ICONOGRAFIE PER LA STORIA)

il 29 maggio e' andata in onda su TGS la quarta puntata di "Simboli",dedicata ai castelli siciliani con i loro segreti(STRUMENTI NON-FORMALI DI APPRENDIMENTO)
Il 31 maggio alla Galleria Abatellis,nel solco di una collaborazione pluriennale con l'Accademia di Belle Arti,e' andata in scena "le connessioni dell'Arte:Thanathos dal Trionfo della Morte a Guernica"(DIDATTICA DELL'ARTE E DISEGNO)
Il 1 giugno al circolo teosofico-filosofico di Palazzo Raffadali di Montaperto una bella conversazione sul tema della Giustizia,ma vista in un ambito simbolico, con gli emblemi della "spada" e della "bilancia" per comprendere la sua importanza oltre le normative(RAFFIGURAZIONI ICONOGRAFICHE DELLE VIRTU' PUBBLICHE)

il 5 giugno all'Universita' Popolare Ulite viene presentato il libro del medico Vincenzo Borruso che traccia la storia della violenza perpetrata in nome del concetto patriarcale di "riproduzione"(EREDITA' MATERIALI E IMMATERIALI NEL CONCETTO DI RIPRODUZIONE UMANA)
Il 7 giugno al Centro regionale per il restauro esperti di cultura materiale(lavorazioni,tecniche produttive ecc.)e "immateriale"(tradizioni popolari,storia orale) si confrontano sul tema dei mestieri antichi da recuperare.(IL MESTIERE DEL PARATORE E LE SCENOGRAFIE FESTIVE)
l'8 giugno all'Istituto Platone il dibattito conclusivo sul ciclo d'incontri Sicilia-mediterraneo,dedicato al "socialismo arabo" come modello di cooperazione possibile tra le due sponde,un modello sempre vivo per favorire il pluralismo religioso ed etnico,ma anche la redistribuzione della ricchezza(IDENTITA' RELIGIOSE ED ETNICHE)

-il 14 giugno al Museo di san Nicolo' a Militello val di Catania IL Centro reg.le per il restauro(CRPR)ha portato a compimento il restauro di una preziosa collezione di paramenti sacri con la realizzazione di cassettiera per la conservazione.(LA CONSERVAZIONE DEI PARAMENTI SACRI)
Il 13 giugno,si e' parlato della valorizzazione di altri piccoli musei e tradizioni locali nell'ambito della commissione del Registro delle Eredita' Immateriali siciliane(REIS) inserendo feste locali,come quella di San Leoluca a Corleone o quella di Saponara(Me)con la pantomima de "L'Orso e ll selvaggio(FESTE E ALLESTIMENTI CERIMONIALI)
-Sempre il13 giugno,a RegioniamoSicilia-la non-festa dei dipendenti regionali,un bel tolkshow,animato dall'instancabile Paolo Luparello,che ha messo insieme varie categorie di "dipendenti" ovvero giornalisti,scrittori,criticimusicali,sportivi,tutti per hobby,nell'offrire uno sguardo diversificato delle professionalita' regionali.(STRUMENTI DI PROMOZIONE CULTURALE)

- il 19 giugno il sopralluogo tecnico alla chiesa dell'Addolorata di Menfi(AG)per l'avvio della "movimentazione" dell'opera il Compianto di Cristo del sec.XVIII che sara' trasferita ad opera del Centro reg.le Restauro nei laboratori di restauro.(DAL MANUFATTO ALL'ARTEFATTO)
- il 22 giugno si e' concluso a VillaGiulia(Palermo)il ciclo di trasmissioni "Simboli" di Telegiornale di Sicilia(TGS)condotto da Giovanni Villino,sul tema"La Luce e il Tempo,le Meridiane e gli Orologi solari".(IL SIMBOLISMO NELLA CULTURA MATERIALE)
- Il 24 giugno a Roma presso Casa Nathan si e' svolto il convegno:"l'Origine del dissidio tra Chiesa e Massoneria-la Roman Lodge 1731-37" dedicato agli alterni rapporti tra le due istituzioni che hanno tuttavia positivamente lasciato un apparato simbolico e costruttivo negli edifici religiosi e civili ,che andrebbe riscoperto.(SIMBOLISMO RELIGIOSO E LAICO NEI MONUMENTI)

 

2016

Da gennaio 2016 lo scrivente ha avuto assegnato,a titolo di collaborazione dal Dirig.Generale,l’INTERIM per la gestione delle pratiche correnti dell’UO24-Educazione Permanente presso il Dipartim.Beni culturali(via delle Croci).

Nello stesso periodo ha avuto assegnato dallo stesso Dirig.Gen.del Dipartimento BB.CC. il cordinam.to di 10 lavoratori in ASU per la riapertura,avvenuta con successo,dei locali della Societa’ Siciliana di storia Patria e museo del risorgimento a Palermo.

PROSEGUE LA PRIMA PARTE DEL XVI CICLO DI INCONTRI ED EVENTI SUI BENI CULTURALI ANTROPOLOGICI...

La settimana scorsa(18 NOVEMBRE) si è svolta presso la Biblioteca Liciniana di Termini Imerese la seconda lezione del seminario su:"Sicilia e siciliani nella prima guerra mondiale",organizzato dall'associazione Termini d'Arte,che ha visto trattare l'argomento "La Sicilia,il mediterraneo,la grande guerra:documenti e memoria condivisa",il ricordo del conflitto in occasione del suo Centenario,visto nello scenario mediterraneo(Adriatico,Turchia,isole greche,Libia,Suez,Palestina)poco ricordato dai testi ufficiali,ma soprattutto riportando le testimonianze dei protagonisti "minori", dei luoghi monumentali,del sacrificio dei civili e di quella MICROSTORIA E STORIA QUANTITATIVA affidata agli antropologi piuttosto che agli storici dei documenti ufficiali.
Martedì 17 NOVEMBRE è stato avviato l'iter del Protocollo d'intesa tra la Galleria di Palazzo Abatellis e il Liceo delle Scienze Umane R.Margherita sul tema della "Didattica Museale",un ciclo triennale di incontri sperimentali sul modello dell'Alternanza Scuola-Lavoro,che rientra nella tematica dell'APPRENDIMENTO INFORMALE AL MUSEO.
Giovedì 21 NOVEMBRE fresco di stampa, è arrivato finalmente il volume sui 60 anni della Galleria Abatellis,finanziato dal Dipartimento beni culturali, con gli interventi di studiosi ed ex direttori del museo che hanno focalizzato le relazioni scientifiche sulle mostre realizzate dal 1954 a oggi,sulle Collezioni e acquisizioni nel corso degli anni,i restauri,le attività didattiche della più importante Galleria d'arte della Sicilia.
Anche questa pubblicazione rappresenta l'impegno degli studiosi e del personale del museo per la PROMOZIONE DI UN APPRENDIMENTO DI TIPO INFORMALE AL MUSEO.
Lo scopo del Ciclo di incontri ed eventi sui beni culturali antropologici(la cui prima parte si conluderà il 20 dicembre con il concerto dell'Accademia di santa Cecilia all'Abatellis),è quello di favorire l'IDEA DI UN NUOVO MODELLO DI SVILUPPO, attraverso l'impegno nella divulgazione e nella didattica,ai fini della conoscenza delle "risorse culturali" ,soprattutto in Sicilia,ovvero della conoscenza di UN SAPERE frutto del lavoro e della manualità delle maestranze e degli artisti.

Questa settimana vi segnalo ,in particolare,il 17 marzo,la presentazione del volume la "Cercha" di Collesano svoltasi presso l'oratorio di San Lorenzo,una ricerca molto accurata sulle tradizioni della settimana santa a Collesano e l'impegno di tutta la cittadinanza nella realizzazione di costumi e scenografie sacre.
Il 19 marzo la presentazione del volume-cofanetto dello studioso di tradizioni popolari Carlo Di Franco alla libreria Broadway su "Palermo,cultura e tradizioni",un esempio unico di circoscrivere la raccolta di tradizioni popolari a una citta' metropolitana che sta perdendo i suoi caratteri identitari, e infine vi segnalo la presentazione del volume di Bice Mortillaro il 17 marzo all'ULITE di via R.Pilo-Cral Banco di Sicilia,dal titolo "Da Garibaldi a Che Guevara" dell'editore Navarra,titolo che tuttavia vuole elogiare lo spirito narrativo rientrante nella memorialistica familiare da parte dell'autrice impegnata da sempre nelle lotte civili.
Queste tre presentazioni,con mia rispettiva relazione introduttiva,rientrano nel XVI ciclo di incontri e puntano a porre in rilievo gli studi e le ricerche sulle eredita' immateriali ma soprattutto sul patrimonio di eredita' materiali(artigianato,artefatti cerimoniali,arte della scrittura,cultura del Fare,Maestranze ecc.) che individuo alla voce BENI CULTURALI ....ANTROPOLOGICI!

ECCO L'ELENCO DEGLI INCONTRI E DEGLI EVENTI GIA' SVOLTI(AGLI STESSI è STATO PRESENTE CLAUDIO PATERNA IN QUALITA' DI ORGANIZZATORE, RELATORE O COMPONENTE DEL COMITATO PROMOTORE.OGNI EVENTO SI CONFIGURA CON UN ARGOMENTO CENTRALE RELATIVO AL TEMA MONOGRAFICO SCELTO QUEST'ANNO)

-Il 25 gennaio nella sede di Fare Ambiente Sicilia dibattito organizzato dal Comitato dell'istituto per la storia del Risorgimento sulla famiglia degli imprenditori-patrioti Pojero(MICROSTORIA ANTROPOLOGICA E STORIA QUANTITATIVA)
-Il 28 gennaio all'ULITE(Universita' Popolare), dibattito sul libro di V.Borruso su " l'esperienza di volontariato con Danilo Dolci"(APPRENDIMENTO INFORMALE E LEGALITA')
-domenica 31 gennaio l'Itinerario alla Kalsa e visita guidata condotta da C.Paterna all'Oratorio dei Bianchi con l'associazione "Sicilia,la mia terra!"
(APPRENDIMENTO INFORMALE E BENI CULTURALI)

-All'Abatellis 7 febbraio,domenica di gratuita' con teatralizzazione degli spazi museali animata dal l'ensemble di fiati del liceo musicale R.Margherita;(ANIMAZIONE E APPRENDIMENTO NEGLI SPAZI MUSEALI)
-6 febbraio nomina di C.Paterna quale presidente della Commissione DIDATTICA per la programmazione degli eventi culturali dell'ULITE di Palermo.(APPRENDIMENTO INFORMALE E LEGALITA')
-1 febbraio avvio della Convenzione tra Dipartim..BBCC e Soc. Sicil.Storia Patria per la riapertura del Museo del Risorgimento(chiuso da tre anni).
(APPRENDIMENTO NEGLI SPAZI DELLA CULTURA)

-10 febbraio lezione sulle "professionalita' museali" al laboratorio di restauro della Galleria Abatellis(da poco rinnovato)con gli allievi del liceo Maria Adelaide.(BENI CULTURALI ANTROPOLOGICI E RESTAURO)
-11 febbraio conferenza all'ULITE(Universita' Popolare) su "Cibo e ritualita' popolare".Questo mio intervento è stato ripreso dallo stesso dello scorso luglio all'EXPO' di Milano.(ANTROPOLOGIA E RITUALITA' MATERIALE DEL CIBO).
-9 febbraio avvio del percorso didattico in 5 lezioni sulla "Didattica museale" alla Galleria Abatellis con gli allievi prescelti dal liceo scienze umane R.Margherita(APPRENDIMENTO INFORMALE AL MUSEO).

- Il 17 febbraio il Centro Catalogo(CRICD)organizza all'Albergo dei Poveri di Palermo una giornata sulla didattica al museo(APPRENDIMENTO NEGLI SPAZI CULTURALI)
-Il 18 febbraio la Galleria Abatellis si conclude lo stage col M.Adelaide e inizia quello col R.Margherita(Collezioni,catalogazione,restauro dei beni ecc.(APPRENDIMENTO NEGLI SPAZI MUSEALI)
-Il 19 febbraio presentazione del volume di Irene Boldriga,presidente Anisa,sulla didattica della storia dell'Arte.(APPRENDIMENTO FORMALE-INFORMALE)

-Il 23 febbraio riapre i battenti la biblioteca e il museo del risorgimento della Societa' siciliana di storia patria(APPRENDIMENTO E STORIA QUANTITATIVA)
- lo stesso giorno(pom) l'associazione Sicilia Antica propone un corso sui beni etnoantropologici al museo delle Marionette(I BENI ETNONATROPOLOGICI AL MUSEO);
-il 24 febbraio è l'Associaz. Scuola e Cultura antimafia propone agli insegnanti convenuti al Gabelli un percorso didattico articolato sui monumenti arabo-normanni(Unesco)..(APPRENDIMENTO FORMALE E LEGALITA').

- 10 marzo convegno organizzato dalla Societa' siciliana per l'Amicizia dei popoli,all'Istituto Platone di Palermo, a proposito dei "cibi tradizionali nelle feste religiose": un vero mosaico di pietanze e prodotti frutto dell'avvicendarsi di popoli,una varieta' infinita di sapori e "saperi".(ANTROPOLOGIA E RITUALITA' DEL CIBO)
- I'8 marzo il Dipartimento beni culturali della Regione siciliana ha accolto su suggerimento dell'UO24(che attualmente dirigo ad interim) la l.107/2015 ,legge sull'alternanza scuola-lavoro,come un passo in avanti per "fare scuola al museo" anche per gli istituti di indirizzo umanistico(APPRENDIMENTO AL MUSEO)
-Dal 9 marzo la Società Siciliana di Storia Patria,in controtendenza ad altre istituzioni che non hanno ricevuto fondi dalla Regione, ha riniziato ad accogliere al Museo del Risorgimento le scolaresche.Pesonalmente sono impegnato a coordinare i lavoratori in ASU.(APPRENDIMENTO DELLA STORIA AL MUSEO)

-il 17 marzo,la presentazione del volume la "Cercha" di Collesano presso l'oratorio di San Lorenzo,una ricerca molto accurata sulle tradizioni della settimana santa a Collesano(RITUALITA' SACRA E ARTEFATTI CERIMONIALI)
- Il 19 marzo la presentazione del volume-cofanetto dello studioso di tradizioni popolari Carlo Di Franco alla libreria Broadway su "Palermo,cultura e tradizioni",un esempio unico di circoscrivere la raccolta di tradizioni popolari a una citta' metropolitana (TRADIZIONI POPOLARI ED EREDITA' MATERIALI/IMMATERIALI)
-17 marzo ,presentazione del volume di Bice Mortillaro all'ULITE di via R.Pilo-Cral Banco di Sicilia,dal titolo "Da Garibaldi a Che Guevara" dell'editore Navarra,titolo che elogia lo spirito narrativo nell'arte scrittoria memorialistica- familiare(DALLA MICROSTORIA ALLA STORIA QUANTITATIVA)

TRA il 20 e il 30 marzo breve pausa pasquale degli incontri ed eventi!

-7 aprile: laboratori di vecchi e nuovi mestieri ritroviamo nei tre volumetti di Carlo Di Franco-"Palermo,cultura e tradizioni",presentato giovedì 7 aprile all'Istituto Platone per conto della Società siciliana per l'amicizia dei popoli:intagliatori,argentieri,cartapistari,gessai,luminaristi ex apparaturi,gastronomi ambulanti,costruttori di barche,un universo di mestieri che sopravvivono e che s'innovano in taluni casi(TRADIZIONI POPOLARI ED EREDITA' IMATERIALI)
-8 aprile: Poi c'è il caso delle opere d'arte "minori" riposte nei depositi dei musei,opere d'arte al pari di quelle esposte nelle sale ma che sono realizzate con materiali "poveri" o sconosciuti i loro autori,genericamente collocati nei depositi museali come frutto del lavoro di artisti "imitatori", e che qualche museo cerca di far conoscere con visite specifiche come la GAM o che lo stesso Abatellis espone negli oltre 80 Depositi esterni(l'ultimo si realizzerà al Tribunale di Palermo,8 aprile)(BENI CULTURALI ANTROPOLOGICI E CONSERVAZIONE).
-8 aprile: le scuole secondarie di tutta l'isola in movimento per i progetti di Alternanza scuola-lavoro scelgono i beni culturali e i musei come sedi di apprendimento delle nuove professionalita' nel campo artistico-manuale: L'Assessorato regionale Beni culturali in una settimana(8 aprile) ne ha approvato dodici(dall'archeologico di Lipari alla biblioteca regionale di Palermo,dall'archeologico di Gela a quello di Siracusaecc. ecc.)(APPRENDIMENTO INFORMALE AL MUSEO)

-Sabato 16 aprile a Bolognetta,con Domenico Scapati e Santo Lombino abbiamo presentato il libro "La danza del ragno",una ricerca sui tarantolati del Salento,con riferimenti alle tradizioni identitarie in Sicilia.
Cosa sarebbe una ricerca del genere se non avessimo i documenti filmati,le foto,i reperti della civiltà contadina sapientemente conservati come cultura materiale?(RITUALITA' E STRUMENTI DI CONSERVAZIONE)
-15 aprile con un gruppo di amici e studiosi alla ricerca delle tracce dei Serpotta nel quartiere Kalsa di Palermo.Gli studiosi della malta cementizia e dello stucco affermano che in questo quartiere di origine araba erano concentrati fin dal XV sec.le botteghe artigiane degli "stuccatori",tra cui quella dei Serpotta-che come si sa con Giacomo portarono questa lavorazione ai massimi livelli)
Siamo partiti dall'Oratorio dei Bianchi,unica testimonianza alla Kalsa del grande stuccatore,alla ricerca dei vicoli dove ci sono tracce della decorazione a stucco.Ma cosa sarebbe la storia dell'arte se non ci fossero stati studiosi che hanno riscoperto l'arte "povera" degli stuccatori?(.(ARTE POVERA E CONSERVAZIONE DEI MANUFATTI).
- 16 aprile,Società siciliana di storia patria di Palermo:riapre dopo tre anni, con il primo evento culturale del nuovo Ciclo, un sodalizio storico della citta',dedicando l'evento di "apertura" al centenario di Giuseppe Pitrè-che fu pure Presidente della Società-e alla presentazione del volume di Donzelli editore sule fiabe raccolte dall'etnoantropologo palermitano.Cosa sarebbe l'antropologia culturale, e segnatamente, quella italiana ed europea se non si fosse conservata l'opera di Pitrè e soprattutto le centinaia di reperti raccolti dal medico-antropologo casa per casa o donati da suoi estimatori(TRADIZIONI POPOLARI ED EREDITA' IMMATERIALI).

Breve pausa per la settimana del 25 aprile.

-Il 27 aprile un convegno organizzato dal Comitato Castello di Maredolce per favorire un progetto di valorizzazione delle testimonianze storiche e antropologiche nella parte est di Palermo(BENI CULTURALI ANTROPOLOGICI E CONSERVAZIONE)
-Il 5 maggio una conferenza organizzata dalla Società siciliana per l'Amicizia dei popoli per riflettere sulle rivolte ottocentesche in Sicilia, e in particolare su quella del "Sette e mezzo" del 1866(APPRENDIMENTO E STORIA QUANTITATIVA)
-il 6 maggio la tre giorni "Regioniamo Sicilia",-organizzata da un gruppo spontaneo di dipendenti regionali per valorizzare le risorse umane ,oltre l'empasse politico-burocratico della Regione,-che si è inaugurata riflettendo sulle parole del primo presidente della Regione,Giuseppe Alessi,(1946)e sul bicentenario dell'abolizione del Regno di Sicilia(1816).(DALLA MICROSTORIA ALLA GRANDE STORIA)

Al 15 maggio più di 50 progetti sono stati approvati dal Dipartim.BBCC per gli istituti secondari che in Sicilia partecipano già da quest'anno ai progetti di alternanza scuola-lavoro (APPRENDIMENTO INFORMALE AL MUSEO).
-Dal 9 maggio la Commissione Iniziative Direttamente Promosse del Dipartim BB.CC. è al lavoro per valutare l'attivita' di associazioni,comuni e fondazioni che investono con risorse umane e fondi propri nella salvaguardia del Patrimonio culturale.(FRUIZIONE DEI BENI CULTURALI ED EDUCAZ.PERMANENTE)
-33mo evento:l'11 maggio a Marsala,il Comune ha dato un segnale diverso sul recupero edlizio,inaugurando "l'inconpiuto" monumento ai "Mille" (in abbandono da anni) e l'altra incompita: Palazzo Grignano museo d'Arte contemporanea,(DALLA MICROSTORIA ALLA GRANDE STORIA)

La Galleria Abatellis ha organizzato il 27 maggio col comune di Burgio(Ag) una rassegna della preziosa ceramica locale che è frutto dell'arte ma anche del sapiente lavoro dei ceramisti.(ARTE POVERA E APPRENDIMENTO)
-La Societè siciliana per l'amicizia dei popoli prepara gli interventi al convegno del 4 giugno a Palazzo delle Aquile con le proposte più innovative per la valorizzazione dell'itinerario arabo-normanno Unesco(SINCRETISMO CULTURALE E MEDITERRANEO)
-Il Dipartim.reg.le BBCC ha terminato di valutare le istanze 2015 delle associazioni che in collaboraz. realizzerano iniziative culturali nei siti regionali..(FRUIZIONE MODERNA DEI BENI CULTURALI)

-:La ditta Siciylrestauri il 31 maggio ha sponsorizzato gratuitamente lo spostamento di opere d'arte in pericolo in un edificio storico,l'Accademia settecentesca di scienze,Lettere e arti,opere che sono state ritrasferite al laboratorio di restauro dell'Abatellis(MANUTENZIONE E MOVIMENTAZIONE OPERE D'ARTE)
.Il 4 giugno durante un convegno, due associazioni,la Societa' Sicil.per l'Amicizia dei popoli e castello di Maredolce,lanciano da Palazzo delle Aquile,sede del Municipio, un appello affinchè la citta' potenzi l'itinerario UNESCO arabo-normanno con l'intervento di start up giovanili e prestiti d'onore ai giovani artigiani(SINCRETISMO CULTURALE E MEDITERRANEO)
.il 5 giugno l'Ensemble di Musica Reservata(oltre 10 elementi specializzati nella musica barocca d'alta definizione)si è esibita gratuitamente per il pubblico(molto ordinato e attento) della Galleria di Palazzo Abatellis nell'affollata domenica di gratuita'(MUSEI E FRUIZIONE MODERNA)

Prolusione di Salvatore di Marco,direttore della Rivista italiana di letteratura dialettale,il 9 giugno scorso, in occasione della conclusione dell'anno accademico dell'ULITE,Universita' Popolare del tempo libero.(EREDITA' IMMATERIALI)
- il 10 giugno è stata inaugurata all'Abatellis la mostra dei lavori degli allievi dell'Accademia di Belle Arti di Palermo sulla reinterpretazione a stampa delle opere d'arte esposte(APPRENDIMENTO E DIDATTICA AL MUSEO).
-'Esercitazione della protezione civile effettuata il 7 giugno nella zona portuale adiacente la Kalsa in cui si simulava una nube tossica la quale,oltre i danni alle persone e ai turisti,arrecava danno alle opere d'arte(CONSERVAZIONE DELLE OPERE D'ARTE)

-il 17 giugno abbiamo avuto notizia che l'Abatellis ricevera' probabilmente un contributo crownfounding per la loggetta arabo-normanna,una notizia significativa in vista della trasformazione dello stesso in Polo museale dei siti(MECENATISMO E TUTELA DEI BB.CC.)
- al 16 giugno i progetti di Alternanza scuola-lavoro hanno raggiunto quota cento per quanto riguarda i siti dipendententi dal dipartim.BBCC(Musei,biblioteche,Parchi archeologici,Soprintendenze,Centri).(BB.CC. E APPRENDIMENTO INFORMALE)
- Quest'anno almeno 200 associazioni culturali riceveranno contributi per fare attivita' culturali nei siti da valorizzare,come iniziative direttamente promosse dal Dipartim. beni culturali.il 20 giugno si è conclusa la disamina della commissione.(FRUIZIONE MODERNA DEI BENI CULTURALI)

-Il 21 giugno è stata inaugurata allo Steri la mostra sulla prima pinacoteca pubblica a Palermo.L'iniziativa è stata realizzata dalla Galleria Abatellis con l'Universita' degli studi di Palermo.Il Laborat. di restauro dell'Abatellis ha fatto la sua parte sia nelle opere di manutenzione sia nella movimentazione delle opere dai depositi(ARTE E CONSERVAZIONE DEI BENI CULTURALI)
-Il 22 giugno nella sala didattica dell'Abatellis è stata inaugurata l'installazione per non-vedenti relativa al busto di Eleonora.Sponsor è stato il Rotaract di Palermo diretto da Conny Catalano(APPRENDIMENTO AL MUSEO).
-Il 24 giugno si è concluso all'Oratorio dei bianchi(Sala Fumagalli)il corso di alternanza scuola-lavoro del liceo Di Rudini'.L'occasione ha coinciso con la CONCLUSIONE DEL XVI CICLO DI INCONTRI ED EVENTI SUI BENI CULTURALI ANTROPOLOGICI,completata nel pomeriggio con la partecipazione alla presentazione del volume "Segno e insegno" all'Accademia di Belle arti e il saggio di g.barbera sui gessi di Palazzo Abatellis(MUSEO E APPRENDIMENTO DIDATTICO)

 

2015

ELENCO TEMATICHE INCONTRI CULTURALI

Beni Culturali:
1)Il Liberty a Palermo e il caso del Villino Florio;
2)Residui di ritualità preconciliare: il caso dei baldacchini tessili;
3)Dalla tessitura tradizionale a quella di pregio in Sicilia: il
   Museo e la collezione degli abiti sacri di Militello Val di Catania.

4)I “Simulacri vestiti” nel centro storico di Palermo;

5)Dalla bottega artigiana al laboratorio di restauro:


Storia della Sicilia e Risorgimento:
1)Dal Risorgimento ai Fasci siciliani: per una storiografia "dal
    basso";
2)Il Bimillenario augusteo e la Sicilia: la nascita del trilinguismo
    culturale;
3)La Sicilia e il congresso di Vienna;
4)I Britannici e il Risorgimento in Sicilia;
5)Federico II, i Templari e la Sicilia.


Antropologia e tradizioni popolari:
1)Giochi popolari e tradizioni calendariali: la "festa" dei Morti in
    Sicilia e il restauro dei giocattoli del Museo Pitrè.
2)Paolo Amato e la diffusione degli artefatti cerimoniali nelle feste
siciliane;
3)Per un museo degli strumenti della musica etnica in Sicilia: un mancato museo allo       Steri di Palermo
4)Il Costume popolare in Sicilia: dall’abito tradizionale di Piana alla collezione di Casa Verga;
5)La cultura materiale nell'illustrazione dell'Encyclopedia di
D'Alembert-Diderot.

6)I Mestieri ambulanti di Palermo e l’uso dei “diorami” nell’illustrazione museale etnoantropologica tardo-ottocentesca: il primo Museo Pitrè.

7)Il culto dei morti “decollati” a Palermo e in Sicilia.

Vi ringrazio per l’attenzione mostrata e aspetto una segnalazione relativamente alla data della relazione(in genere supportata da CD rom).

Vi pregherei di evitare come date il periodo tra il 15 dicembre/15 gennaio, il 9-22 marzo, l’1-12 aprile 2015.

*Lo scrivente svolge la propria attività lavorativa presso l’UO.III di Palazzo Abatellis a Palermo, ed è sempre a disposizione per visite guidate al museo o all’Oratorio dei Bianchi(ove è la propria sede logistica).cell.331.5771526/091.6230414.http://graphic.ps.tin.it/pstin/images/1x1transp.gif

 

2014

dal 28.11.2014 dirigente UO II-Galleria Abatellis

Inventario,Catalogo,Depositi esterni,Didattica,Formazione e Laboratorio di restauro.

Oltre la partecipazione e realizzazione delle iniziative collegate al 60° della Galleria,lo scrivente che ha avuto sede logistica presso l’Oratorio dei Bianchi(annesso alla Galleria),si è occupato principalmente dei sopraluoghi per verificare lo stato delle opere e della “movimentazione” delle stesse opere verso o dai  Depositi esterni della Galleria (circa 80)e verso le mostre d’arte organizzate all’interno e all’esterno del museo.

Tutte le opere in movimentazione sono passate dal Laboratorio di restauro dallo stesso diretto,per le necessarie opere di manutenzione e di conservazione,in ciò proseguendo l’attivita’ gia’ condotta in precedenza al CRPR dove era stata avviata una proficua attivita’ di collaborazione con la Galleria ,soprattutto per il prestito delle opere al corso di laurea in restauro dei beni culturali e i piccoli cantieri di restauro realizzati in loco(Galleria e Oratorio dei Bianchi).

E’ proseguita l’attivita’ di catalogazione e inventariazione dei Depositi interni ed esterni,particolarmente verso il settore materiale lapideo,ceramico,metalli preziosi.archivistico.

E’ stato riorganizzato il settore della didattica museale sulla base delle convenzioni con i singoli istituti,previste dai progetti di Educaz.Permanente miranti all’educazione alla manualita’(scuole e elementari e medie) e i progetti di alternanza scuola-lavoro(ist. Superiori).

Su indicazione dell’UO3 è stata incrementata l’accoglienza al pubblico nelle domeniche di gratuita’ con una serie di performance musicali e di animazione.

Da gennaio 2016 lo scrivente ha avuto assegnato,a titolo di collaborazione dal Dirig.Generale,l’INTERIM per la gestione delle pratiche correnti dell’UO24-Educazione Permanente presso il Dipartim.Beni culturali(via delle Croci).

Nello stesso periodo ha avuto assegnato dallo stesso Dirig.Gen.del Dipartimento BB.CC. il cordinam.to di 10 lavoratori in ASU per la riapertura,avvenuta con successo,dei locali della Societa’ Siciliana di storia Patria e museo del risorgimento a Palermo.

Dal 2014 fa parte della Commissione per la valutazione delle iniziative culturali direttamente promosse e del nucleo di valutazione delle iniz. Di educaz.permanente.

Dal 2014 fa parte dello staff dei formatori interni del Dipartim. Fuzione pubblica relativamente al settore dei beni etnoantropologici.

 

XIII CICLO DI INCONTRI ED EVENTI SUI BENI CULTURALI ANTROPOLOGICI

OTTOBRE-DICEMBRE 2013/  GENNAIO-GIUGNO 2014

 

 

9 OTTOBRE: Crpr-Corso di laurea restauro BBCC.Parere favorevole tirocinio di laurea

                        E.Lombardo “La Primavera”.

11 ottobre:Consegne da parte della soprintendenza Pa del Villino Florio per restauri.

12 ottobre:Convegno ad Altavilla Milicia(Santuario)sulle Masserie con Henry Bresc.

 

16 ottobre:CRpr-Corso di laurea-Tirocino Ceraulo “Madonna col Bambino”.

17 ottobre: All’Istituto Platone.SSAP_Gli artefatti cerimoniali nelle feste religiose.

20 ottobre: CRPR- Parere favorevole indagini su bacile metallico Mezzojuso.

 

26 ottobre: Congresso Ist. Storia Risorgimento a Roma.

28 ottobre: Inauguraz. Anno accademico Ulite a palazzo Steri.

30 ottobre: Conclusione lavori commissione tabella H  Dipartim.BBCC

 

10 novembre: Proclamazione risultati tabella H

14 novembre: Preparazione convegno Lyons “Accoglienza e integrazione”:

16 novembre: Consegna abstract le masserie in Sicilia.

 

20 novembre: CRPR-Corso di laurea: Parere regol. esecuz. Interv.cartuccera ecc.

24 novembre: Passaggio consegne dal CRPR all’Abatellis UO III.

28  novembre: Convegno Accademia templare e ISRI su “Balcescu e l’Italia”.

 

2 dicembre: Commissione esame istanze scuole per Educaz. Permanente.

6 dicembre: Presentaz. Ulite Pa “Ideali e Valori risorgimentali”.

8 dicembre:CRPR-Corso di laurea in restauro-Seduta di laurea.

 

12 dicembre: Buttitta alla Prima lezione corso BB Etno Sicilia Antica/ Museo marionette

13 dicembre: Conclusione esame istanze scuole educaz. permanente

14 dicembre: Tirocinanti corso di laurea in restauro all’Oratorio dei Bianchi

 

17 dicembre: Cantiere tessile CRPR/Abatellis Dott.ssa Nucci.

19 dicembre: Intervento al corso sui BB.Etno al museo Marionette/Sicilia antica

20 dicembre:Presentaz. Attività di laboratorio e catalogaz. mostra Natività all’Abatellis. 

 

2013

EVENTI E DEGLI INCONTRI TRA OTTOBRE E DICEMBRE 2013

Nel corso del mio intervento al Corso sui beni etnoantropologici, il 19 dicembre , al Museo internazionale delle Marionette, tra il pubblico si sono levate voci polemiche sui motivi che stanno alla base della mancanza di investimenti pubblici e privati nel settore dei beni culturali. Ho fatto notare che investire nei beni culturali significa anche -favorire un "modello di sviluppo" fondato sulla valorizzazione delle risorse locali(produzioni DOC, servizi educativi permanenti, turismo, laboratori e mestieri nelle arti applicate, cooperazione mediterranea, made in Italy ecc.)- ma è davvero sconsolante che i governi regionali e nazionali non sappiano far altro che "crocifiggere" le spese nella cultura(vedi la vicenda Sgarlata-Crocetta), come se queste spese non portassero indotto produttivo , e si continuano invece a favorire "investimenti" nelle consulenze esterne e nelle improduttive società "partecipate", con manager incapaci ma lautamente stipendiati! Per il resto il Corso è andato benissimo, con oltre sessanta presenze da tutta la Sicilia e il regalo del mio Power point a chi fosse interessato alla mia esperienza nella problematica della tutela istituzionale(le Soprintendenze) sui beni etno. Giudizio altrettanto entusiastico per l'inaugurazione della mostra sulle raffigurazioni della Natività, il 20 dicembre alla Galleria di Palazzo Abatellis, con il direttore Gioacchino Barbera che ha presentato al numeroso pubblico presente il ruolo dell'unità Operativa diretta dallo scrivente che, appunto, si occupa di valorizzare i numerosi "depositi" del Museo e favorire la loro conoscenza tra il vasto pubblico. Collegata a questa funzione, l'attività continua di consolidamento e recupero del vasto patrimonio di opere di Arti figurative e Applicate da parte del "Laboratorio" del Museo, cui va anche collegata l'attività di "cantiere aperto" da parte del corso di Laurea in restauro dei beni culturali che ha visto il 17 dicembre la presenza di una delle maggiori esperte nel campo tessile, la prof.ssa Nucci di Firenze,

 

12/12/2013  

tre eventi

 

Il forte legame che unisce tra loro le varie categorie dei beni culturali è proprio la componente antropologica, sia essa di natura immateriale(l'iconografia,il segno), sia di natura materiale(la manualità del prodotto, la matericità). Ignazio Emanuele Buttitta , il 12 dicembre, nell'esordio del corso sui beni Etnoantropologici, organizzato dall'Associazione Sicilia Antica al museo internazionale delle Marionette di Palermo, ha posto in rilievo dal punto di vista antropologico le due categorie del materiale/ immateriale. A me, in qualità di direttore del Corso(assieme ad Alfonso Lo Cascio che ne è stato l'organizzatore), è spettato il compito di presentare il docente universitario, ripromettendomi il 19 dicembre, in occasione della relazione su "L'intervento delle Soprintendenze sui Beni etnoantropologici", di spiegare la "scelta" dei relatori che fino a febbraio animeranno il Corso, senza nulla togliere alle capacità di altri docenti e operatori dei beni etnonatropologici che in questa occasione non abbiamo potuto invitare. Martedì 10 dicembre sono partiti ad opera del Centro Restauro(CRPR)i tirocinii per i laureandi del Corso di laurea in restauro BBCC, ed ho avuto il piacere di ospitare presso il grande salone dell'Oratorio dei Bianchi(mia nuova sede di lavoro), un gruppo di sei tirocinanti guidati dal tutor Catanzaro che eserciteranno le loro abilità tecnico-manuali su alcune "consolle" in legno e marmo intarsiato, stile impero(XVIII-XIX sec.)che custodiamo gelosamente nel magnifico oratorio, futuro Museo dedicato all'arte stuccatoria di Giacomo Serpotta. Sull'altro versante , quello delle tipologie immateriali, ho avuto il piacere il 13 dicembre, di concludere assieme ai membri della Commissione predisposta dal Dipartimento BBCC(Lupo,Ribaudo,Proto,Paterna), l'esame delle istanze relative alla progettualità didattica delle scuole siciliane sulla valorizzazione dei beni culturali del territorio: il livello della progettualità è senz'altro superiore a quello che ho lasciato 15 anni fa quando mi occupavo esclusivamente di didattica e comunicazione(educazione permanente).

 

09/12/2013  

tre eventi culturali

 

Come osservava Michel Tournier ne "La leggenda della pittura" ,la comunicazione e la didattica conferiscono alla creazione artistica una vita infinita,imprevedìbile, senza la quale essa non è che un oggetto inerte...Aggiungo che comunicazione e didattica sono concetti antropologici che trovano espressione più visibile nei " beni della cultura" come sosteneva un pedagogista tedesco. E credo proprio, aldilà delle gratificazioni economiche, che chi si dedica alla tutela e divulgazione dei beni culturali, debba considerare la didattica e la comunicazione come elementi fondamentali nel proprio lavoro, soprattutto se si ritiene che il "lavoro" svolto in questo settore sia volàno di sviluppo economico-sociale per il futuro. La settimana scorsa ho avuto la soddisfazione di essere citato nella seduta di laurea di quattro laureandi in restauro BBCC ,quale referente del CRPR per le loro tesi. Sia l'ex preside Dattolo che la presidente del corso di laurea Milioto, si sono congratulati per il lavoro di supporto didattico svolto in "aiuto " dei laureandi, e spero francamente di continuare questa collaborazione ora che sono al laboratorio di restauro della galleria Abbatellis. Sullo stesso versante della didattica sono grato ai dirigenti del servizio VI di essere stato incluso nella commissione che valuta i progetti delle scuole sulla didattica e fruizione dei beni culturali in Sicilia. Abbiamo iniziato lunedì 2 ad esaminare i progetti e devo dire che il livello è abbastanza alto e credo che quest'attività di educazione permanente che il dipartimento conduce da anni(dott.ssa Lupo)stia dando frutti notevoli nella fruizione dei nostri beni ,soprattutto nei periodi non "turistici". Ultima notizia relativa alla didattica: Durante la conferenza da me tenuta ai corsisti dell'Università popolare di Palermo(ULITE), il 6 dicembre, ho trattato il tema dell'emigrazione e degli ideali risorgimentali-internazionalisti che sostenevamo questi nostri fratelli emigrati per necessità, ma ho soprattutto posto in rilievo che per dar voce alle loro storie bisognava rifarsi a una "storia" più orale che scritta, ovvero a una storiografia delle classi subalterne che non si trova sui libri di scuola ma nella scuola della vita...

 

02/12/2013  

tre eventi culturali

 

Le cosiddette ARTI MINORI, spesso derubricate dalla storia dell'Arte tradizionale, sono un formidabile veicolo di collegamento tra le abilità manuali degli artisti/artieri/artigiani e il godimento estetico. In questi anni ho cercato di evidenziare che esse, in Sicilia, hanno illustri "scuole" alle spalle e, tutto sommato, proporre insieme nella tutela i beni storico-artistici e i beni etnoantropologici non è del tutto sbagliato come fanno ancor oggi numerose Soprintendenze in tutta italia. Nel nuovo incarico che mi appresto a svolgere alla Galleria regionale interdisciplinare di palazzo Abbatelis, la più importante di tutta l'isola, oltre al laboratorio di restauro mi troverò a contatto con i depositi delle opere e i cataloghi ,quasi tutti da aggiornare con perizia scientifica. E' un incarico che spero svolgere al meglio in sintonia con direttore Gioacchino Barbera, e mi vedrà a contatto sia con i beni artistici delle collezioni della grande galleria, sia col gabinetto di stampe antiche e i beni storici, sia con le cosiddette ARTI MINORI(tessuti, metalli pregiati, ex voto, arredi, decorazioni lapidee, ceramiche, strumenti musicali, stucchi, calchi in gesso,ecc.)tutti beni di cui occorrerà valorizzare l'aspetto estetico e quello "manuale" e per questa ragione beni antropologici a tutti gli effetti , come lo è del resto la vasta categoria dei Beni Culturali che unisce il valore storico ed estetico-sociale dei Beni. Lunedì scorso 18 novembre abbiamo fatto la consegna dei lavori alla ditta incaricata per i restauri del Villino Florio di Palermo. Io in quanto RUP ho avuto il piacere di fare "La consegna" alla presenza del Direttore del Centro Restauro, del Soprintendente di Palermo e del direttore dei lavori, la collega arch. Marilù Miranda, con cui spero di collaborare ancora. Infine ho dato la "regolare esecuzione" ai lavori eseguiti dagli studenti del tirocinio del corso di laurea in restauro dei beni culturali , dopo aver letto il loro report semestrale riguardo due pregevoli oggetti in cuoio(la cartuccera del museo Pitrè e le sedie di palazzo Mirto)lavori affidati al restauratore Angela Lombardo. La storia continua......

 

18/11/2013  

tre eventi culturali

 

ANCHE PAPA FRANCESCO PARLA ORMAI DI ECONOMIA SOSTENIBILE E RITORNO ALLA MANUALITA' (ARTIGIANATO)COME FONTE DI ECONOMIA PRIMARIA E DIFFUSA.CERTO, UN NUOVO MODELLO DI SVILUPPO NON PUò PRESCINDERE DALLA TECNOLOGIA INFORMATICA E INGEGNERISTICA, TUTTAVIA LA RIFLESSIONE DELL'ALTO PRELATO SVELA I LIMITI DEL MODELLO ECONOMICO ATTUALE TROPPO ELITARIO E POCO PROPENSO ALLA MANUALITà COSTRUTTIVA. Questo tipo di riflessioni ci guidano ogni giorno nel nostro impegno per la salvaguardia dei beni culturali, che sono opere d'ingegno artistico ma anche di saperi manuali. Nell'abstract che ho fornito ai redattori della rivista Nuova Busambra come anticipazione alla relazione sulle "Masserie nella Sicilia centro-meridionale" ho sottolineato non solo la stratificazione storica di queste realtà produttive(dall'epoca romana come mansio ai nostri giorni come agriturismo), ma soprattutto ho posto in evidenza il loro valore economico-etnoantropologico nel territorio quale concentrazione di energie produttive più che di popolazione numerica. Il discorso si allarga ai temi dell'incontro del 14 novembre preparatorio del convegno che si vuol fare con i Lyons (sperando di convolgere la Società siciliana per l'amicizia dei popoli di cui faccio parte)relativamente al concetto di "Accoglienza e integrazione", termini apparentemente antitetici se non si guarda oltre l'emergenza attuale del fenomeno immigratorio e si punta invece al futuro dei rapporti tra Sicilia-Italia e il Mediterraneo,rapporti dai quali può nascere un diverso destino economico non solo per noi ma anche per gli immigrati. Segnalo infine la fase preparatoria al convegno del 30 novembre a villa Niscemi di Palermo sui rapporti tra Italia e Romania in particolare durante il risorgimento, per restare in tema di collaborazione tra paesi diversi e lontani. Il titolo del convegno sarà incentrato su "L'ottocento il secolo dei risorgimenti nazionali" con la figura centrale di nicola Balcescu, patriota rumeno deceduto a Palermo. Organizza l'Accademia di Studi Templari con la collaborazione tra gli altri del Comitato dell'Istituto per la storia del risorgimento di Palermo(che presiedo)che ha proposto tra i relatori studiosi che tratteranno gli ideali risorgimentali visti come fratellanza tra i popoli e non come nazionalismo

 

 

2012

L’attivita’ al CRPR ha mirato a proseguire i progetti gia’ avviati: 1)sul paesaggio festivo e gli artefatti cerimoniali(prov.Ag.En.Sr.Tp.Pa.e Me)

2)il restauro degli abiti di Casa Museo Verga a Ct.;

3)il restauro della collezione degli abiti e paramenti sacri del museo di Militello val Catania;

Si sono avviati due progetti UE/POR(villino Florio,Museo degli strumenti musicali etnici)a Palermo dei quali, il primo, andato in porto con lo scrivente in qualita’ di RUP a tutto il 2015,il secondo, non finanziato malgrado il progetto esecutivo realizzato.

Sono stati avviati a completamento i progetti di restauro finanziati dal Dipartimento relativamente: a)al baldacchino in tessuto pregiato proveniente dalla chiesa madre di Polizzi Generosa;

b)indagini su tre “simulacri vestiti” di altrettante chiese del centro storico di Palermo;

c)Restauro di due strumenti musicali(cordofoni)  provenienti dal teatro Massimo di Palermo;

Sono state realizzate le schede di rilevamento dei simulacri vestiti nel centro storico di Palermo(progetto POR non finanziato)ed è proseguita l’attivita’ di tutoraggio sul restauro delle opere concesse dalla Galleria Abatellis,dalla Soprintend.di Enna,di Catania, per il corso di laurea in restauro dei beni Culturali e tra l’altro,dai comuni di Taormina,Partinico,Caltanissetta,Ragusa per la valutazione delle opere di restauro su beni mobili.

Nell'ottobre 2010 e' stato presentato nella sala convegni del CRPR il volume edito dalla Novagraf di Assoro "Persistenze e ritualita' arcaiche nell'entroterra" a cura di Claudio Paterna.Il volume di oltre 400 pagine e 200 immagini ,illustra i profondi legami tra Antropologia culturale e Archeologia in Sicilia,oltre documentare l'attivita' svolta in un decennio presso le Soprintendenze di Catania ed Enna.

 

 

2011

Per LE ATTIVITA' PUBBLICISTICHE, Ambito ANTROPOLOGICO: -E' stato consegnato al direttore del Centro regionale per il restauro, dott.ssa A. Mormino, la ricerca "teatri arcaici,santuari ellenistici e preesistenze sacrali indigene nella sicilia tra il Vi e il IV sec. AC". -E' stata conclusa la revisone della "Bibliografia ragionata delle feste religiose siciliane(1950[P1] [P2] -2000), in via di stampa presso Soprintendenza BBCCAA di Enna. -E' stato avviato lo studio su "Le feste di San Giuseppe in Sicilia"per conto dell'editore Talmus Art di Taranto.Il libro avrà la prefazione di Vittorio Sgarbi e uscirà nella primavera 2012. -E' stato formulato il PROTOCOLLO d'INTESA tra il centro regionale per il restauro e il Folkstudio-Università di Palermo per la pubblicazione della ricerca "Artefatti cerimoniali complessi e manufatti devozionali in sicilia", -E' stata realizzata, nell'ambito dei seminari di storia dell'arte di sicilia antica, la ricerca sulla scultura dell'OTTOCENTO in Sicilia -E' stata pubblicata la ricerca su Tradizioni popolari e storia risorgimentale siciliana nell'ambito dei due volumi di Bonanno su "La sicilia risorgimentale"

Nel corso del 2011 il Comitato di Palermo dell'Istituto per la storia del risorgimento ha svolto i suoi incontri presso le scuole della città di Palermo, tra cui Iti volta, DDAbbruzzi, liceo garibaldi, Iti vitt. Emanuele,media Cavour,ITC Bgt Verona. Ha partecipato a varie cerimonie commemorative del 150° a Misilmeri, Bolognetta, Marineo,Palazzolo, Sambuca, Marsala, Trapani,Gangi, Petralia sottana,Cefalù,Alcara li fusi, Santo stefano camastra,Partinico, A palermo sono stati organizzati convegni a palazzo steri(30 marzo), al ponte Ammiraglio(27 maggio),a san giovanni dei napoletani(4 aprile), Ai cantieri culturali della Zisa-istituto gramsci, alla galleria d'arte moderna(17 marzo)

ATTIVITA' CONNESSE AL "NUOVO MODELLO DI SVILUPPO": Nell'ambito delle iniziative e dei Forum ETNOMEDITERRANEA. ORG. è stato presentato un Gruppi facebook per la raccolta di adesioni e informazioni."Libere Sponde mediterranee". Dal settembre 2011 ha ripreso la rubrica "News" sul sito etnomediterranea.org Nell'ambito delle iniziative Istituto storia del risorgimento-ANVRG-Associazione garibaldini è stato creato il 1 dicembreil Gruppo facebook "Italia libera, civile e garibaldina"con news aggiornate quotidianamente sulle ricorrenze storiche. Nell'ambito del progetto generale SCUOLA-MUSEO è stato presentato il nuovo formato on-line della rivista SCUOLA e CULTURA Antimafia(di cui sono direttore)con il nuovo sponsor Roberto tripodi, preside dell'ITI VOLTA di Palermo.il 30 settembre.(redazionali: la cultura della manualità-la riscoperta dei laboratori didattici). Il Progetto scuola-Museo continua ad essere sponsorizzato dal Dipartimento beni culturali della Regione, UO28-Dott.ssa A. Lupo con le iniziative direttamente promosse. Nell'ambito delle attività del Centro regionale per il Restauro della Regione Siciliana, due progetti di restauro (museo Pitrè e Simulacri vestiti)sono stati finalizzati al tirocinio pratico dei laureati del corso di laurea in Restauro BBCC, e dei tirocinanti del master dello stesso corso. Nel 2012 gli stessi tirocinanti parteciperanno al restauro di un baldacchino in broccato del XVI sec. e all'intervento su abiti civili e religiosi dei secc. XVII-XX sec.

Primo semestre 2011: Alla Fiera del libro di Torino, il 19 maggio, presso lo stand dell'editore Bonanno di acireale è stato presentato in anteprima i due volumi "La sicilia risorgimentale" e la "sicilia dopo l'Unità d'italia".Il 24 novembre la stessa presentazione è stata effettuata a palazzo jung, sede del Consiglio provinciale di Palermo, e il 15 novembre all'ULITE presso il CRAL Banco di Sicilia. Nell'ambito dei seminari del comitato di palermo dell'Istituto per la storia del risorgimento è stato presentato il 24 ottobre il romanzo storico "Bianca di Villamena" con Elio Giunta.Il 3 aprile è stato presentato a Marineo il libro "Garibaldi a Marineo" con Nino Aquila. All'Istituto commerciale di via brigata verona a Palermo, la relazione su I giovani e il risorgimento" 25 marzo. Alla chiesa di San Giovanni dei napoletani, il 4 aprile ,convegno "La chiesa e il risorgimento" con F.Maria Stabile. All'istituto A. volta il convegno "Giornata della memoria" il 27 maggio in occasione della battaglia del ponte dell'ammiraglio.

INIZIATIVE SECONDO SEMESTRE 2011Risorgimentale" e la Sicilia dopo l'unità".Con Salvatore Costanza e Gabriella Portalone.24 novembre. 4)Gli stessi due volumi sono stati presentati il 15 novembre nell'ambito dei seminari ULITE al Cral banco di Sicilia, via pilo, il 15 novembre. 5)relazione al convegno di Corleone "Francesco Bentivegna" con la partecipazione di Anita Garibaldi.17 dicembre, auditorium liceo scientifico. 6)Relazione al convegno Bicentenario Filippo Cordova all'auditorium "accoglienza" del comune di Aidone, con i giudici Giordano e Raffiotta. 7)Presentazione del volume "Le Travestite" di Alvise Spadaro nell'ambito dei seminari ULITE.15 dicembre. 8)Presentazione del primo numero della rivista on-line scuola e cultura antimafia, il 15 ottobre all'ITI VOLTA, con la presenza dell'assessore centorrino. 9)Presentazione del secondo nu,mero della rivista on-line Scuola e cultura antimafia all'ITI-Volta con la presenza dei ragazzi di ADDIOPIZZO.19 dicembre.

 

 

2010


dal 15 settembre 2010 dirigente UOIII Centro reg.le per il restauro e la progettazione.U.O.Beni Storico-artistici ed etnoantropologici


ALTRE INIZIATIVE DEL PRIMO CICLO l'8 aprile alla chiesa di San Giovanni dei Napoletani la commemorazione dei Martiri della rivolta del 4 aprile 1860 e l'offerta floreale del comune alla "buca della salvezza"(Assessore Cannella), Il 23 aprile all'obelisco di Gibilrossa l'offerta floreale ai Mille in collaborazione con le Guardie del Pantheon. il 27 maggio al ponte Ammiraglio l'offerta floreale al monumento ai caduti con la partecipazione di Anita Garibaldi Il 2 giugno alla chiesa della Magione l'anniversario della festa della Repubblica e dell'Unità nazionale. Significative le partecipazioni del Comitato nei comuni di Capaci,Alia,Ciminna,Prizzi. Altre iniziative a Palazzo Mirto con la fondazione Tricoli(4 giugno)alla Società di storia patria(29 maggio),ecc.

Nell'ottobre 2010 e' stato presentato nella sala convegni del CRPR il volume edito dalla Novagraf di Assoro "Persistenze e ritualita' arcaiche nell'entroterra" a cura di Claudio Paterna.Il volume di oltre 400 pagine e 200 immagini ,illustra i profondi legami tra Antropologia culturale e Archeologia in Sicilia,oltre documentare l'attivita' svolta in un decennio presso le Soprintendenze di Catania ed Enna.



CONCLUSO IL PRIMO CICLO DI INCONTRI PER IL 150°dell'UNITA' d'ITALIA Si è concluso a Prizzi, con una conferenza in piazza Comizi e con una cena cui partecipavano amici e soci del Comitato di Palermo dell'istituto per la storia del risorgimento, il primo ciclo di manifestazioni collegate al 150° dell'Unità d'Italia, ciclo caratterizzato dall'anniversario dell'impresa dei Mille. Tra le iniziative più significative la conferenza al liceo Garibaldi della Prof. Portalone(30/3), all'ITI Vitt. Emanuele III del Coord. rete risorgimentale(26/5), all'ITI-Volta per la Giornata della storia(27/5)al B.Croce per la premiazione delle scuole di Palermo partecipanti al concorso sui 150 anni(26/4). Dal 22 al 23 aprile a palazzo Jung si è tenuto il convegno su "La partecipazione della Sicilia al movimento di unificaz. naz.le"con annullo postale, mostra filatelica e premiazione scuole.

RELAZIONE E VISITA GUIDATA SUL BAROCCO NISSENO Si è svolta al museo archeologico di Calatanissetta il 17/01/2010 l'iniziativa dell'associazione Sicilia Antica del circolo Palermo-Termini. Claudio Paterna ha svolto la relazione " I segni del barocco nisseno tra didattica e museo diffuso". E' seguita la visita guidata condotta dallo stesso Paterna nel centro storico di Caltanissetta.

2009

Con DDG 6816/26.6.2008 “preso atto dei titoli posseduti dai quali emerge la decisa attitudine

alle funzioni da assegnare, con riguardo alle specifiche,spiccate e documentate professionalità

desumibili dal curriculum vitae, dalle pubblicazioni curate e dai documenti recuperati dal

fascicolo personale nel pluriennale esercizio delle funzioni rivestite….PRESO ATTO DEI

POSITIVI, CONCLAMATI e PLURIENNALI RISULTATI OTTENUTI NELL’ESERCIZIO DELLE

FUNZIONI DIRIGENZIALI ASSEGNATE…”

In questo ambito di attività,si segnala in particolare:

a)L’avvio della fase di applicazione del sistema di rilevamento “Prometeo” dagli uffici centrali

alle strutture periferiche(Musei, Biblioteche, Soprintendenze) attraverso l’individuazione delle

Azioni,e dei Prodotti, e della loro descrizione analitica e sintetica.

b)Il sistema di rilevamento “Linee di attività” in collaborazione con l’Ufficio Personale della

Presidenza della Regione, al fine di stabilire la dislocazione del personale e del

peso/percentuale dei servizi resi da ogni struttura.

c)La corrispondenza con i referenti periferici del Dipartimento, con l’Area Interdipartimentale per

i servizi di Controllo di gestione(Dip. Bilancio), con la Corte dei Conti, col Dipartim.

Programmazione al fine di ottimizzare i dati del sistema Prometeo e del sistema linee di

attività(dal gennaio 2009).

d)Lo svolgimento di corsi di formazione presso il Dipartim Bilancio e Presidenza per le attività di

Controller del Dipartimento, e di coordinamento e pianificazione presso il Dipartim. Bilancio per

le attività dei referenti locali.



Viene pubblicato il volume di G. Mirisola "Indagine sulla magia" di cui la prefazione di C. Paterna ,"Gli studi in Sicilia sulla magia di tradizione occidentale". Il volume viene presentato il 13 dicembre alla libreria La Lanterna Magica di Palermo. Questo volume viene segnalato dal quotidiano La Repubblica-ediz. Pa-per la sua attualità di studi sul fenomeno della magia , ed alcuni aspetti di esso si ricollegano ai movimenti della New Age, e in particolare la prefazione vuole cogliere il rapporto tra culti nativi e resistenza culturale all'omologazione religiosa.

ELEZIONE DEL PRESIDENTE DEL COMITATO DI PALERMO DELL'ISTITUTO PER LA STORIA DEL RISORGIMENTO Alla Biblioteca Comunale si è svolta l'elezione degli organi collegiali direttivi del comitato di palermo dell'istituto per la storia del Risorgimento. Sono risultati eletti:Paterna, Siino,Mandalà, ingrassia,Guzzo,Consiglio. Nella successiva riunione del 15 giugno del Collegio è stato eletto Presidente Claudio Paterna, vice Caterina mandalà,segretario Micelangelo ingrassia. Paterna ha accettato con la riserva che essendo studioso di discipline etnoantropologiche e non direttamente storico, si impegnerà a valorizzare la "storia" risorgimentale dal punto di vista di altre discipline quali la cultura materiale, la storia dell'arte, le tradizioni popolari ecc.

Viene pubblicato il volume "Atti delle Giornate di Storia Locale" che contiene il saggio:SOPRAVVIVENZE DI CULTI PRECRISTIANI IN SICILIA.Il volume è stato realizzato da S. Lo Pinzino e G. D'Urso per conto delle edizioni Novagraf di Assoro, e il saggio di C. Paterna fa parte del seminario: Il Futuro della Memoria-Siculi,sicani ed èlimi, genti anelleniche di Sicilia. Il volume è stato presentato a Nicosia, a Piazza Armerina il 25 novembre e a Palermo il 9 settembre.

Nell'ambito delle iniziative collegate al Concorso "Conosci il tuo museo" la cui premiazione si è svolta all'Albergo delle Povere di Palermo,in collaborazione con l'ANISA c'è stato un convegno su "La didattica museale".Intervento di C. Paterna sulle più recenti esperienze legate al museo-Laboratorio artigianale.

il 22 gennaio presso la sala del centro Anteas di via libertà 87, è stato presentato al pubblco palermitano da Ninni Casamento e Pino Lo Jacono il volume curato da S. lo Pinzino,V.Vicari e C. Paterna"il costume tradizionale come elemento scenografico e di identità". il 6 aprile presso la sala del Cral-Banco di sicilia via pilo, è stato presentato il volume "Le attività artigiane tradizionali nella terra di Demetra".

2008

Enna:presso la Sala cerere del comune di Enna il consorzio Rocca di cerere ha presentato il volume curato da S. lo Pinzino e C. Paterna-"Attività artigianali tradizionali nella terra di Demetra". Sono intevenuti Rocco lombardo, Marcello Troja,Liborio Centonze.

Enna.Soprintendenza.Convegno del consorzio Rocca di Cerere per la costituzione della RETE DEI MUSEI MINORI DELLA PROVINCIA DI ENNA. Nei comuni della provincia di Enna(Pietraperzia,Barrafranca,Piazza Armerina,Enna,Leonforte,Agira,Nicosia,Troina)viene presentato il III vol. del museo Diffuso Ennese,curato dal servizio storico-artistico della Soprint. di Enna diretto da Claudio Paterna

Conferito l'incarico di dirigente dell'U.O.II di Staff della Direz. Gener.Dipartim. BBCCAA ed EP per le questioni relative al "CONTROLLO di GESTIONE". L'incarico verrà svolto in contnuità con le problematiche del MUSEO DIFFUSO SICILIA, perseguite fin dalla data d'assunzione 1988

INCARICO DI COMMISSARIO PER IL COMITATO DI PALERMO DEll'ISTITUTO PER LA STORIA DEL RISORGIMENTO Su proposta del prof. Giuseppe Talamo, Presidente dell'Istituto centrale per la storia del Risorgimento italiano, Claudio paterna viene incaricato commissario straordinario per il comitato di palermo dell'istituto per la storia del Risorgimento

2007

Comitato scientifico organizzazione mostra a Pechino-"Sicilia,5000 anni di storia" -Catalogo mostra "Sicilia,5000 anni di storia" -Convegno sul francescanesimo in provincia di Enna.relazione al convegno di Pergusa su"Il patrimonio architettonico dei conventi Cappuccini in prov. di Enna

Presso il Servizio Storico-artistico ed etnoantropologico della Soprintendenza beni culturali di Enna(sala conferenze) si conclude il VII Ciclo di incontri ed eventi sui beni culturali antropologici.

2006

Presentazione del Vol. di Vittorio Malfa "Storie vere di magia e fantasmi", Ediz. Il Lunario. Biblioteca comunale di Piazza Armerina (febbraio).
Introduzione al volume "Nicosia-viaggio fotografico "di G.Paternò-Castello (1907). Riedizione.
Introduzione opuscolo V edizione concorso "Conosci il tuo Museo": Caltanissetta, 9 marzo.
Relazione al convegno sulle "cene di San Giuseppe" a Leonforte: Le feste di marzo e i riti di passaggio. (18 marzo)
Presentazione della brochure curata dal museo Bellomo di Siracusa: "I luoghi del Paladini. Un viaggio pittorico nella Sicilia centro-meridionale". Itinerario architettonico ed etnoantropologico (le miniere dell'ennese). 15 marzo.
Intervento al salone Bolognafiere per "DOCET-salone della didattica". La pedagogia della manualità nel museo diffuso, 27 marzo (stand della Regione Sicilia).

 

 

2005

Relazione Atti convegno internazionale di studi archeologici su Dèmetra: "La rupe di Dèmetra come spazio didattico".
Introduzione al Vol. San Luca Casale "Oltre l'agiografia altomedievale" (continuità della tradizione greco-basiliana in Sicilia),sett. ediz. Lyons Nicosia.
Introduzione al Vol. San Felice da Nicosia "Sulle tracce di san Felice (un itinerario e un paratesto), Il Lunario, ott., Assoro.
"La bibliografia dell'artigianato artistico in Sicilia" sta in SCUOLA-MUSEO-ARTIGIANATO a cura della Soprintendenza BB.CC.AA. di Enna, nov., Novagraf, Assoro.
"Dalle foto storiche dell'Atlante etnolinguistico di G.Rohlfs alle Eredità Immateriali delle culture minori" (con bibliografia su: La Fiaba e il mito in Sicilia,a cura dell'Ass.to Reg.le BB.CC.AA e PI, Il Lunario, Dic. Assoro.
Le miniere in prov. di Enna, a cura della Soprintendenza bb.cc.aa. di Enna per il Vol." Itinerari del Paladini".
Progettazione Corso sulla didattica Museale per gli insegnanti delle scuole Medie della Sicilia(IRRE).
Pubblicazione "Per un sistema regionale dei servizi culturali-educativi"i n Scuola e Cultura Antimafia, ottobre.
Premiaz. IV ediz. Conosci il tuo museo-Caltanissetta Salone dello Studente alla fiera del mediterraneo.
Mostra laboratori didattici ennesi.

 

 

2004

Stesura Itinerario del Borremans in prov. Di Enna (programma restauri della Soprintend. bbccaa di Enna), marzo.
"Le Terre di Hades" progetto di museo diffuso a Caltanissetta per la creazione di un polo museale nisseno, marzo.
Progetto didattico "Per un sistema regionale dei servizi culturali-educativi" sta in Vol. ITINERARI SCUOLA-MUSEO, Ass.to Reg.le/BB.CC.AA.e PI, Uff. Funz. Delegato, giugno.
Costruzione sito www.etnomediterranea.org e Statuto dell'Associazione "Biblioteca delle tradizioni Popolari Mediterranee", giugno.
Coordinamento didattico e scientifico "Scuola-Museo-Artigianato" per le scuole medie di Enna, Piazza Armerina, Nicosia.(16 laborat. artogianali per il recupero dei mestieri dell'artigian. artistico), mar-giugno.
Redazione vincoli etnoantropologici: Miniera Faccialavata (Leonforte), Parco minerario Li Carcari (Pietraperzia), antica stazione di Posta ex feudo Cuba (Catenanuova), dipinti murali Villa Gussio-Nicoletti (Leonforte).
Partecipazione al conv. internaz.le di studi archeologici su Dèmetra c/o Università degli Studi di Enna. (aula magna).
Relatore al seminario IRRE , Hotel Azzolini-Terrasini (PA) Su "Formazione e Lavoro a scuola". Convegno nazionale per il decennale della costituzione del Centro nazionale per la didattica museale di romaunitre. 2° Salone del libro a Palermo. 2° Salone dello studente alla fiera del Mediterraneo. Premiazione III edizione "Conosci il tuo Museo"- Terrasini.

 

 

2003

Pubblicazione Vol. Museo Diffuso Ennese (Opere d'arte Enna, Piazza A., Nicosia) e coordinam. corso d'aggiornamento per gli insegnanti delle scuole medie della provincia, aprile. Collaborazione periodico Cronache Parlamentari Siciliane "L'Euromediterraneo" Le pagine Mediterranee. News. Creazione del sito www.bibliosemitica.com.
Presentazione del Volume "Gli affreschi degli oratori rupestri del territorio di Assoro" (luglio).
Convegno nazionale del centro per la didattica museale di Romaunitre.
Marsala: Convegno di studi storici. Roma: riapertura Museo nazionale di Porta san Pancrazio(ANVRG). I° salone mediterraneo del libro alla fiera di Palermo.
I° Salone dello studente alla fiera del mediterraneo.
Premiazione II ediz.conosci il tuo museo alla scuola Media statale di Brancaccio Pa.

 

 

2002


2002-2008 - Con l'incarico di dirigente del Servizio storico-artistico ed etno-antropologico della Soprintendenza di Enna approfondisce gli studi già avviati sul "sincretismo" nelle feste religiose e soprattutto l'indagine di "scavo" strategico e ricerca induttivo-documentaria sugli usi, costumi, credenze e pregiudizi dei comuni erei, sotto la denominazione di progetto: "museo Diffuso Ennese".
Membro della Commissione scientifica del concorso "Conosci il tuo museo"Ass.to Reg.le BB.CC.AA e PI,(marzo). Membro commissione per la valutazione dei progetti "il dialetto nella scuola"UOXV-Educaz. Permanente, ASS.to BB.CC.AA e PI. Collaboraz. rivista ARS-Fondazione Federico II "Euromediterraneo",seconda serie:rubrica PAGINE MEDITERRANEE.(ottobre). Incarico dirigente responsabile Servizio Storico artistico ed Etnoantropologico Soprintendenza BB.CC.AA. di Enna (Gennaio).
Realizzazione mostra "I mulini ad acqua in provincia di Enna" e catalogo pubblicato.(febbraio) Realizzazione mostra "Dimore e opifici in grotta a Enna" e pubblicazione catalogo(settembre). Realizzazione mostra "Un secolo di magnanime Virtù-Un secolo di presenza dei Carabinieri in provincia di Enna". Pubblicazione catalogo(maggio). Lezioni di Educazione alla legalità nelle scuole-direzione del periodico trimestrale "Scuola e cultura antimafia".
Convegno del Centro naz.per la didattica museale di Romaunitre.
I edizione concorso conosci il tuo museo.

2001

Direzione Casa-Museo G. Verga di Catania (gennaio). Realizzazione mostra "Verga e Pitrè"(febbraio) e pubblicaz. brochure. Realizzazione Mostra sulla collezione dell'Opra dei Pupi di Pennisi da Acireale (settimana della cultura). Realizzazione Mostra delle opere per il centenario del volume di Capuana "Il Marchese di Roccaverdina" (1901).
Coordinamento nazionale Le Case della Memoria: Certaldo, ottobre. Incarico di Responsabile Ufficio del Referente per la Forma presso l'Ass.to Reg.le BB.CC.AA e PI. (marzo).
Pubblicazione one della brochure "scritti sul Risorgimento e il Romanticismo" (novembre).
Convegno a Santa Maria di Licodia(CT). Relazione su "Il Dialetto espressione di cultura siciliana" Funzionario delegato.

2000

Incarico equipe esperti per la valutazione delle iniziative culturali direttamente promosse dall'Ass.to Reg.le BB.CC.AA.e PI..(febbraio).
Realizzazione sito web:WWW.Siculosemitica.com-La cultura semitica-mediterranea. (aprile)
Studio su "Il porto di Sciacca caricatoio della marca saracena di Sicilia"8 ottobre).
Incarico di dirigente responsabile della Casa-Museo G. Verga di Catania-Soprintendenza BB.CC.AA. Convegno nazionale del centro per la didattica museale di Romaunitre.

Presso la Casa Museo G. Verga viene realizzato il primo ciclo di Incontri ed Eventi sui beni culturali antropologici.

 

1999

Incarico docenza Corso di formazione post-diploma "La didattica museale" Liceo Meli-Palermo. Pubblicazione brochure su "I musei e l'Illuminismo" (maggio). Progetto "Rientro in formazione"per l'Ass.to Com.le alla Pubblica di Palermo.(maggio).
Progetto di valorizzazione dei giacimenti culturali-patrimonio di BB.CC.AA. della Sicilia.(aprile). Pubblicazione sul quotidiano di Palermo "Il Mediterraneo"della rubrica Le grandi battaglie in Sicilia (PRIMA E SECONDA PUNTATA: Le Egadi e la battaglia di Imera).
Relatore al Corso di Agg.to IRRE su "Centri Territoriali Permanenti in Sicilia", ITAlberghiero, Palermo (Pallavicino).

 

 

1998
Coordinatore progetto assessoriale BB.CC.AA.e PI-FES su "Spazi didattici e museali". Realizzazione stampa brochure. Incarico docenza Corso di formazione IAL/Cisl su "Turismo e Beni culturali" (marzo). Realizzazione brochure su "Beni culturali come risorsa educativa".
Studio su "La riscoperta delle antichità semitiche in Sicilia" (settembre).
Viaggio studio in Grecia e Turchia. Articolo su "Kusadasi-Mileto-Efeso:culla della filosofia Jonia" (agosto). Marsala:Convegno di studi storici. Caserta:Convegno di studi storici.

1997
1997-2000 - Si reca frequentemente in provincia di Messina, particolarmente per studiare la zona Jonica, e successivamente con l'incarico a Casa_Verga (Catania) studia il territorio etneo da punto di vista entoantropologico.
Incarico di responsabile Ufficio tecnico per i servizi didattici Presso Dipartim. BB.CC.AA.ed EP(marzo). Presidente onorario ANVRG-Palermo. (maggio) Studio su "Le Cubbe bizantine del messinese" (settembre). Relatore al conv: reg.le ULITE/Univ. Popolari, Trabia, La Tonnara.
Convegno del Centro nazionale per la didattica Museale Romaunitre. Viaggio studio in Sardegna: Caprera, Nuoro. I musei etnoantropologici sardi. Art. Umanità Nova: Centenario di Amilcare Cipriani e insurrez. greca.

1996
Componente del Comitato scientifico delle Università popolari e della terza età della Sicilia-ULITE (maggio). Studio su "La Rinascenza mediterranea nei secc. IX-XV)". Realizzazione volume miscellaneo "Territorio e strutture culturali "IC Santa Flavia (giugno).
Coordinatore del progetto FES assessoriale "Scuola e Museo Territorio". Realizzazione Brochure. (dicembre). Studio su "Il preumanesimo nell'Italia meridionale-da Ruggero II a Federico II, secc.XII-XIII (settembre). Incarichi ispettivi presso Istituti d'alta cultura.
Collaborazione periodico ARS/Cronache Parlamentari Siciliane- "Pagine mediterranee", prima serie (settembre). Consulente assessoriale Progetto Scuola-Museo/I.D.P.E.P. presso la Soprintendenza BB.CC.AA. di Caltanissetta. Progetto Museo Diffuso (luglio).
Convegno a Roma del centro nazionale per la Didattica Museale. Convegno nazionale "La Scuola". Corso di aggiornamento presso la scuola di studi dirigenziali CERISDI-Castello Utveggio: "Utenza e pubbliche relazioni"

1995
Viaggio studio in Andalusia(gennaio). Articolo su "Il mudejar siculo-andaluso".
Viaggio studio in Tunisia (agosto). Articolo su "Tracce di continuità semitica nei secc. II-VII DC a Tunisi e a Gerba". Incarichi ispettivi presso Istituti regionali d'Alta Cultura (settembre).
Consulente assessoriale Progetto Scuola-Museo/I.D.E.P. presso il Museo Archeologico di Palermo. Realizzazione pubblicazione con itinerari. Incarico di Revisore dei Conti presso I.T.I. V. Emanuele di Palermo. Frequenza seminari sulla Filosofia orientale, diretti dal prof. Renato. Emanuele (centro studi buddisti). Convegno a Roma del centro nazionale per la Didattica Museale. Biella: Convegno nazionale delle Università popolari. Piana degli albanesi: Interv. Al convegno sulle minoranze linguistiche. Incarico di Collaudo dell'Area Artigianale di Enna(aprile).

1994
Monreale: Convegno sui beni culturali del distretto scolastico. Studio su :"Rinascimento e diverso culturale" (novembre). Consulente assessoriale Progetto Scuola-Museo/I.D.P.E:P
A Palazzo Abbatellis (Palermo). Corso di aggiornamento per le scuole dell'obbligo presso l'Albergo dei Poveri di Palermo. Mostra e catalogo sui lavori didattici delle scuole (Giugno).
Incarico di tecnico esperto presso commissione concorsuale Categorie protette custode beni culturali (marzo). Viaggio-studio in Rajastan (agosto), Articolo su "santi induisti e santi mussulmani nell'India tra il XIII e il XVI sec.". Viaggio studio in Grecia(Gennaio). Articolo su "Eleusi tra antichità e medioevo bizantino". Pubblicazione del Progetto didattico "L'Educazione ai beni culturali ". Viaggio-studio a Salerno, Ravello, Paestum per tracce scuola medica salernitana. Delegato al Conv.Naz.le ANISA a Venezia sulla Didattica museale.
Convegno per la costituzione del Centro Nazionale per la Didattica Museale di RomaUnitre

1993
Progetto "l'educazione ai Beni culturali". corso di aggiornam. per le scuole elementari e medie della provincia di Palermo a Palazzo Abbatellis. Viaggio studio in Portogallo( gennaio). Articolo su "marranismo e mudejar in Portogallo:l a ricerca dei nuovi spazi geografici"(secc.XVII-XIX). Viaggio studio a Giava, Celebes e Bali (agosto). Articolo su: "Civiltà materiale indocino-giavanese e sincretismo indo-buddista". Soggiorno studio a Roma (luglio).Articolo su "Mitraismo e culti orientali nella Roma imperiale"( settembre). Collaboraz. Tv locali (Palermo) programma "S.O.S: Monumenti". Inserimento nella graduatoria aventi titolo per immissione in ruolo catalogatori beni culturali. Aderente all'ANISA per l'Educazione all'arte. Archivio di Stato:Convegno sulle fortificazioni a Palermo:relazione sul ruolo delle Confraternite nella difesa dei bastioni(29.maggio).

1992
Incarico Collaudo area artigianale Villabate (aprile). Incarico trattazione atti ispettivi Ass.to reg.le BB.CC.AA.e PI. Tremila siti archeologici della Siria alla civiltà Viaggio studio in Egitto(gennaio): Articolo su "Civiltà materiale egizio-africana oltre la Nubia dei Copti". Viaggio studio in Siria e Giordania (agosto). Articolo su "dai mesopotamica"
Approvazione del progetto "scuola -museo" nell'ambito del Comitato tecnico-consultivo per la Promozione culturale (15 dicembre). Valutazione progetti dei distretti scolastici sulle tematiche di Educazione Permanente ai beni culturali (settembre). Petralia Sottana: Interv. Convegno sul parco delle Madonne. Componente Consiglio d'amministrazione Istituto d'arte di…………(prov. Catania)

1991
Stampa volume ISAS - "L'artigianato d'arte in Sicilia"(giugno) e ricerca su "La rivoluz. industriale in Sicilia". Pubblicaz. Volume miscell." Mare di Sicilia" (settembre).
Incarico presso Ufficio di Gabinetto Ass.to reg,le alla Cooperazione.(gennaio).
Realizzazione prima conferenza regionale sull'apprendistato nel settore artigiano(Catania.giugno). Viaggio studio in Nepal ,Sri Lanka e Maldive (agosto). Articolo su "Il sincretismo indo-buddista nel subcontinente indiano". Viaggio studio in Spagna (gennaio). Articolo su "Tra Madrid e Toledo il Mudejar arabo-iberico". Incarico di direttore responsabile del periodico trimestrale "Scuola e Cultura Antimafia" (settembre). Intervista sull'Avanti a Philippe Aries su "il mito del buon selvaggio", Convegno sui musei etnoantropologici di Ghibellina. Case di Stefano. III Edizione Guida verde-Sicilia.Panopticon. Collab. Period. mens. Palermo-Scuola.

1990
Pubblicazione del volume miscell. "La Pasqua in Sicilia" (apr.) Componente Uff. di gabinetto Ass.to Reg.le Cooperazione: commiss. per la stesura DDL artigianato( febb.), Addetto stampa, Comm. reg.le per l'Artigianato. Viaggio studio in Giappone e Cina (marzo). Articolo su "La cultura buddista e la cultura tao-scintoista nei confronti dello ZEN). Viaggio studio in Scozia (agosto). Articolo su"Civiltà megalitiche e civiltà celto-europee". Collaborazione rivista "Ciao Sicilia" su Mestieri e artigianato in Sicilia (genn-ottobre). Collab. Giorn. di Sicilia: Rubrica sett.le Cose e storie. Art. su vincolo storico "Le torri d'acqua". Conv. naz.le dei comuni alloglotti. Roccadipapa (Roma). II edizione Guida verde Sicilia-Panopticon
Collab. Periodico mensile Palermo-Scuola. I ediz.concorso scuola e artigianato.

1989
Pubblicazione del volume "La ricerca etnoantropologica" a cura del Centro Internazionale di Etnostoria di Palermo. Saggi di C. Paterna alle voci: "mappa delle feste religiose".
Collab. casa editrice ALTILIA per vol. su "La fiaba e il mito in Sicilia". Viaggio studio in Francia e Bretagna (agosto). articolo su "La Cultura megalitica e la musealizzazione del territorio". Componente del Comitato Tecnico-consultivo per la Promozione Culturale e l'Educaz. Permanente dell'Ass.to Reg.le BB.CC.AA.ed EP (progetti dei Distretti scolastici).
Direttore responsabile Guida verde Sicilia-Panopticon Collab. Palermo-Scuola.

1988
Vincitore concorso e titolare cattedra "Storia e Filosofia" presso Liceo Classico di Mazzarino(CL). (marzo). Immissione in ruolo quale Dirigente Tecnico - Esperto Laureato per l'Educazione Permanente Direz. Reg.le BB.CC.AA. ed EP. Regione Siciliana.(agosto).
Pubblicazione atti convegno internaz.di studi antropologici "il Dolore". Relazione su "Le Addolorate del venerdì Santo".(aprile) convegno internazionale di studi semiotici a Palermo(segreteria organizzativa). Convegno a Castelvetrano su "La medicina popolare".
Componente segreteria tecnica mostra internazionale "I Greci D'Occidente", Siracusa.(ottobre). Relazione su "Le feste calendariali antiche di Siracusa". Art. Giorn. di Sicilia sul convegno. Addetto stampa Uff. Gabinetto Ass.to Reg.le BB.CC.AA. e PI. Viaggio studio nell'alto modenese (agosto). Articolo su "La Storia orale nell'appennino tosco-emiliano".
Conv. reg.le AIB (Ass.Ital Bibliot.) - Enna.Settembre. Conv. Naz.le AIDEA(Ass. Naz. Educaz. degli Adulti), Genova, ottobre. Collab. Giorn. di Sicilia:art. recupero libri bibl. com.(14.7):Recens. libro su monte frumentario di Vallelunga (Cl). Inizio collaboraz. Mensile Palermo -scuola.

1987
1987-1997
Per un decennio compie viaggi di studio e sopralluoghi nei paesi mediterranei, in particolare islamici (Tunisia, Egitto, Giordania, Siria, Israele, Spagna, Grecia) e in alcuni paesi orientali (India, Nepal, Ceylon, Thailandia, Indonesia, Cina Giappone) per approfondire le conoscenze sulle religioni orientali e asiatiche, dopo aver frequentato a Palermo i seminari di Renato Emanuele sul Buddismo

1987
Incarico annuale cattedra di Lettere Ist. Tec. Turismo M. Polo di Palermo. (settembre-giugno 1988). Incarico annuale cattedra di Lettere Ist. Tec. Comm. Calamandrei di Palermo (gen-giugno). Pubblicaz. atti del conv. Intenaz. di studi antropologici "L'Amicizia". Relazione su "Il concetto di Amicizia in una rivista missionaria". (marzo).
Inizio Inizio corrisp. giornalistiche col quotidiano Collab. giornalistica col Giornale di Sicilia. Art. su "Le fontane abbandonate". (21.12). Art. Teatro Garibaldi in abbandono (4.6), la torre medievale di Montelepre (3.12), il castello di Carini (5.2), Il duomo di Termini (16.12).
AVANTI! Viaggio studio nei comuni dell'alto veronese. Articolo su "L'etnofilosofia delle popolazioni italo-cimbriche".

1986
Incarico annuale a contratto per insegnamento Storia e Filosofia presso Liceo Scientifico Scuola Internazionale di Palermo. Conseguimento Abilitazione all'insegnamento Storia, Filosofia e Scienze dell'Educaz. presso i Licei magistrali. Conseguimento abilitazione all'insegnamento in Storia e Filosofia presso i Licei classici e scientifici.(tesi monografica ?
Incarico di docenza per Antropologia Culturale presso Scuola superiore di assistenti sociali di Palermo. Componente Comitato direttivo "WWF-Sic.Occidentale". Componente Comitato direttivo Circolo l'Istrice della Lega per l'Ambiente-Sicilia. Collab. L'Ora:art. su recupero libri cripta S. Michele Palermo.Recens. Vol. Elsa Guggino: Magia e Malattia (22.6).
Art. su recupero Pal. Bonagia Pa (23.7). Art. restauro tele De Matteis a San Martino (30.6).Rubrica: domenica andiamo….

1985
Conseguimento abilitazione all'insegnamento in Materie Letterarie ist. second. di 2° (tesi monografica di studi su "popolo e Letteratura in Italia". Stampa per l'editrice EDIKRONOS del vol. "Le tradizioni popolari d'Italia". Saggi di metodologia bibliografica a cura di C. Paterna (ottobre). Contratto per insegnamento Storia e Filosofia presso Liceo scientifico Scuola Internazionale di Palermo. Collaborazione giornalistica presso quotidiano L'ORA di Palermo:i ntervista allo storico delle religioni Mircea Eliade (Villa Whitaker). Art. "Le truvature in Sicilia" (10.8), Il parco archeol. di Agrigento (10.10).
Rubrica tesori d'arte abbandonati( Castronovo, Calatubo, Nocella, Altofonte, Partitico cantine borboniche, Santa M. del Bosco, S. M. dell'Orto di Monreale, Acquedotto romano termini, Pal. reale Altofonte, ponte medievale Ficarazzi,Torre Monaca carini-Hyccara, Museo Salemi, Calatamauro, Cacciamo, Ponti sul San Leonardo,Torri Bagheria e Campofelice, Val Platani, Corleone, Giuliana, Polizzi, Castelli Marineo Misilmeri, San Biagio Cefalù……
Attestato attività perfezionamento post-laurea presso Istituto Scienze antropologiche e Geografiche della facoltà di lettere di Palermo.
Collaborazioni giorn. L'Ora Palermo: art. Luca Cambiaso e la sua cerchia, a Genova( aprile).Art. Manzoni e il suo tempo, E.Munch (Palazzo reale-Milano). Mostra gli impressionisti a Lugano. Mostra:L'epifania a Roma(14.1).

1984
Schedatura scientifica delle feste religiose in Sicilia per conto della Presidenza della Facoltà di Lettere di Palermo. Idoneità all'ammissione al corso di Dottorato di Ricerca in Etnoantropologia presso Università di Cosenza. Contratto annuale insegnamento "Storia. Filosofia e Pedagogia" presso Liceo Magistrale Bagnera-Partinico( PA).
Ricerca per conto Ist. Scienze antropol. E Geograf. fac.Lettere Su "Il calendario delle feste religiose in Sicilia". Collaborazione casa editrice. Guida per "Dizionario dei comuni siciliani-le tradizioni popolari". Seminario alla Fac. di Architettura-cattedra di caratteri Stilistici dei monumenti su "Le Sibille come segno, simbolo e riuso nelle arti decorative applicate" e pubblicazione intervento negli atti della facoltà. Collaborazione pubblicistica col quotidiano L'ORA. Rubrica Palermo magica, articoli, telescriventi. Riscopriamo le tonnare. Intervista al filosofo Fayerabend (Villa Whitaker). Convegno a Ghibellina:La museografia etnoantropologica. Genova: Mostra e recensione L'Ora su "I Pellirossa". Studio su America Indiana Art. su "Le fiabe volano"museo Arti e Trad.popol.Roma (L'Ora).

1983
Incarico di commissario esami di maturità al liceo Magistrale Margherita di Palermo.
Incarico annuale presso Istituto magistrale Bagnera di Partinico (PA) per Materie Letterarie/Storia, Filosofia e Pedagogia.
Pubblicazione opuscoli "Paesi nostri" (Sciara, Corleone, Bagheria, Polizzi,ecc).
Collaborazione giornalistica settimanale "Sicilia domani". Collaborazione pubblicistica quotidiano L'Ora:intervista all'antropologo Luigi Lombardi Satriani (Gibellina Palermo. Rubrica" L'utile e il dilettevole dei monumenti palermitani". Pubblicazione sulla rivista Sicilia tempo della rubrica "Minoranze in Sicilia". Attestato attività di perfezionamento post-laurea rilasciato dal direttore dell'Ist. di Scienze Antropologiche della facoltà di Magistero di Palermo e del dirett. Archivio audiovisivo per il mediterraneo. Comitato direttivo Lega Ambiente Sicilia-ARCI. Pubblicazione del saggio per conto del CAS-Sicilia "Le Madonie palestra per i geologi". Convegno a Gibellina: La museografia etnoantropologica.

1982
Relatore al Convegno internazionale di studi etnoantropologici “Trent’anni di ricerche Etnoantropologiche" in Sicilia 1950-1980: prima mappa su: Bibliografia ragionata delle Feste religiose in Sicilia. 1° Premio ex-aequo concorso giornalistico “Cefalù” per la Pubblicazione Cefalù nella Guida-Espresso 1982. Collaborazione pubblicistica quotidiano L’ORA di Palermo. Rubriche e articoli: interviste a Roberto Leydi e Diego Carpitell (antropologi). Inviato alla Fiera del Levante di Bari. Convegno a Gibellina: La museografia etnoantropologica.

1981
Collaborazione pubblicistica al quotidiano L’ORA di Palermo. Rubriche e articoli. Collaborazione all’Ufficio Diffusione del Quotidiano L’ORA Collaborazione Istituto Scienze Antropol. Magistero Pa - Cattedra di storia delle Tradizioni Popolari: I° Stage Antropologia e comunicazione audiovisiva (Uff. Stampa): Interviste per L’ORA:Furio Jesi (germanista).

1980
Abilitazione all’esercizio della professione giornalistica Elenco Pubblicisti. Collaborazione pubblicistica col quotidiano L’ORA di Palermo. Rubriche:le feste autunnali,i grandi viaggiatori in Sicilia, le vie dell’artigianato a Palermo,i l bello dei monumenti, week end in Sicilia). Sulla tesi di Menzione speciale Premio letterario O. Strano-Giarre (CT) laurea ”Sopravvivenze e sincretismi nelle feste religiose siciliane”( 1977)… in particolare per lo studio accurato sulla discendenza classica e mediterranea delle nobili tradizioni popolari siciliane…. Collaborazione allo studio su “Leon Battista Alberti - L’umanesimo Letterario e il Trattato demo-filosofico DELLA FAMIGLIA. Inizia a recarsi nel periodo estivo in provincia di Trapani, dove studia in particolare le testimonianze artistiche, etno antropologiche e ambientali della parte nord-occidentale.

1979
Seminario della federazione arti e tradizioni popolari di Trapani su “Religiosità popolare e scelte religiose” e relazione su : ”esame stratigrafico del culto di San Giovanni Battista a Marsala”. Incarico annuale di insegnamento presso l’istituto A. Ugo di Palermo per “Storia, Filosofia e Pedagogia”. Ricerca su “Le nazioni indiane negli USA”. Collaborazione con l’Ist. scienze Antropologico Facoltà Magistero di Palermo. Inizio collaborazione col quotidiano L’ORA di Palermo. Rubrica “Domenica andiamo a…”, Viaggiatori stranieri in Sicilia… . Collaborazione rivista “a” - Articoli su Murray Bookin, Noam Chomsky, Piotr Kropotkin, Mikail Bakunin, Elisèè Reclus, Carlo Cafiero (diritto naturale e solidarismo).

1978
Corso biennale post laurea della Cattedra di Educazione degli Adulti - Università di Palermo.
Corso di aggiornamento CIRU. Corso di aggiornamento Centro Sicil.Studi Filologici.
Inizio collaborazione con l'Istituto Scienze Antropologiche. Prof. Rigoli - Palermo.

1977
Laurea in Pedagogia e Filosofia ( 110/110 e lode) con tesi specialistica socio-antropologica(relat. Giuseppe Bonomo, correlatori:Gianni Puglisi e Maria Grazia Ambrosini. Argomento "Le sopravvivenze pre-classiche nelle feste religiose siciliane"

1975
Collaborazione giornalistica col settimanale Nuova Unità. Corso di formazione Ass. Italia-Cina su “Cultura e storia cinese” a cura di Manlio Dinucci:Pisa. .
Trasferimento al corso di Laurea di Pedagogia e Filosofia dell'Università di Palermo.

1974
Stage universitario presso la Haye Glass di Hannover per approfondire le proprie conoscenze sulla sociologia aziendale e sui mestieri di tradizione.

1973
Collaborazione giornalistica col settimanale Umanità Nova di Roma e L’Internazionale di Forlì. Studio su “Goodwin tra lo statalismo di Hobbes e Locke.

1972
Diploma di maturità scientifica presso il liceo statale Einstein di Palermo.
Tesina su :Foscolo tra Filosofia Romantica e Antiquitates.
Iscrizione alla Facoltà di Sociologia (sperimentale) dell'Università La Sapienza di Roma.

 

 

 

 

 


 [P1]

 [P2]

Claudio Paterna è nato a Palermo. La famiglia d'origine(sec.XVIII) discende dai Maestri Artigiani "Paratori" palermitani, già  famosi a metà  ottocento per l'addobbo coreografico dei carri del "Festino di Santa Rosalia". La famiglia ha posto assegnato tra i confrati dei SS. Angeli Custodi in via Carrettieri a Palermo. Il nonno Eugenio e il papà Vincenzo avevano tuttavia le proprie sedi aziendali nel quartiere di "Porta di Termini". L'infanzia di Claudio è trascorsa tra Palermo e Reggio Emilia, (da dove proviene la madre Wally) e in lui è rimasto un profondo attaccamento al dialetto e alle tradizioni emiliane.

F O R M A T O E U R O P E O

P E R I L C U R R I C U L U M

V I T A E

INFORMAZIONI PERSONALI

Nome PATERNA CLAUDIO

Indirizzo: via Sampolo,486-PalermoTelefono:091.547951/3400744734

E-mail:claupaterna@tin.it/gall.abatellis.uo3@regione.sicilia.it

Nazionalità italiana

 

ESPERIENZA LAVORATIVA

Anni di servizio effettivo presso la Regione Siciliana, 27,mesi 9.Dirigente terza fascia(dal 1 ottobre 1988)

 

.Date: dal 28.11.2014 dirigente UO II-Galleria Abatellis

Inventario,Catalogo,Depositi esterni e laboratorio di restauro.

Oltre la partecipazione e realizzazione delle iniziative collegate al 60° della Galleria,lo scrivente che ha avuto sede logistica presso l’Oratorio dei Bianchi(annesso alla Galleria),si è occupato principalmente dei sopraluoghi per verificare lo stato delle opere e della “movimentazione” delle stesse opere verso o dai  Depositi esterni della Galleria (circa 80)e verso le mostre d’arte organizzate all’interno e all’esterno del museo.

Tutte le opere in movimentazione sono passate dal Laboratorio di restauro dallo stesso diretto,per le necessarie opere di manutenzione e di conservazione,in ciò proseguendo l’attivita’ gia’ condotta in precedenza al CRPR dove era stata avviata una proficua attivita’ di collaborazione con la Galleria ,soprattutto per il prestito delle opere al corso di laurea in restauro dei beni culturali e i piccoli cantieri di restauro realizzati in loco(Galleria e Oratorio dei Bianchi).

E’ proseguita l’attivita’ di catalogazione e inventariazione dei Depositi interni ed esterni,particolarmente verso il settore materiale lapideo,ceramico,metalli preziosi.archivistico.

E’ stato riorganizzato il settore della didattica museale sulla base delle convenzioni con i singoli istituti,previste dai progetti di Educaz.Permanente miranti all’educazione alla manualita’(scuole e elementari e medie) e i progetti di alternanza scuola-lavoro(ist. Superiori).

Su indicazione dell’UO3 è stata incrementata l’accoglienza al pubblico nelle domeniche di gratuita’ con una serie di performance musicali e di animazione.

Da gennaio 2016 lo scrivente ha avuto assegnato,a titolo di collaborazione dal Dirig.Generale,l’INTERIM per la gestione delle pratiche correnti dell’UO24-Educazione Permanente presso il Dipartim.Beni culturali(via delle Croci).

Nello stesso periodo ha avuto assegnato dallo stesso Dirig.Gen.del Dipartimento BB.CC. il cordinam.to di 10 lavoratori in ASU per la riapertura,avvenuta con successo,dei locali della Societa’ Siciliana di storia Patria e museo del risorgimento a Palermo.

Dal 2014 fa parte della Commissione per la valutazione delle iniziative culturali direttamente promosse e del nucleo di valutazione delle iniz. Di educaz.permanente.

Dal 2014 fa parte dello staff dei formatori interni del Dipartim. Fuzione pubblica relativamente al settore dei beni etnoantropologici.

 

.Date: dal 15 novembre 2010 dirigente UOIII Centro reg.le per il restauro e la progettazione

Beni Storico-artistici ed etnoantropologici

L’attivita’ ha mirato a proseguire i progetti gia’ avviati 1)sul paesaggio festivo e gli artefatti cerimoniali(prov.Ag.En.Sr.Tp.Pa.e Me);2)il restauro degli abiti di Casa Museo Verga a Ct.;3)il restauro della collezione degli abiti e paramenti sacri del museo di Militello val Catania;

Si sono avviati due progetti UE/POR(villino Florio,Museo degli strumenti musicali etnici)a Palermo dei quali, il primo andato in porto con lo scrivente RUP a tutto il 2015,il secondo non finanziato malgrado il progetto esecutivo.

Sono stati avviati i progetti di restauro finanziati dal Dipartimento relativamente a)al baldacchino in tessuto pregiato proveniente dalla chiesa madre di Polizzi Generosa;b)a tre simulacri vestiti di altrettante chiese del centro storico di Palermo;c)due strumenti musicali provenienti dal teatro Massimo di Palermo;

Sono state realizzate le schede di rilevamento dei simulacri vestiti nel centro storico di Palermo(progetto POR non finanziato)ed è proseguita l’attivita’ di tutoraggio sul restauro delle opere concesse dalla Galleria Abatellis,dalla Soprintend.di Enna,di Catania, per il corso di laurea in restauro dei beni Culturali e tra l’altro,dai comuni di Taormina,Partinico,Caltanissetta,Ragusa per la valutazione delle opere di restauro su beni mobili.

Nell'ottobre 2010 e' stato presentato nella sala convegni del CRPR il volume edito dalla Novagraf di Assoro "Persistenze e ritualita' arcaiche nell'entroterra" a cura di Claudio Paterna.Il volume di oltre 400 pagine e 200 immagini ,illustra i profondi legami tra Antropologia culturale e Archeologia in Sicilia,oltre documentare l'attivita' svolta in un decennio presso le Soprintendenze di Catania ed Enna.

Date (da – a) DAL 15/07/2008 RESPONSABILE UNITÀ OPERATIVA STAFF2-CONTROLLO DI GESTIONE DIPARTIMENTO

BENI CULTURALI

Nome e indirizzo del datore di

lavoro

Regione Siciliana-Dipartimento beni culturali-Staff dir. Gener. Avv. Romeo Palma

Tipo di azienda o settore Settore pubblico

Tipo di impiego Dati complessivi sulle linee di attività/dislocaz. Personale/prodotti realizzati/pesatura in

percentuale del servizio reso…. del Dipartimento in sede centrale e periferica

Principali mansioni e responsabilità Con DDG 6816/26.6.2008 “preso atto dei titoli posseduti dai quali emerge la decisa attitudine

alle funzioni da assegnare, con riguardo alle specifiche,spiccate e documentate professionalità

desumibili dal curriculum vitae, dalle pubblicazioni curate e dai documenti recuperati dal

fascicolo personale nel pluriennale esercizio delle funzioni rivestite….PRESO ATTO DEI

POSITIVI, CONCLAMATI e PLURIENNALI RISULTATI OTTENUTI NELL’ESERCIZIO DELLE

FUNZIONI DIRIGENZIALI ASSEGNATE…”

In questo ambito di attività,si segnala in particolare:

a)L’avvio della fase di applicazione del sistema di rilevamento “Prometeo” dagli uffici centrali

alle strutture periferiche(Musei, Biblioteche, Soprintendenze) attraverso l’individuazione delle

Azioni,e dei Prodotti, e della loro descrizione analitica e sintetica.

b)Il sistema di rilevamento “Linee di attività” in collaborazione con l’Ufficio Personale della

Presidenza della Regione, al fine di stabilire la dislocazione del personale e del

peso/percentuale dei servizi resi da ogni struttura.

c)La corrispondenza con i referenti periferici del Dipartimento, con l’Area Interdipartimentale per

i servizi di Controllo di gestione(Dip. Bilancio), con la Corte dei Conti, col Dipartim.

Programmazione al fine di ottimizzare i dati del sistema Prometeo e del sistema linee di

attività(dal gennaio 2009).

d)Lo svolgimento di corsi di formazione presso il Dipartim Bilancio e Presidenza per le attività di

Controller del Dipartimento, e di coordinamento e pianificazione presso il Dipartim. Bilancio per

le attività dei referenti locali.

Pag.1

Pagina 2 - Curriculum vitae di

Date Dal 1/.1/.2002 al 15/07/2008 Dirigente responsabile del Servizio Storico-

Artistico ed Etnoantropologico della soprintendena beni culturali di Enna

Nome e indirizzo datore di lavoro Regione Siciliana- Dipartimento BBCCCAA-Soprintendenza BBCCAA di Enna

Tipo di azienda o settore Settore Pubblico

Tipo di impiego Dirigenza per la Tutela, salvaguardia, restauro, valorizzazione dei beni storici,

Artistici ed Etno-Antropologici del territorio della provincia di Enna.

Principali mansioni e responsabilità a) Delega alla firma degli atti ordinari e adempimenti quale sostituto del Soprint-

-endente nei periodi programmati di ferie estive.

b) Firma degli atti, dei progetti di restauro,della posta ordinaria assegnata al

servizio, degli Ods relativi al personale assegnato(12 unità).

c)Realizzazione mostre documentarie e pubblicazioni specifiche(I mulini ad

acqua in prov. di Enna, Dimore e opifici in grotta a Enna, Catalogo un secolo

di Magnanime Virtù, Museo diffuso-Enna-Piazza-Nicosia, Itinerario del

Borremans, Itinerario del Paladini, Progetto didattico :Scuola-Museoartigianato,

Progetto didattico: detenuti-artigianato-arte, Museo diffuso: i

comuni dell’ennese,Progetto il Ciclo del grano nella terra di Demetra, Progetto

attività artigiane tradizionali nell’ennese, I luoghi fortificati del periodo

federiciano, Itinerario sulle tracce di San Felice e san Luca Casale, Progetto

eredità immateriali dei Centri ennesi voll. I,-II, Progetto: Il ciclo delle feste di

marzo nell’ennese, censimento del Patrimonio architettonico dei conventi

cappuccini in prov. di Enna, schede di trasferimento opere per le mostre di

Francoforte, Rennes, Firenze, Messina, Benevento,Torino,ecc.

Conv. Rete dei musei minori ennesi, rete musei etnoantropologici centromeridionali

della Sicilia,

d)Procedure di Apposizione di vincoli storico-artistici ed etnoantropologici nel

territorio ennese(10).

d)Avvio procedimenti amministrativi e tecnici per restauro e la sicurezza delle

opere nell’ambito storico-artistico(Duomo di Enna, Nicosia, Piazza,Villarosa,

Assoro,Calascibetta,Pietraperzia, Barrafranca,Aidone, Leonforte,

Centuripe,Agira; musei storici di Piazza,Enna, Calascibetta,Aidone; Chiese

parrocchiali della provincia-diocesi Piazza/Nicosia: impianti d’allarme ; Chiese

non parrocchiali nell’ambito tematico delle opere del Borremans, Paladini,

Zoppo di Ganci, F.lli Li Volsi, Velasco, Novelli, Bagnasco, Fra Umile da

Petralia, A. Gagini, M°del Polittico di Trapani; Oratori rupestri di Assoro,

Enna, Leonforte, Calascibetta,

e)Collaborazione con Istituti d’alta specializzazione: Università Kore di Enna,

Università di Catania-fac. Ingegneria, Opificio delle Pietre dure-Fi, Università

di Leicester e Louvanio, ecc.

f) Collaborazione con le tre Diocesi di Piazza Armerina, Nicosia e

Caltanissetta per la inventariazione e catalogazione(software)dei beni storici

artistici del patrimonio d’arte sacra del territ. Ennese. (pag.2)

Collaboraz. per progetto catalogaz. BB.CC/BB. Etnoantropologici-Centro

reg.le del catalogo

Pagina 3 - Curriculum vitae di

[ COGNOME, gnome ]

Per ulteriori informazioni:

www.cedefop.eu.int/transparency

www.europa.eu.int/comm/education/index_it.html

www.eurescv-search.com

Date Dal 17./08/2000 al 1/1/2002 dirigente responsabile della casa-Museo G.

Verga

di Catania.

Nome e indirizzo datore di lavoro Regione Siciliana. Dipartimento BBCCAA. Soprintendenza BBCCAA –CT

Tipo di azienda o settore Settore pubblico

Tipo di impiego Dirigenza del museo per la salvaguardia e la conservazione delle opere

e dei beni esposti, con prioritarie finalità educative.L’incarico viene assunto

ad interim con l’incarico di Referente formativo al Dipartim. BBCCAA.

Principali mansioni e responsabilità a) Posta in entrata, protocollo in Soprintendenza, presenze personale di

Custodia al Museo, apertura al pubblico della Biblioteca, Condominio,

b)Mostre e pubblicazioni: Carteggio Verga e Pitrè, Verga e la festa di Sant’

Agata, centenario di Capuana:Il marchese di Roccavaldina, I Malavoglia a

A fumetti, Collezione dei pupi famiglia Pennisi Acireale, incontro coordinam.

Nazionale Case della Memoria, Parco G. Verga(Acitrezza-Vizzini),

c)Programmaz. e assistenza tecnica al restauro funzionale del museo da

parte del Serv. Architett. della Soprintend. di Catania. Nuovo allestimento

con realizzaz. Teche. Software Punto informativo sul museo.

d)Attività di promozione didattica: progetto scuola –museo in collab. Prof.

Adernò.

Date Dal 6/07/2000 al 1/1/2002 incarico di Dirigente preposto quale Referente

Formativo da parte del Dir. del Personale.

Nome e indirizzo datore di lavoro Regione Siciliana-Dipartim. BBCCAA ed Educaz. Permanente.

Tipo di azienda o settore Settore pubblico

Tipo di impiego Dirigente per il Coordinamento degli interventi sulla formazione del personale

dirigente e del

Comparto, in base alle nuove immissioni in ruolo.

Principali mansioni e responsabilità a)Pubblicizzazione e accoglienza domande di partecipazione ai corsi di

Formazione della Dirigenza BBCCAA.

b)Predisposiz. Schede relative all’immissione nei ruoli del Comparto. Ricorsi e

attività per l’utenza del Comparto.

c)Proposta di nuovi corsi specifici per i BBCCAA.

Pag. 3

Date Dal 1/8/1988 al 6/7/2000 Dirigente Tecnico Esperto Laureato per

l’Educaz.

Permanente presso la Direz. Gener. del Dipartim. Reg. BBCCAA ed EP

Pagina 4 - Curriculum vitae di

[ COGNOME, gnome ]

Per ulteriori informazioni:

www.cedefop.eu.int/transparency

www.europa.eu.int/comm/education/index_it.html

www.eurescv-search.com

Nome e indirizzo datore di lavoro Regione Siciliana. Ass.to Reg.le BBCCAA e PI.Dipartim BBCCAA ed EP.

Tipo di azienda o settore Settore pubblico

Tipo di impiego Dirigente tecnico in seno alla Direzione generale del Dipartimento BBCC

per la formulazione di pareri e progetti relativi al settore dell’ Educaz.ione

Permanente .

Principali mansioni e responsabilità Nell’ambito di questo ruolo tecnico sono stati assolti i compiti di seguito

elencati:

a)Componente equipe Esperti per la valutazione delle iniziative culturali del

Dipartimento(O.d.S.144/12.10.1999);

b)Componente del Comitato tecnico-consultivo per le attività di promozione

culturale ed Educazione Permanente(dal 1988 al 1999);

c)Componente della Giuria del concorso “Conosci il tuo museo”(dal 2002);

d)Coordinat. Progetto ass.le FES “Spazi didattici e musealità diffusa” 1998-

1999;

e)Responsabile ufficio tecnico Dipartim.per i servizi didattici museali 1997/98;

f)Coordinam. Progetto Fes “Scuola e Museo Territorio” 1996/97;

g)Consulente Ass.le per i Progetti Scuola-Museo a Pal. Abatellis, Museo

Salinas, Soprintendenza Caltanissetta-museo diffuso;

h)Revisore dei conti nel Cda dell’ITI-Vitt.Eman.III di Palermo 1995/96;

i)Membro con qualifica di Esperto in seno alla Commiss. Concorsuale

per le categ. Protette nei ruoli di custode dei BBCC 1994/95;

l)Componente CdA Ist. reg.le D’arte di Grammichele 1992/93;

m)Compon. Commiss. Collaudo Area Artigianale di Enna 1992/95;

n)Compon. Commiss. Collaudo area artigianale di Villabate 1992/98;

o)Supporto tecnico all’Uff. di Gabinetto Ass.to BBCCAA e PI-On. Fiorino

per la cura degli Atti Ispettivi(1992);

p)Componente effettivo dell’Uff. di Gab. Ass.to Reg.le Cooperazione-

On. Leanza(fino al decr.4010 del 2.9.91)nell’ambito del quale ha predisposto

DDL artigianato,DDL apprendistato,indagine ISAS,Uff. Stampa;

(1990/1991);

q)Supporto tecnico all’Uff. di Gab. Ass.to BBCCAA e PI-On. Gentile per

organizzaz. Convegni e ufficio stampa(1988-89);

r)Comitato scientifico per l’organizzazione della mostra a Pechino“Sicilia 5000

di Storia”(2006)

s)Comitato scientifico per l’organizzazione della mostra a Siracusa “I Greci

d’Occidente”(1988/89);

t)Stesura del Progetto “Per un Sistema regionale dei Servizi Culturali-educativ

(1992);

u)Commiss. Valutaz. Progetti EP “Dialetto nella scuola”(2002);

V)Componente del comitato tecnico-scientifico regionale per le Università

Popolari e della Terza età(1996)

z)Membo commiss. Interna per l’accertamento dei requisiti di ammissibilità

delle istanze di partecipaz. Ai concorsi banditi dall’Ass.to reg.le BBCCAAe PI

il 14/04/2000.(decr. N.5005/10.01.2001).

2012

GLI EVENTI CHE HANNO CARATTERIZZATO L'ATTIVITà CULTURALE DI CLAUDIO PATERNA NEL CORSO DELL'ANNO 2012 SONO IN PARTE RIPORTATI NELLA RUBRICA "cONVEGNI" DI QUESTA HOME PAGE. PER IL 2013 LE ATTIVITà CULTURALI SONO INSERITE sia NELLE NEWS-FIERA DEL MEDITERRANEO,sia tra i Convegni e dal 15 aprile anche sul profilo personale di facebook ATTIVITà RIENTRANTI IN UN PERCORSO FORMATIVO DI "RICERCA,DIVULGAZIONE e DIDATTICA SUI BENI CULTURALI ANTROPOLOGICI". TALE PERCORSO SI CARATTERIZZA PER LA PROMOZIONE DI "OTTO AREE CULTURALI" CHE COSTITUISCONO LA PROPOSTA DI UN NUOVO MODELLO DI SVILUPPO ANTROPO-SOSTENIBILE IN SICILIA e NELLE REALTà del sudEUROPA..

2011

Per LE ATTIVITA' PUBBLICISTICHE, Ambito ANTROPOLOGICO: -E' stato consegnato al direttore del Centro regionale per il restauro, dott.ssa A. Mormino, la ricerca "teatri arcaici,santuari ellenistici e preesistenze sacrali indigene nella sicilia tra il Vi e il IV sec. AC". -E' stata conclusa la revisone della "Bibliografia ragionata delle feste religiose siciliane(1950-2000), in via di stampa presso Soprintendenza BBCCAA di Enna. -E' stato avviato lo studio su "Le feste di San Giuseppe in Sicilia"per conto dell'editore Talmus Art di Taranto.Il libro avrà la prefazione di Vittorio Sgarbi e uscirà nella primavera 2012. -E' stato formulato il PROTOCOLLO d'INTESA tra il centro regionale per il restauro e il Folkstudio-Università di Palermo per la pubblicazione della ricerca "Artefatti cerimoniali complessi e manufatti devozionali in sicilia", -E' stata realizzata, nell'ambito dei seminari di storia dell'arte di sicilia antica, la ricerca sulla scultura dell'OTTOCENTO in Sicilia -E' stata pubblicata la ricerca su Tradizioni popolari e storia risorgimentale siciliana nell'ambito dei due volumi di Bonanno su "La sicilia risorgimentale"

Nel corso del 2011 il Comitato di Palermo dell'Istituto per la storia del risorgimento ha svolto i suoi incontri presso le scuole della città di Palermo, tra cui Iti volta, DDAbbruzzi, liceo garibaldi, Iti vitt. Emanuele,media Cavour,ITC Bgt Verona. Ha partecipato a varie cerimonie commemorative del 150° a Misilmeri, Bolognetta, Marineo,Palazzolo, Sambuca, Marsala, Trapani,Gangi, Petralia sottana,Cefalù,Alcara li fusi, Santo stefano camastra,Partinico, A palermo sono stati organizzati convegni a palazzo steri(30 marzo), al ponte Ammiraglio(27 maggio),a san giovanni dei napoletani(4 aprile), Ai cantieri culturali della Zisa-istituto gramsci, alla galleria d'arte moderna(17 marzo)

ATTIVITA' CONNESSE AL "NUOVO MODELLO DI SVILUPPO": Nell'ambito delle iniziative e dei Forum ETNOMEDITERRANEA. ORG. è stato presentato un Gruppi facebook per la raccolta di adesioni e informazioni."Libere Sponde mediterranee". Dal settembre 2011 ha ripreso la rubrica "News" sul sito etnomediterranea.org Nell'ambito delle iniziative Istituto storia del risorgimento-ANVRG-Associazione garibaldini è stato creato il 1 dicembreil Gruppo facebook "Italia libera, civile e garibaldina"con news aggiornate quotidianamente sulle ricorrenze storiche. Nell'ambito del progetto generale SCUOLA-MUSEO è stato presentato il nuovo formato on-line della rivista SCUOLA e CULTURA Antimafia(di cui sono direttore)con il nuovo sponsor Roberto tripodi, preside dell'ITI VOLTA di Palermo.il 30 settembre.(redazionali: la cultura della manualità-la riscoperta dei laboratori didattici). Il Progetto scuola-Museo continua ad essere sponsorizzato dal Dipartimento beni culturali della Regione, UO28-Dott.ssa A. Lupo con le iniziative direttamente promosse. Nell'ambito delle attività del Centro regionale per il Restauro della Regione Siciliana, due progetti di restauro (museo Pitrè e Simulacri vestiti)sono stati finalizzati al tirocinio pratico dei laureati del corso di laurea in Restauro BBCC, e dei tirocinanti del master dello stesso corso. Nel 2012 gli stessi tirocinanti parteciperanno al restauro di un baldacchino in broccato del XVI sec. e all'intervento su abiti civili e religiosi dei secc. XVII-XX sec.

Primo semestre 2011: Alla Fiera del libro di Torino, il 19 maggio, presso lo stand dell'editore Bonanno di acireale è stato presentato in anteprima i due volumi "La sicilia risorgimentale" e la "sicilia dopo l'Unità d'italia".Il 24 novembre la stessa presentazione è stata effettuata a palazzo jung, sede del Consiglio provinciale di Palermo, e il 15 novembre all'ULITE presso il CRAL Banco di Sicilia. Nell'ambito dei seminari del comitato di palermo dell'Istituto per la storia del risorgimento è stato presentato il 24 ottobre il romanzo storico "Bianca di Villamena" con Elio Giunta.Il 3 aprile è stato presentato a Marineo il libro "Garibaldi a Marineo" con Nino Aquila. All'Istituto commerciale di via brigata verona a Palermo, la relazione su I giovani e il risorgimento" 25 marzo. Alla chiesa di San Giovanni dei napoletani, il 4 aprile ,convegno "La chiesa e il risorgimento" con F.Maria Stabile. All'istituto A. volta il convegno "Giornata della memoria" il 27 maggio in occasione della battaglia del ponte dell'ammiraglio.

INIZIATIVE SECONDO SEMESTRE 2011Risorgimentale" e la Sicilia dopo l'unità".Con Salvatore Costanza e Gabriella Portalone.24 novembre. 4)Gli stessi due volumi sono stati presentati il 15 novembre nell'ambito dei seminari ULITE al Cral banco di Sicilia, via pilo, il 15 novembre. 5)relazione al convegno di Corleone "Francesco Bentivegna" con la partecipazione di Anita Garibaldi.17 dicembre, auditorium liceo scientifico. 6)Relazione al convegno Bicentenario Filippo Cordova all'auditorium "accoglienza" del comune di Aidone, con i giudici Giordano e Raffiotta. 7)Presentazione del volume "Le Travestite" di Alvise Spadaro nell'ambito dei seminari ULITE.15 dicembre. 8)Presentazione del primo numero della rivista on-line scuola e cultura antimafia, il 15 ottobre all'ITI VOLTA, con la presenza dell'assessore centorrino. 9)Presentazione del secondo nu,mero della rivista on-line Scuola e cultura antimafia all'ITI-Volta con la presenza dei ragazzi di ADDIOPIZZO.19 dicembre.

 

 

2010

ALTRE INIZIATIVE DEL PRIMO CICLO l'8 aprile alla chiesa di San Giovanni dei Napoletani la commemorazione dei Martiri della rivolta del 4 aprile 1860 e l'offerta floreale del comune alla "buca della salvezza"(Assessore Cannella), Il 23 aprile all'obelisco di Gibilrossa l'offerta floreale ai Mille in collaborazione con le Guardie del Pantheon. il 27 maggio al ponte Ammiraglio l'offerta floreale al monumento ai caduti con la partecipazione di Anita Garibaldi Il 2 giugno alla chiesa della Magione l'anniversario della festa della Repubblica e dell'Unità nazionale. Significative le partecipazioni del Comitato nei comuni di Capaci,Alia,Ciminna,Prizzi. Altre iniziative a Palazzo Mirto con la fondazione Tricoli(4 giugno)alla Società di storia patria(29 maggio),ecc.

CONCLUSO IL PRIMO CICLO DI INCONTRI PER IL 150°dell'UNITA' d'ITALIA Si è concluso a Prizzi, con una conferenza in piazza Comizi e con una cena cui partecipavano amici e soci del Comitato di Palermo dell'istituto per la storia del risorgimento, il primo ciclo di manifestazioni collegate al 150° dell'Unità d'Italia, ciclo caratterizzato dall'anniversario dell'impresa dei Mille. Tra le iniziative più significative la conferenza al liceo Garibaldi della Prof. Portalone(30/3), all'ITI Vitt. Emanuele III del Coord. rete risorgimentale(26/5), all'ITI-Volta per la Giornata della storia(27/5)al B.Croce per la premiazione delle scuole di Palermo partecipanti al concorso sui 150 anni(26/4). Dal 22 al 23 aprile a palazzo Jung si è tenuto il convegno su "La partecipazione della Sicilia al movimento di unificaz. naz.le"con annullo postale, mostra filatelica e premiazione scuole.

RELAZIONE E VISITA GUIDATA SUL BAROCCO NISSENO Si è svolta al museo archeologico di Calatanissetta il 17/01/2010 l'iniziativa dell'associazione Sicilia Antica del circolo Palermo-Termini. Claudio Paterna ha svolto la relazione " I segni del barocco nisseno tra didattica e museo diffuso". E' seguita la visita guidata condotta dallo stesso Paterna nel centro storico di Caltanissetta.

2009

Viene pubblicato il volume di G. Mirisola "Indagine sulla magia" di cui la prefazione di C. Paterna ,"Gli studi in Sicilia sulla magia di tradizione occidentale". Il volume viene presentato il 13 dicembre alla libreria La Lanterna Magica di Palermo. Questo volume viene segnalato dal quotidiano La Repubblica-ediz. Pa-per la sua attualità di studi sul fenomeno della magia , ed alcuni aspetti di esso si ricollegano ai movimenti della New Age, e in particolare la prefazione vuole cogliere il rapporto tra culti nativi e resistenza culturale all'omologazione religiosa.

ELEZIONE DEL PRESIDENTE DEL COMITATO DI PALERMO DELL'ISTITUTO PER LA STORIA DEL RISORGIMENTO Alla Biblioteca Comunale si è svolta l'elezione degli organi collegiali direttivi del comitato di palermo dell'istituto per la storia del Risorgimento. Sono risultati eletti:Paterna, Siino,Mandalà, ingrassia,Guzzo,Consiglio. Nella successiva riunione del 15 giugno del Collegio è stato eletto Presidente Claudio Paterna, vice Caterina mandalà,segretario Micelangelo ingrassia. Paterna ha accettato con la riserva che essendo studioso di discipline etnoantropologiche e non direttamente storico, si impegnerà a valorizzare la "storia" risorgimentale dal punto di vista di altre discipline quali la cultura materiale, la storia dell'arte, le tradizioni popolari ecc.

Viene pubblicato il volume "Atti delle Giornate di Storia Locale" che contiene il saggio:SOPRAVVIVENZE DI CULTI PRECRISTIANI IN SICILIA.Il volume è stato realizzato da S. Lo Pinzino e G. D'Urso per conto delle edizioni Novagraf di Assoro, e il saggio di C. Paterna fa parte del seminario: Il Futuro della Memoria-Siculi,sicani ed èlimi, genti anelleniche di Sicilia. Il volume è stato presentato a Nicosia, a Piazza Armerina il 25 novembre e a Palermo il 9 settembre.

Nell'ambito delle iniziative collegate al Concorso "Conosci il tuo museo" la cui premiazione si è svolta all'Albergo delle Povere di Palermo,in collaborazione con l'ANISA c'è stato un convegno su "La didattica museale".Intervento di C. Paterna sulle più recenti esperienze legate al museo-Laboratorio artigianale.

il 22 gennaio presso la sala del centro Anteas di via libertà 87, è stato presentato al pubblco palermitano da Ninni Casamento e Pino Lo Jacono il volume curato da S. lo Pinzino,V.Vicari e C. Paterna"il costume tradizionale come elemento scenografico e di identità". il 6 aprile presso la sala del Cral-Banco di sicilia via pilo, è stato presentato il volume "Le attività artigiane tradizionali nella terra di Demetra".

2008

Enna:presso la Sala cerere del comune di Enna il consorzio Rocca di cerere ha presentato il volume curato da S. lo Pinzino e C. Paterna-"Attività artigianali tradizionali nella terra di Demetra". Sono intevenuti Rocco lombardo, Marcello Troja,Liborio Centonze.

Enna.Soprintendenza.Convegno del consorzio Rocca di Cerere per la costituzione della RETE DEI MUSEI MINORI DELLA PROVINCIA DI ENNA. Nei comuni della provincia di Enna(Pietraperzia,Barrafranca,Piazza Armerina,Enna,Leonforte,Agira,Nicosia,Troina)viene presentato il III vol. del museo Diffuso Ennese,curato dal servizio storico-artistico della Soprint. di Enna diretto da Claudio Paterna

Conferito l'incarico di dirigente dell'U.O.II di Staff della Direz. Gener.Dipartim. BBCCAA ed EP per le questioni relative al "CONTROLLO di GESTIONE". L'incarico verrà svolto in contnuità con le problematiche del MUSEO DIFFUSO SICILIA, perseguite fin dalla data d'assunzione 1988

INCARICO DI COMMISSARIO PER IL COMITATO DI PALERMO DEll'ISTITUTO PER LA STORIA DEL RISORGIMENTO Su proposta del prof. Giuseppe Talamo, Presidente dell'Istituto centrale per la storia del Risorgimento italiano, Claudio paterna viene incaricato commissario straordinario per il comitato di palermo dell'istituto per la storia del Risorgimento

2007

Comitato scientifico organizzazione mostra a Pechino-"Sicilia,5000 anni di storia" -Catalogo mostra "Sicilia,5000 anni di storia" -Convegno sul francescanesimo in provincia di Enna.relazione al convegno di Pergusa su"Il patrimonio architettonico dei conventi Cappuccini in prov. di Enna

Presso il Servizio Storico-artistico ed etnoantropologico della Soprintendenza beni culturali di Enna(sala conferenze) si conclude il VII Ciclo di incontri ed eventi sui beni culturali antropologici.

2006

Presentazione del Vol. di Vittorio Malfa "Storie vere di magia e fantasmi", Ediz. Il Lunario. Biblioteca comunale di Piazza Armerina (febbraio).
Introduzione al volume "Nicosia-viaggio fotografico "di G.Paternò-Castello (1907). Riedizione.
Introduzione opuscolo V edizione concorso "Conosci il tuo Museo": Caltanissetta, 9 marzo.
Relazione al convegno sulle "cene di San Giuseppe" a Leonforte: Le feste di marzo e i riti di passaggio. (18 marzo)
Presentazione della brochure curata dal museo Bellomo di Siracusa: "I luoghi del Paladini. Un viaggio pittorico nella Sicilia centro-meridionale". Itinerario architettonico ed etnoantropologico (le miniere dell'ennese). 15 marzo.
Intervento al salone Bolognafiere per "DOCET-salone della didattica". La pedagogia della manualità nel museo diffuso, 27 marzo (stand della Regione Sicilia).

 

 

2005

Relazione Atti convegno internazionale di studi archeologici su Dèmetra: "La rupe di Dèmetra come spazio didattico".
Introduzione al Vol. San Luca Casale "Oltre l'agiografia altomedievale" (continuità della tradizione greco-basiliana in Sicilia),sett. ediz. Lyons Nicosia.
Introduzione al Vol. San Felice da Nicosia "Sulle tracce di san Felice (un itinerario e un paratesto), Il Lunario, ott., Assoro.
"La bibliografia dell'artigianato artistico in Sicilia" sta in SCUOLA-MUSEO-ARTIGIANATO a cura della Soprintendenza BB.CC.AA. di Enna, nov., Novagraf, Assoro.
"Dalle foto storiche dell'Atlante etnolinguistico di G.Rohlfs alle Eredità Immateriali delle culture minori" (con bibliografia su: La Fiaba e il mito in Sicilia,a cura dell'Ass.to Reg.le BB.CC.AA e PI, Il Lunario, Dic. Assoro.
Le miniere in prov. di Enna, a cura della Soprintendenza bb.cc.aa. di Enna per il Vol." Itinerari del Paladini".
Progettazione Corso sulla didattica Museale per gli insegnanti delle scuole Medie della Sicilia(IRRE).
Pubblicazione "Per un sistema regionale dei servizi culturali-educativi"i n Scuola e Cultura Antimafia, ottobre.
Premiaz. IV ediz. Conosci il tuo museo-Caltanissetta Salone dello Studente alla fiera del mediterraneo.
Mostra laboratori didattici ennesi.

 

 

2004

Stesura Itinerario del Borremans in prov. Di Enna (programma restauri della Soprintend. bbccaa di Enna), marzo.
"Le Terre di Hades" progetto di museo diffuso a Caltanissetta per la creazione di un polo museale nisseno, marzo.
Progetto didattico "Per un sistema regionale dei servizi culturali-educativi" sta in Vol. ITINERARI SCUOLA-MUSEO, Ass.to Reg.le/BB.CC.AA.e PI, Uff. Funz. Delegato, giugno.
Costruzione sito www.etnomediterranea.org e Statuto dell'Associazione "Biblioteca delle tradizioni Popolari Mediterranee", giugno.
Coordinamento didattico e scientifico "Scuola-Museo-Artigianato" per le scuole medie di Enna, Piazza Armerina, Nicosia.(16 laborat. artogianali per il recupero dei mestieri dell'artigian. artistico), mar-giugno.
Redazione vincoli etnoantropologici: Miniera Faccialavata (Leonforte), Parco minerario Li Carcari (Pietraperzia), antica stazione di Posta ex feudo Cuba (Catenanuova), dipinti murali Villa Gussio-Nicoletti (Leonforte).
Partecipazione al conv. internaz.le di studi archeologici su Dèmetra c/o Università degli Studi di Enna. (aula magna).
Relatore al seminario IRRE , Hotel Azzolini-Terrasini (PA) Su "Formazione e Lavoro a scuola". Convegno nazionale per il decennale della costituzione del Centro nazionale per la didattica museale di romaunitre. 2° Salone del libro a Palermo. 2° Salone dello studente alla fiera del Mediterraneo. Premiazione III edizione "Conosci il tuo Museo"- Terrasini.

 

 

2003

Pubblicazione Vol. Museo Diffuso Ennese (Opere d'arte Enna, Piazza A., Nicosia) e coordinam. corso d'aggiornamento per gli insegnanti delle scuole medie della provincia, aprile. Collaborazione periodico Cronache Parlamentari Siciliane "L'Euromediterraneo" Le pagine Mediterranee. News. Creazione del sito www.bibliosemitica.com.
Presentazione del Volume "Gli affreschi degli oratori rupestri del territorio di Assoro" (luglio).
Convegno nazionale del centro per la didattica museale di Romaunitre.
Marsala: Convegno di studi storici. Roma: riapertura Museo nazionale di Porta san Pancrazio(ANVRG). I° salone mediterraneo del libro alla fiera di Palermo.
I° Salone dello studente alla fiera del mediterraneo.
Premiazione II ediz.conosci il tuo museo alla scuola Media statale di Brancaccio Pa.

 

 

2002


2002-2008 - Con l'incarico di dirigente del Servizio storico-artistico ed etno-antropologico della Soprintendenza di Enna approfondisce gli studi già avviati sul "sincretismo" nelle feste religiose e soprattutto l'indagine di "scavo" strategico e ricerca induttivo-documentaria sugli usi, costumi, credenze e pregiudizi dei comuni erei, sotto la denominazione di progetto: "museo Diffuso Ennese".
Membro della Commissione scientifica del concorso "Conosci il tuo museo"Ass.to Reg.le BB.CC.AA e PI,(marzo). Membro commissione per la valutazione dei progetti "il dialetto nella scuola"UOXV-Educaz. Permanente, ASS.to BB.CC.AA e PI. Collaboraz. rivista ARS-Fondazione Federico II "Euromediterraneo",seconda serie:rubrica PAGINE MEDITERRANEE.(ottobre). Incarico dirigente responsabile Servizio Storico artistico ed Etnoantropologico Soprintendenza BB.CC.AA. di Enna (Gennaio).
Realizzazione mostra "I mulini ad acqua in provincia di Enna" e catalogo pubblicato.(febbraio) Realizzazione mostra "Dimore e opifici in grotta a Enna" e pubblicazione catalogo(settembre). Realizzazione mostra "Un secolo di magnanime Virtù-Un secolo di presenza dei Carabinieri in provincia di Enna". Pubblicazione catalogo(maggio). Lezioni di Educazione alla legalità nelle scuole-direzione del periodico trimestrale "Scuola e cultura antimafia".
Convegno del Centro naz.per la didattica museale di Romaunitre.
I edizione concorso conosci il tuo museo.

2001

Direzione Casa-Museo G. Verga di Catania (gennaio). Realizzazione mostra "Verga e Pitrè"(febbraio) e pubblicaz. brochure. Realizzazione Mostra sulla collezione dell'Opra dei Pupi di Pennisi da Acireale (settimana della cultura). Realizzazione Mostra delle opere per il centenario del volume di Capuana "Il Marchese di Roccaverdina" (1901).
Coordinamento nazionale Le Case della Memoria: Certaldo, ottobre. Incarico di Responsabile Ufficio del Referente per la Forma presso l'Ass.to Reg.le BB.CC.AA e PI. (marzo).
Pubblicazione one della brochure "scritti sul Risorgimento e il Romanticismo" (novembre).
Convegno a Santa Maria di Licodia(CT). Relazione su "Il Dialetto espressione di cultura siciliana" Funzionario delegato.

2000

Incarico equipe esperti per la valutazione delle iniziative culturali direttamente promosse dall'Ass.to Reg.le BB.CC.AA.e PI..(febbraio).
Realizzazione sito web:WWW.Siculosemitica.com-La cultura semitica-mediterranea. (aprile)
Studio su "Il porto di Sciacca caricatoio della marca saracena di Sicilia"8 ottobre).
Incarico di dirigente responsabile della Casa-Museo G. Verga di Catania-Soprintendenza BB.CC.AA. Convegno nazionale del centro per la didattica museale di Romaunitre.

Presso la Casa Museo G. Verga viene realizzato il primo ciclo di Incontri ed Eventi sui beni culturali antropologici.

 

1999

Incarico docenza Corso di formazione post-diploma "La didattica museale" Liceo Meli-Palermo. Pubblicazione brochure su "I musei e l'Illuminismo" (maggio). Progetto "Rientro in formazione"per l'Ass.to Com.le alla Pubblica di Palermo.(maggio).
Progetto di valorizzazione dei giacimenti culturali-patrimonio di BB.CC.AA. della Sicilia.(aprile). Pubblicazione sul quotidiano di Palermo "Il Mediterraneo"della rubrica Le grandi battaglie in Sicilia (PRIMA E SECONDA PUNTATA: Le Egadi e la battaglia di Imera).
Relatore al Corso di Agg.to IRRE su "Centri Territoriali Permanenti in Sicilia", ITAlberghiero, Palermo (Pallavicino).

 

 

1998
Coordinatore progetto assessoriale BB.CC.AA.e PI-FES su "Spazi didattici e museali". Realizzazione stampa brochure. Incarico docenza Corso di formazione IAL/Cisl su "Turismo e Beni culturali" (marzo). Realizzazione brochure su "Beni culturali come risorsa educativa".
Studio su "La riscoperta delle antichità semitiche in Sicilia" (settembre).
Viaggio studio in Grecia e Turchia. Articolo su "Kusadasi-Mileto-Efeso:culla della filosofia Jonia" (agosto). Marsala:Convegno di studi storici. Caserta:Convegno di studi storici.

1997
1997-2000 - Si reca frequentemente in provincia di Messina, particolarmente per studiare la zona Jonica, e successivamente con l'incarico a Casa_Verga (Catania) studia il territorio etneo da punto di vista entoantropologico.
Incarico di responsabile Ufficio tecnico per i servizi didattici Presso Dipartim. BB.CC.AA.ed EP(marzo). Presidente onorario ANVRG-Palermo. (maggio) Studio su "Le Cubbe bizantine del messinese" (settembre). Relatore al conv: reg.le ULITE/Univ. Popolari, Trabia, La Tonnara.
Convegno del Centro nazionale per la didattica Museale Romaunitre. Viaggio studio in Sardegna: Caprera, Nuoro. I musei etnoantropologici sardi. Art. Umanità Nova: Centenario di Amilcare Cipriani e insurrez. greca.

1996
Componente del Comitato scientifico delle Università popolari e della terza età della Sicilia-ULITE (maggio). Studio su "La Rinascenza mediterranea nei secc. IX-XV)". Realizzazione volume miscellaneo "Territorio e strutture culturali "IC Santa Flavia (giugno).
Coordinatore del progetto FES assessoriale "Scuola e Museo Territorio". Realizzazione Brochure. (dicembre). Studio su "Il preumanesimo nell'Italia meridionale-da Ruggero II a Federico II, secc.XII-XIII (settembre). Incarichi ispettivi presso Istituti d'alta cultura.
Collaborazione periodico ARS/Cronache Parlamentari Siciliane- "Pagine mediterranee", prima serie (settembre). Consulente assessoriale Progetto Scuola-Museo/I.D.P.E.P. presso la Soprintendenza BB.CC.AA. di Caltanissetta. Progetto Museo Diffuso (luglio).
Convegno a Roma del centro nazionale per la Didattica Museale. Convegno nazionale "La Scuola". Corso di aggiornamento presso la scuola di studi dirigenziali CERISDI-Castello Utveggio: "Utenza e pubbliche relazioni"

1995
Viaggio studio in Andalusia(gennaio). Articolo su "Il mudejar siculo-andaluso".
Viaggio studio in Tunisia (agosto). Articolo su "Tracce di continuità semitica nei secc. II-VII DC a Tunisi e a Gerba". Incarichi ispettivi presso Istituti regionali d'Alta Cultura (settembre).
Consulente assessoriale Progetto Scuola-Museo/I.D.E.P. presso il Museo Archeologico di Palermo. Realizzazione pubblicazione con itinerari. Incarico di Revisore dei Conti presso I.T.I. V. Emanuele di Palermo. Frequenza seminari sulla Filosofia orientale, diretti dal prof. Renato. Emanuele (centro studi buddisti). Convegno a Roma del centro nazionale per la Didattica Museale. Biella: Convegno nazionale delle Università popolari. Piana degli albanesi: Interv. Al convegno sulle minoranze linguistiche. Incarico di Collaudo dell'Area Artigianale di Enna(aprile).

1994
Monreale: Convegno sui beni culturali del distretto scolastico. Studio su :"Rinascimento e diverso culturale" (novembre). Consulente assessoriale Progetto Scuola-Museo/I.D.P.E:P
A Palazzo Abbatellis (Palermo). Corso di aggiornamento per le scuole dell'obbligo presso l'Albergo dei Poveri di Palermo. Mostra e catalogo sui lavori didattici delle scuole (Giugno).
Incarico di tecnico esperto presso commissione concorsuale Categorie protette custode beni culturali (marzo). Viaggio-studio in Rajastan (agosto), Articolo su "santi induisti e santi mussulmani nell'India tra il XIII e il XVI sec.". Viaggio studio in Grecia(Gennaio). Articolo su "Eleusi tra antichità e medioevo bizantino". Pubblicazione del Progetto didattico "L'Educazione ai beni culturali ". Viaggio-studio a Salerno, Ravello, Paestum per tracce scuola medica salernitana. Delegato al Conv.Naz.le ANISA a Venezia sulla Didattica museale.
Convegno per la costituzione del Centro Nazionale per la Didattica Museale di RomaUnitre

1993
Progetto "l'educazione ai Beni culturali". corso di aggiornam. per le scuole elementari e medie della provincia di Palermo a Palazzo Abbatellis. Viaggio studio in Portogallo( gennaio). Articolo su "marranismo e mudejar in Portogallo:l a ricerca dei nuovi spazi geografici"(secc.XVII-XIX). Viaggio studio a Giava, Celebes e Bali (agosto). Articolo su: "Civiltà materiale indocino-giavanese e sincretismo indo-buddista". Soggiorno studio a Roma (luglio).Articolo su "Mitraismo e culti orientali nella Roma imperiale"( settembre). Collaboraz. Tv locali (Palermo) programma "S.O.S: Monumenti". Inserimento nella graduatoria aventi titolo per immissione in ruolo catalogatori beni culturali. Aderente all'ANISA per l'Educazione all'arte. Archivio di Stato:Convegno sulle fortificazioni a Palermo:relazione sul ruolo delle Confraternite nella difesa dei bastioni(29.maggio).

1992
Incarico Collaudo area artigianale Villabate (aprile). Incarico trattazione atti ispettivi Ass.to reg.le BB.CC.AA.e PI. Tremila siti archeologici della Siria alla civiltà Viaggio studio in Egitto(gennaio): Articolo su "Civiltà materiale egizio-africana oltre la Nubia dei Copti". Viaggio studio in Siria e Giordania (agosto). Articolo su "dai mesopotamica"
Approvazione del progetto "scuola -museo" nell'ambito del Comitato tecnico-consultivo per la Promozione culturale (15 dicembre). Valutazione progetti dei distretti scolastici sulle tematiche di Educazione Permanente ai beni culturali (settembre). Petralia Sottana: Interv. Convegno sul parco delle Madonne. Componente Consiglio d'amministrazione Istituto d'arte di…………(prov. Catania)

1991
Stampa volume ISAS - "L'artigianato d'arte in Sicilia"(giugno) e ricerca su "La rivoluz. industriale in Sicilia". Pubblicaz. Volume miscell." Mare di Sicilia" (settembre).
Incarico presso Ufficio di Gabinetto Ass.to reg,le alla Cooperazione.(gennaio).
Realizzazione prima conferenza regionale sull'apprendistato nel settore artigiano(Catania.giugno). Viaggio studio in Nepal ,Sri Lanka e Maldive (agosto). Articolo su "Il sincretismo indo-buddista nel subcontinente indiano". Viaggio studio in Spagna (gennaio). Articolo su "Tra Madrid e Toledo il Mudejar arabo-iberico". Incarico di direttore responsabile del periodico trimestrale "Scuola e Cultura Antimafia" (settembre). Intervista sull'Avanti a Philippe Aries su "il mito del buon selvaggio", Convegno sui musei etnoantropologici di Ghibellina. Case di Stefano. III Edizione Guida verde-Sicilia.Panopticon. Collab. Period. mens. Palermo-Scuola.

1990
Pubblicazione del volume miscell. "La Pasqua in Sicilia" (apr.) Componente Uff. di gabinetto Ass.to Reg.le Cooperazione: commiss. per la stesura DDL artigianato( febb.), Addetto stampa, Comm. reg.le per l'Artigianato. Viaggio studio in Giappone e Cina (marzo). Articolo su "La cultura buddista e la cultura tao-scintoista nei confronti dello ZEN). Viaggio studio in Scozia (agosto). Articolo su"Civiltà megalitiche e civiltà celto-europee". Collaborazione rivista "Ciao Sicilia" su Mestieri e artigianato in Sicilia (genn-ottobre). Collab. Giorn. di Sicilia: Rubrica sett.le Cose e storie. Art. su vincolo storico "Le torri d'acqua". Conv. naz.le dei comuni alloglotti. Roccadipapa (Roma). II edizione Guida verde Sicilia-Panopticon
Collab. Periodico mensile Palermo-Scuola. I ediz.concorso scuola e artigianato.

1989
Pubblicazione del volume "La ricerca etnoantropologica" a cura del Centro Internazionale di Etnostoria di Palermo. Saggi di C. Paterna alle voci: "mappa delle feste religiose".
Collab. casa editrice ALTILIA per vol. su "La fiaba e il mito in Sicilia". Viaggio studio in Francia e Bretagna (agosto). articolo su "La Cultura megalitica e la musealizzazione del territorio". Componente del Comitato Tecnico-consultivo per la Promozione Culturale e l'Educaz. Permanente dell'Ass.to Reg.le BB.CC.AA.ed EP (progetti dei Distretti scolastici).
Direttore responsabile Guida verde Sicilia-Panopticon Collab. Palermo-Scuola.

1988
Vincitore concorso e titolare cattedra "Storia e Filosofia" presso Liceo Classico di Mazzarino(CL). (marzo). Immissione in ruolo quale Dirigente Tecnico - Esperto Laureato per l'Educazione Permanente Direz. Reg.le BB.CC.AA. ed EP. Regione Siciliana.(agosto).
Pubblicazione atti convegno internaz.di studi antropologici "il Dolore". Relazione su "Le Addolorate del venerdì Santo".(aprile) convegno internazionale di studi semiotici a Palermo(segreteria organizzativa). Convegno a Castelvetrano su "La medicina popolare".
Componente segreteria tecnica mostra internazionale "I Greci D'Occidente", Siracusa.(ottobre). Relazione su "Le feste calendariali antiche di Siracusa". Art. Giorn. di Sicilia sul convegno. Addetto stampa Uff. Gabinetto Ass.to Reg.le BB.CC.AA. e PI. Viaggio studio nell'alto modenese (agosto). Articolo su "La Storia orale nell'appennino tosco-emiliano".
Conv. reg.le AIB (Ass.Ital Bibliot.) - Enna.Settembre. Conv. Naz.le AIDEA(Ass. Naz. Educaz. degli Adulti), Genova, ottobre. Collab. Giorn. di Sicilia:art. recupero libri bibl. com.(14.7):Recens. libro su monte frumentario di Vallelunga (Cl). Inizio collaboraz. Mensile Palermo -scuola.

1987
1987-1997
Per un decennio compie viaggi di studio e sopralluoghi nei paesi mediterranei, in particolare islamici (Tunisia, Egitto, Giordania, Siria, Israele, Spagna, Grecia) e in alcuni paesi orientali (India, Nepal, Ceylon, Thailandia, Indonesia, Cina Giappone) per approfondire le conoscenze sulle religioni orientali e asiatiche, dopo aver frequentato a Palermo i seminari di Renato Emanuele sul Buddismo

1987
Incarico annuale cattedra di Lettere Ist. Tec. Turismo M. Polo di Palermo. (settembre-giugno 1988). Incarico annuale cattedra di Lettere Ist. Tec. Comm. Calamandrei di Palermo (gen-giugno). Pubblicaz. atti del conv. Intenaz. di studi antropologici "L'Amicizia". Relazione su "Il concetto di Amicizia in una rivista missionaria". (marzo).
Inizio Inizio corrisp. giornalistiche col quotidiano Collab. giornalistica col Giornale di Sicilia. Art. su "Le fontane abbandonate". (21.12). Art. Teatro Garibaldi in abbandono (4.6), la torre medievale di Montelepre (3.12), il castello di Carini (5.2), Il duomo di Termini (16.12).
AVANTI! Viaggio studio nei comuni dell'alto veronese. Articolo su "L'etnofilosofia delle popolazioni italo-cimbriche".

1986
Incarico annuale a contratto per insegnamento Storia e Filosofia presso Liceo Scientifico Scuola Internazionale di Palermo. Conseguimento Abilitazione all'insegnamento Storia, Filosofia e Scienze dell'Educaz. presso i Licei magistrali. Conseguimento abilitazione all'insegnamento in Storia e Filosofia presso i Licei classici e scientifici.(tesi monografica ?
Incarico di docenza per Antropologia Culturale presso Scuola superiore di assistenti sociali di Palermo. Componente Comitato direttivo "WWF-Sic.Occidentale". Componente Comitato direttivo Circolo l'Istrice della Lega per l'Ambiente-Sicilia. Collab. L'Ora:art. su recupero libri cripta S. Michele Palermo.Recens. Vol. Elsa Guggino: Magia e Malattia (22.6).
Art. su recupero Pal. Bonagia Pa (23.7). Art. restauro tele De Matteis a San Martino (30.6).Rubrica: domenica andiamo….

1985
Conseguimento abilitazione all'insegnamento in Materie Letterarie ist. second. di 2° (tesi monografica di studi su "popolo e Letteratura in Italia". Stampa per l'editrice EDIKRONOS del vol. "Le tradizioni popolari d'Italia". Saggi di metodologia bibliografica a cura di C. Paterna (ottobre). Contratto per insegnamento Storia e Filosofia presso Liceo scientifico Scuola Internazionale di Palermo. Collaborazione giornalistica presso quotidiano L'ORA di Palermo:i ntervista allo storico delle religioni Mircea Eliade (Villa Whitaker). Art. "Le truvature in Sicilia" (10.8), Il parco archeol. di Agrigento (10.10).
Rubrica tesori d'arte abbandonati( Castronovo, Calatubo, Nocella, Altofonte, Partitico cantine borboniche, Santa M. del Bosco, S. M. dell'Orto di Monreale, Acquedotto romano termini, Pal. reale Altofonte, ponte medievale Ficarazzi,Torre Monaca carini-Hyccara, Museo Salemi, Calatamauro, Cacciamo, Ponti sul San Leonardo,Torri Bagheria e Campofelice, Val Platani, Corleone, Giuliana, Polizzi, Castelli Marineo Misilmeri, San Biagio Cefalù……
Attestato attività perfezionamento post-laurea presso Istituto Scienze antropologiche e Geografiche della facoltà di lettere di Palermo.
Collaborazioni giorn. L'Ora Palermo: art. Luca Cambiaso e la sua cerchia, a Genova( aprile).Art. Manzoni e il suo tempo, E.Munch (Palazzo reale-Milano). Mostra gli impressionisti a Lugano. Mostra:L'epifania a Roma(14.1).

1984
Schedatura scientifica delle feste religiose in Sicilia per conto della Presidenza della Facoltà di Lettere di Palermo. Idoneità all'ammissione al corso di Dottorato di Ricerca in Etnoantropologia presso Università di Cosenza. Contratto annuale insegnamento "Storia. Filosofia e Pedagogia" presso Liceo Magistrale Bagnera-Partinico( PA).
Ricerca per conto Ist. Scienze antropol. E Geograf. fac.Lettere Su "Il calendario delle feste religiose in Sicilia". Collaborazione casa editrice. Guida per "Dizionario dei comuni siciliani-le tradizioni popolari". Seminario alla Fac. di Architettura-cattedra di caratteri Stilistici dei monumenti su "Le Sibille come segno, simbolo e riuso nelle arti decorative applicate" e pubblicazione intervento negli atti della facoltà. Collaborazione pubblicistica col quotidiano L'ORA. Rubrica Palermo magica, articoli, telescriventi. Riscopriamo le tonnare. Intervista al filosofo Fayerabend (Villa Whitaker). Convegno a Ghibellina:La museografia etnoantropologica. Genova: Mostra e recensione L'Ora su "I Pellirossa". Studio su America Indiana Art. su "Le fiabe volano"museo Arti e Trad.popol.Roma (L'Ora).

1983
Incarico di commissario esami di maturità al liceo Magistrale Margherita di Palermo.
Incarico annuale presso Istituto magistrale Bagnera di Partinico (PA) per Materie Letterarie/Storia, Filosofia e Pedagogia.
Pubblicazione opuscoli "Paesi nostri" (Sciara, Corleone, Bagheria, Polizzi,ecc).
Collaborazione giornalistica settimanale "Sicilia domani". Collaborazione pubblicistica quotidiano L'Ora:intervista all'antropologo Luigi Lombardi Satriani (Gibellina Palermo. Rubrica" L'utile e il dilettevole dei monumenti palermitani". Pubblicazione sulla rivista Sicilia tempo della rubrica "Minoranze in Sicilia". Attestato attività di perfezionamento post-laurea rilasciato dal direttore dell'Ist. di Scienze Antropologiche della facoltà di Magistero di Palermo e del dirett. Archivio audiovisivo per il mediterraneo. Comitato direttivo Lega Ambiente Sicilia-ARCI. Pubblicazione del saggio per conto del CAS-Sicilia "Le Madonie palestra per i geologi". Convegno a Gibellina: La museografia etnoantropologica.

1982
Relatore al Convegno internazionale di studi etnoantropologici “Trent’anni di ricerche Etnoantropologiche" in Sicilia 1950-1980: prima mappa su: Bibliografia ragionata delle Feste religiose in Sicilia. 1° Premio ex-aequo concorso giornalistico “Cefalù” per la Pubblicazione Cefalù nella Guida-Espresso 1982. Collaborazione pubblicistica quotidiano L’ORA di Palermo. Rubriche e articoli: interviste a Roberto Leydi e Diego Carpitell (antropologi). Inviato alla Fiera del Levante di Bari. Convegno a Gibellina: La museografia etnoantropologica.

1981
Collaborazione pubblicistica al quotidiano L’ORA di Palermo. Rubriche e articoli. Collaborazione all’Ufficio Diffusione del Quotidiano L’ORA Collaborazione Istituto Scienze Antropol. Magistero Pa - Cattedra di storia delle Tradizioni Popolari: I° Stage Antropologia e comunicazione audiovisiva (Uff. Stampa): Interviste per L’ORA:Furio Jesi (germanista).

1980
Abilitazione all’esercizio della professione giornalistica Elenco Pubblicisti. Collaborazione pubblicistica col quotidiano L’ORA di Palermo. Rubriche:le feste autunnali,i grandi viaggiatori in Sicilia, le vie dell’artigianato a Palermo,i l bello dei monumenti, week end in Sicilia). Sulla tesi di Menzione speciale Premio letterario O. Strano-Giarre (CT) laurea ”Sopravvivenze e sincretismi nelle feste religiose siciliane”( 1977)… in particolare per lo studio accurato sulla discendenza classica e mediterranea delle nobili tradizioni popolari siciliane…. Collaborazione allo studio su “Leon Battista Alberti - L’umanesimo Letterario e il Trattato demo-filosofico DELLA FAMIGLIA. Inizia a recarsi nel periodo estivo in provincia di Trapani, dove studia in particolare le testimonianze artistiche, etno antropologiche e ambientali della parte nord-occidentale.

1979
Seminario della federazione arti e tradizioni popolari di Trapani su “Religiosità popolare e scelte religiose” e relazione su : ”esame stratigrafico del culto di San Giovanni Battista a Marsala”. Incarico annuale di insegnamento presso l’istituto A. Ugo di Palermo per “Storia, Filosofia e Pedagogia”. Ricerca su “Le nazioni indiane negli USA”. Collaborazione con l’Ist. scienze Antropologico Facoltà Magistero di Palermo. Inizio collaborazione col quotidiano L’ORA di Palermo. Rubrica “Domenica andiamo a…”, Viaggiatori stranieri in Sicilia… . Collaborazione rivista “a” - Articoli su Murray Bookin, Noam Chomsky, Piotr Kropotkin, Mikail Bakunin, Elisèè Reclus, Carlo Cafiero (diritto naturale e solidarismo).

1978
Corso biennale post laurea della Cattedra di Educazione degli Adulti - Università di Palermo.
Corso di aggiornamento CIRU. Corso di aggiornamento Centro Sicil.Studi Filologici.
Inizio collaborazione con l'Istituto Scienze Antropologiche. Prof. Rigoli - Palermo.

1977
Laurea in Pedagogia e Filosofia ( 110/110 e lode) con tesi specialistica socio-antropologica(relat. Giuseppe Bonomo, correlatori:Gianni Puglisi e Maria Grazia Ambrosini. Argomento "Le sopravvivenze pre-classiche nelle feste religiose siciliane"

1975
Collaborazione giornalistica col settimanale Nuova Unità. Corso di formazione Ass. Italia-Cina su “Cultura e storia cinese” a cura di Manlio Dinucci:Pisa. .
Trasferimento al corso di Laurea di Pedagogia e Filosofia dell'Università di Palermo.

1974
Stage universitario presso la Haye Glass di Hannover per approfondire le proprie conoscenze sulla sociologia aziendale e sui mestieri di tradizione.

1973
Collaborazione giornalistica col settimanale Umanità Nova di Roma e L’Internazionale di Forlì. Studio su “Goodwin tra lo statalismo di Hobbes e Locke.

1972
Diploma di maturità scientifica presso il liceo statale Einstein di Palermo.
Tesina su :Foscolo tra Filosofia Romantica e Antiquitates.
Iscrizione alla Facoltà di Sociologia (sperimentale) dell'Università La Sapienza di Roma.

 

 

 

 



Vedi Allegato

Torna indietro


© 2017 Etnomediterranea - Area Riservata